• Ven. Set 30th, 2022

Voce del NordEst

Il web magazine online 24 ore su 24

UDINESE vs INTER : 3-1 – Le pagelle di STERA

DiStera

Set 18, 2022

LE PAGELLE DI STERA

UDINESE vs INTER : 3 – 1

18/09/2022

SILVESTRI: 7
Quando è chiamato a dare il suo contributo non si fa mai trovare impreparato! Decisivo in alcune occasioni.
C O M P L E T O

BECAO: 7
Prestazione maiuscola del difensore brasiliano contro un attacco probante e di qualità.
S U C C U L E N T O

BIJOL: 7,5
Insuperabile in difesa. Padrone dell’area sulle palle alte e goleador quando si spinge in avanti! Una partita da incorniciare.
I N V A L I C A B I L E

PEREZ: 6,5
Si fa trovare pronto e a suo agio contro un attacco votato all’aggressione dello spazio.
R I L E V A N T E

LOVRIC: 6,5
Si sta imponendo partita dopo partita. Garantisce qualità e sostanza al centrocampo. Sfortunato nelle conclusioni. Esce per Arslan.
C O N S I S T E N T E

PEREYRA: 6,5
Il capitano firma un’altra prestazione di alto livello, condita anche dal goal (deviato in porta da Skryniar). Esce per Ehizibue.
P A L P A B I L E

WALACE: 6,5
Ordinato, attento e deciso negli interventi. Un giocatore che con la crescita della squadra ne trae diretto vantaggio.
A C C O R T O

MAKENGO: 6
Costantemente in movimento il francese che oggi ha saputo dare filo da torcere ai suoi più quotati avversari a centrocampo. Esce per Samardzic.
D E T E R M I N A T O

UDOGIE: 6
Non si discutono le qualità, ma si concede troppe pause. Il rendimento è di fatto altalenante. Esce per Ebosse.
V A R I A B I L E

BETO: 5.5
Poco servito ed osservato speciale della difesa nerazzurro, il portoghese non riesce a crearsi gli spazi a lui congeniali. Esce per Success.
N E U T R A L I Z Z A T O

DEULOFEU: 7
Sin dal primo minuto si è mosso a tutto campo per innescare i suoi compagni e cercando la via della soddisfazione personale. A volte però si specchia troppo, evidenziando alcuni egoismi di troppo.
A M M I R E V O L E


SAMARDZIC: 6,5
Rileva Makengo dando da subito spessore e qualità al centrocampo bianconero.

EHIZIBUE: 6
Entra al posto di Pereyra e si distingue per la concretezza e attenzione in fase difensiva.

SUCCESS: 6,5
Subentra a Beto e riesce da subito a dare più profondità al gioco friulano, conquistandosi spezi interessanti.

ARSLAN: 6,5
Da il cambio a Lovric e segna la terza rete friulana. Perfetto direi!

EBOSSE: 6
Quinto cambio per Udogie prestando particolare attenzione all’inerzia finale dei nerazzurri.

IL MISTER: 7
Ritrova Bijol e propone Beto al fianco di Deulofeu. In settimana ha più volte cercato di calmierare l’ambiente, esaltato per la partenza di campionato. Ben messa in campo la squadra friulana regge bene l’urto nerazzurro. Con l’innesto di Samardzic prova ad aumentare il tasso tecnico. Manda nella mischia Success Arsaln Ebosse e Ehizibue e la squadra lo ripaga con altri due goal e una netta superiorità in campo.
C O N D O T T I E R O

CITAZIONE SPECIALE DI OGGI
Stadio e squadra finalmente al livello che gli competono : 8


LA PARTITA:
Dopo sei giornate, la partita con l’Inter è per i friulani una sfida da alta classifica, erano anni che i bianconeri non erano partiti così bene in campionato. Nerazzurri reduci da una convincente vittoria in Champions League. Gran colpo d’occhio lo stadio Friuli pieno per le grandi occasioni, in 22.475 sugli spalti oggi.

STATISTICHE:
L’ultima vittoria dell’Udinese contro l’Inter in Serie A risale al 16 dicembre 2017 (3-1 al Meazza); da allora, nove gare in cui i nerazzurri sono rimasti imbattuti (7V, 2N), tenendo ben sette volte la porta inviolata. L’Udinese affronterà l’Inter avendo più punti dei nerazzurri a inizio giornata per la prima volta dal dicembre 2014 – nelle ultime due occasioni in cui è successo nel massimo campionato italiano, i friulani hanno trovato il successo (2-1 il 7 dicembre 2014 e 5-2 il 19 maggio 2013). Con 13 punti in sei gare, l’Udinese ha eguagliato la sua miglior partenza in un campionato di Serie A (registrata anche nel 2000/01, 2008/09 e 2014/15) – solo in una delle precedenti occasioni però i friulani hanno vinto la settima, portandosi a 16 punti (nel 2000/01).

SINTESI: Schiaccianti!
Bella giornata di sole, con una fresca brezza ad accompagnare i 22 in campo. Scendono con le divise ufficiali le due formazioni divise da un solo punto in classifica. Doveroso minuto di raccoglimento in onore delle vittime dell’alluvione nelle marche. Al 2^ minuto Deulofeu mette sul piede di Lovric un pallone che il #4 dal limite manda di poco a lato dell’ex Handanovic. Al 4^ punizione per i nerazzurri. Sulla palla Barella che con un preciso tiro sotto il sette mette in rete un incolpevole Silvestri, superando la barriera. Al 6^ Ancora Lovric che in area tira al volo mandando alto. Al 13^ Deulofeu calcia male una punizione/cross, mandando abbondantemente a lato. Al 15^, curiosa situazione con due palloni in campo che Silvestri allontana. Al 16^ cross di Udogie per…Handanovic. Pereyra si fa spazio sulla destra, lo ferma Mkhitaryan che si becca un giusto giallo dall’arbitro Valeri al 20^. Batte la punizione Pereyra che grazie ad una fortunosa deviazione di Skryniar manda alle spalle di Handanovic.Pareggio friulano tra le proteste degli avversari convalidato dopo verifica Var. Esplode il Friuli, meritato pareggio per i bianconeri. Ingiusta decisione arbitrale al 27^ che non ammonisce Bastoni (chissà come mai…) per una trattenuta al lanciato Beto. Corre già ai ripari Inzaghi, che osserva una squadra in balia dell’avversario. Grande intervento di Silvestri che salva in corner su Bastoni. Al 29^ entrano Dimarco e Gagliardini per i due ammoniti (!!!!). Dzeko di testa al 32^, pallone di poco a lato. Spinge l’Udinese, murata dalla difesa al 33^ dopo che Beto si era caparbiamente fatto spazio dalla sinistra. Al 34^ Dzeko calcia alle stelle. A tutto campo Deulofeu, che scende fino alla trequarti per impostare il gioco. Pochi palloni giocabili per Beto in questi primi 40^ minuti. Perde troppo tempo Dumfries sulla rimessa laterale al 42^, il direttore di gara da la palla ai friulani. Le due squadre sembrano aspettare la fine del primo tempo, sonnecchiando in campo. Lampo dei bianconeri con Beto atterrato malamente sull’out di destra al 45^. Giusto anche il giallo a Darmian. Deulofeu attende di poter calciare a causa di schermaglie in area di rigore. Conclusione da dimenticare dello spagnolo che manda in curva. Al riposo si va sull’1 a 1 maturato in un primo tempo a tinte bianconere. Pronti via per il secondo tempo senza cambi nelle due formazioni. Al 47^ corner di Deulofeu che si spegne sopra la traversa. Al 48^ Deulofeu per l’accorrente Pereyra che colpisce male mandando a lato. Al 50^ punizione di Dimarco dall’out di sinsitra, Silvestri respinge con i pugni. Inzaghi deve aver motivato bene i suoi negli spogliatoi, i nerazzurri spingono con decisione in questi primi minuti della ripresa. Va in rete Dzeko, ma era in fuorigioco al 55^. Due ammonizioni per i bianconeri in questi primi 10 minuti del secondo tempo, alquanto inspiegabili se non per pareggiare quelle nerazzurre. Occasionissima per i bianconeri al 56^ che si imbucano in area con Beto anche se dopo una serie di tentativi non riescono a trovare la via della porta. Le due squadre sono meno coperte in questa frazione, molti i capovolgimenti di fronte. Sottil al 59^ manda in campo Samardzic per Makengo. Lovric si apre un varco e si lancia verso la porta calciando dal limite, Handanovic salva in corner al 63^. Crampi per Pereyra al 65^, che si accascia al suolo. Resta a terra Perez in area friulana, l’arbitro ferma il gioco. Inzaghi al 66^ manda in campo Correa e D’Ambrosio. Risponde Sottil che manda con l’ingresso di Success ed Ehizibue. Subito messo giù Success da Skryniar al limite dell’area (e al limite del giallo..). Palo di Deulofeu, parata di Handanovic su Samardzic, rovesciata di Lovric tra le mani di Handa, il tutto al 72^!!! Contropiede Lovric-Deulofeu che lo spagnolo manda debolmente tra le braccia di Handanovic al 74^. Ancora bianconeri al 75^, Success serve lungo per Ehizibue anticipato dalla difesa avversaria. Al 77^ Walace impegna Handanovic dalla distanza. Massima pressione friulana un questa frangente, che meriterebbe più fortuna. Al 78^ dentro De Vrij, Ebosse e Arslan. Success a spallate si guadagna un corner all’83^. Scodella Samardzic per Bijol che incorna perfettamente mandando alle spalle di Handanovic. E sono 2!!! Fase concitata della partita ora. Al’88^ Deulofeu pecca di egoismo e spreca un buon contropiede. SIlvestri non trattiene una conclusione dal limite, palla che Martinez prova a ribadire in rete andando a colpire l’estremo difensore friulano. Restano a terra i due al 90^. Cinque i minuti di recupero comandati dal direttore di gara. Contropiede Samardzic-Deulofeu e cross dello spagnolo per Arsaln che di testa la manda alle spalle di Handa per il 3 a 1 al 92^. Friulani a tratti irrefrenabili, e Inter matata! Ennesima dimostrazione di forza dei bianconeri che si impongono nettamente!

INTER : HANDANOVIC 6,SKRINIAR 5.5,ACERBI 6 (DE VRIJ 5) ,BASTONI 5.5 (DIMARCO 6),DUMFRIES 5.5,BARELLA 6,BROZOVIC 5 (D’AMBROSIO s.v.),MKHITARYAN 5.5 (GAGLIARDINI 5.5),DARMIAN 5.5,DZEKO 6.5 (CORREA 5.5),MARTINEZ 5.5

Stera

Stefano SERAFINI, alias STERA, direttore di VOCEDELNORDEST.IT email : redazione@vocedelnordest.it

Rispondi