• Mer. Apr 17th, 2024

Voce del NordEst

online 24/7

IL 14 MARZO LA KREMERATA BALTICA E IL PIANISTA GEORGIJS OSOKINS IN CONCERTO AL TNGDU

DiRedazione

Mar 11, 2024

La celebrata orchestra d’archi e il pianista lettone di fama internazionale sono attesi giovedì 14 marzo 2024 alle ore 20.30

La Kremerata Baltica e Georgijs Osokins in concerto al Teatro Nuovo Giovanni da Udine

In programma i due concerti per pianoforte e orchestra di Fryderyk Chopinnella trascrizione per orchestra d’archi e strumento solista, e altrettanti brani di autori contemporanei: un omaggio del compositore polacco Krzysztof Penderecki a Papa Giovanni Paolo II e Lignum, del giovane compositore lettone Jēkabs Jančevskis.

Udine, 11 marzo 2024 – Tournée e concerti in tutto il mondo, partecipazioni a festival internazionali, incisioni e collaborazioni con i migliori direttori e solisti: il successo della Kremerata Baltica, fondata nel 1997 dal celebre violinista Gidon Kremer, non conosce soste. È quindi particolarmente atteso il suo debutto al Teatro Nuovo Giovanni da Udine, in programma giovedì 14 marzo alle 20.30 nell’ambito della 27ma Stagione di Musica e Danza realizzata con il sostegno di Fondazione Friuli.

L’orchestra d’archi composta da 24 giovani elementi provenienti da Lettonia, Lituania ed Estonia è apprezzata per la vitalità delle sue interpretazioni che in questo concerto si intreccerà con il talento – definito dalla critica, fin dagli esordi, “eccezionale e imprevedibile” – del giovane pianista lettone Georgijs Osokins, considerato fra gli interpreti più interessanti della sua generazione.

Il programma spazierà dai due Concerti per pianoforte di Fryderyk Chopin, nella trascrizione per orchestra d’archi e strumento solista, all’esecuzione di altrettanti brani contemporanei: un omaggio del compositore polacco Krzysztof Penderecki al Papa suo conterraneo, Chaconne in memoriam Giovanni Paolo II, e Lignum di Jēkabs Jančevskis, brano commissionato al giovane musicista lettone dalla stessa Kremerata.

Georgijs Osokins ha guadagnato l’attenzione del pubblico e della critica internazionali grazie alla sua partecipazione all’età di 19 anni al XVII Concorso Chopin del 2015. La sua carriera di solista ha inizio con il prestigioso festival Chopin and His Europe di Varsavia e con il suo primo tour in Giappone, cui sono succeduti inviti nelle più importanti sale da concerto in Europa, America e Asia e festival internazionali. Dal suo debutto pubblico con la Latvian National Symphony Orchestra Osokins si è esibito con compagini importanti quali Amadeus Chamber Orchestra, Taiwan Philharmonic Orchestra, Tokyo New City Orchestra, Sinfonietta Cracovia. Dal 2018 Georgijs collabora con Gidon Kremer e la Kremerata Baltica in tournée nel Regno Unito, Irlanda, Russia, Polonia, Germania, Asia e Stati Uniti. Le sue registrazioni per Piano Classics e Accentus hanno ricevuto brillanti recensioni, segnalazioni e premi. Osokins ha ricevuto la Croce al merito (grado d’argento) assegnata dal Presidente della Repubblica di Polonia e il Lettonian Grand Music Award, la più alta onorificenza musicale in Lettonia.

Fondata nel 1997 dal famoso violinista Gidon Kremer, l’orchestra da camera Kremerata Baltica, vincitrice di Grammy Award, è considerata uno degli ensemble internazionali più importanti d’Europa. Il vasto repertorio, che spazia dalla musica antica a quella moderna (comprese opere per ensemble da camera di Bartok, Ligeti, Beethoven, o i quartetti d’archi di Shostakovich), riceve entusiastici riconoscimenti da parte del pubblico. Essenziale è l’approccio creativo alla programmazione, che ha dato origine a prime esecuzioni mondiali di opere di Arvo Pärt, Giya Kancheli, Pēteris Vasks, Leonid Desyatnikov, Alexander Raskatov, Georgs Pelēcis, Krists Auznieks, Jēkabs Jančevskis, Raminta Šerkšnytė. Il lavoro permanente sullo studio, la riscoperta e l’esecuzione della musica di Mieczyslaw Weinberg, Milosz Magin e, più di recente, Viktor Kalabis, porta questi compositori sotto una nuova e meritata luce. Uno dei progetti più recenti ha presentato il ciclo Another Winterreise con i Lieder di Schubert arrangiati e ricomposti da G. Osokins, R. Šerkšnytė, V. Kissine, A. Raskatov e L. Desyatnikov per l’anniversario di Gidon Kremer e della Kremerata Baltica nel 2022. Ogni anno, durante il Festival Kremerata Baltica a Dzintari, Jūrmala, l’orchestra esegue nuove opere di compositori di origine baltica, appositamente commissionate per mantenere alto il profilo della tradizione della musica classica lettone e baltica e per renderla popolare in tutto il mondo. Per molti anni la Kremerata Baltica è stata ‘orchestra residente’ al Festival di Kronberg e al Festival di Lockenhaus – esibendosi con solisti quali Nicolas Altstaedt, Anneleen Lenaerts, Heinz Holliger, Olli Mustonen, Mischa Maisky, Kian Soltani, Gilles Apap, Iiro Rantala, Pinchas Zukerman e molti altri. Marta Argerich, Lucas Debargue, Yulianna Avdeeva, Seong-Jin Cho, Vida Miknevičiutė, Michala Petri, Mate Bekavac, Georgijs Osokins, Iveta Apkalna, Andrius Žlabys, Ivan Karizna, Per Arne Glorvigen, Fuad Ibrahimov, Hugo Ticciati – sono tutti musicisti con cui negli ultimi anni l’orchestra ha collaborato. Dalla sua fondazione, la Kremerata Baltica ha suonato in più di 50 paesi, esibendosi in 600 città e tenendo più di 1000 concerti in tutto il mondo. Le sue registrazioni sono state premiate con Grammy Award, ECHO Klassik, Gramophone Award e hanno ricevuto il Premio Lettone Microfono d’Oro come miglior album classico per due anni consecutivi.

Info e biglietteria

La biglietteria del Teatro di via Trento 4 a Udine è aperta dal martedì al sabato (escluso festivi) dalle 16.00 alle 19.00. Nei giorni di spettacolo gli sportelli saranno aperti anche a partire da 90 minuti prima dell’inizio della rappresentazione. Acquisti online sul sito www.teatroudine.it e sul portale Vivaticket

Teatro Nuovo Giovanni da Udine

via Trento, 4 – 33100 Udine

giovedì 14 marzo 2024 – ore 20.30

KREMERATA BALTICA

GEORGIJS OSOKINS pianoforte

Krzysztof Penderecki

Chaconne in memoriam Giovanni Paolo II

Fryderyk Chopin

Concerto per pianoforte e orchestra n. 2 in Fa minore op. 21 

Jēkabs Jančevskis

Lignum 

per orchestra d’archi, svilpaunieki (ocarine popolari lettoni a forma di uccelli), carillon e campanelli eolici

Fryderyk Chopin

Concerto per pianoforte e orchestra n. 1 in Mi minore op. 11  

Di Redazione

Direttore : SERAFINI Stefano Per ogni necessità potete scrivere a : redazione@vocedelnordest.it

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP Radio
WP Radio
OFFLINE LIVE