• Mar. Lug 23rd, 2024

Voce del NordEst

online 24/7

IN MY NAME.ABOVE THE SHOW:apertura straordinaria tutti i sabati fino a mezzanotte, il 15/06 il docufilm”The Land Of Painted Boxes”

DiRedazione

Giu 12, 2024

Continuano gli eventi collaterali di

IN MY NAME. Above the show

la prima grande mostra-evento internazionale che celebra l’urban art

alle Ex Ceramiche Pagnossin di Treviso

Apertura straordinaria tutti i sabati fino a mezzanotte

sabato 15 giugno ore 18

proiezione del documentario

The Land of Painted Boxes

Regia di Aldo Romano Innocenti

durata ‘30

Organizzazione e produzione Unlike Unconventional Events

A cura di Martina Cavallarin con Antonio Caruso

Direzione artistica Made514

Coordinamento culturale e scientifico Christian Leo Comis

Biglietti: www.inmyname.art

Ripensare gli spazi di lavoro per renderli luoghi di aggregazione, di arte, di condivisione e di integrazione urbana.

Sabato 15 giugno a IN MY NAME. Above The Show, la mostra che celebra la storia e l’evoluzione dell’Urban Art, verrà proiettato il docufilm “The Land of Painted Boxes” commissionato da Prologis, società leader mondiale nel settore immobiliare per la logistica, che si è fatta promotrice della diffusione dell’urban art in Italia. Per l’occasione sarà presente Sandro Innocenti, senior vice president e country manager di Prologis Italia, che spiegherà l’impegno dell’azienda a favore dell’urban art e presenterà la proiezione. 

Il docufilm racconta la nascita del progetto di arte urbana presso il Prologis Park Lodi, ideato in collaborazione con CEVA Logistics, che sotto la direzione artistica dell’urban artist HEMO, ha visto 7 urban artist realizzare grandi opere sulle facciate degli edifici nella primavera del 2021, con l’intento di rendere il parco logistico esteticamente più attraente e gradevole dando così vita alla prima galleria di Urban Art a cielo aperto.

Hemo, Made, Macs, Joys, Vesod ed Etnik, oltre ad essere presenti con le loro opere a In My Name, insieme a Font, Hitnes e Seacrative sono gli artisti impegnati che, giorno dopo giorno, hanno dato nuova forma alle pareti degli edifici. La trasformazione del parco logistico, le personalità degli artisti coinvolti nel progetto e le loro opere sono raccontate nel documentario realizzato da Aldo Romano Innocenti.

Siamo particolarmente orgogliosi per il contributo che Prologis porta alla mostra di urban art ‘In My Name’ attraverso la presentazione del documentario ‘The Land of Painted Boxes’. – ha dichiarato Sandro Innocenti – Consideriamo l’urban art un potente veicolo di trasformazione urbana e culturale, un modo per arricchire esteticamente e ispirare i nostri spazi logistici. Il documentario, girato in 4K, cattura l’essenza profonda degli artisti e delle opere che hanno realizzato al Prologis Park Lodi, portandoci a riflettere su molte delle tematiche contemporanee che l’urban art spesso solleva come ad esempio il rapporto tra l’uomo e la natura

I biglietti dell’evento sono disponibili sul sito https://www.inmyname.art/ 

La proiezione rientra all’interno degli eventi collaterali della mostra IN MY NAME.Above the show: la proiezione, della durata di mezz’ora, è in programma alle ore 18 all’interno delle Ex Ceramiche Pagnossin – Opendream, via Noalese, 96.  

IN MY NAME. Above The Show sarà a Treviso fino al 30 giugno ed eccezionalmente tutti i sabati fino a fine mostra (15, 22, 29 giugno), sarà visitabile fino a mezzanotte.

17 artisti, 155 fra tele e disegni, 2 opere in Virtual Reality, 18 tra sculture e installazioni, 5 video installazioni e proiezioni, più di 2000 metri quadri di esposizione, sono alcuni dei numeri di IN MY NAME. Above the show. L’obiettivo della grande mostra-evento è quello di fare il punto sullo stato dell’Urban Art grazie alla presenza di artisti precursori di questa disciplina.

BOOST, CENTO CANESIO, DADO, ETNIK, GIORGIO BARTOCCI, HEMO, JOYS, MACS, MADE514, PEETA, PROEMBRION, SATONE, SODA, V3RBO, VESOD, WON ABC, ZED1 sono tra i più autorevoli artisti di fama internazionale che hanno segnato lo sviluppo dell’Urban Art in Europa. I discendenti di quella cultura ribelle del Graffiti Writing, emersa negli Stati Uniti mezzo secolo fa, improntata alla ricerca costante e alla rottura dei vecchi paradigmi. Con una carica energica sorprendente hanno invaso le superfici delle città di tutto il mondo dando vita a una vera e propria corrente artistica che oggi vive negli spazi aperti come nei musei e nelle gallerie.

Le loro creazioni si esprimono mediante una grande varietà di opere: lavori inediti e site specific realizzati con tecniche poliedriche, dall’acrilico allo spray, dalla sabbia alle lastre metalliche e trasparenti, dai labirintici teli appesi alla virtual reality, fino a sculture e installazioni audio video di diverse dimensioni e supporti.

Molti e importanti i patrocini istituzionali:

Città di Treviso;

Città di Monopoli;

Università degli studi di Padova;

Dipartimento dei Beni Culturali di UNIPD: archeologia, storia dell’arte, del cinema e della musica;

Politecnico di Bari;

Accademia di Belle Arti di Venezia;

Accademia di Belle Arti di Bari;

A.D.I. Puglia e Basilicata;

A.D.I. Veneto, Trentino, Alto Adige;

Veneto Film Commission.

ORGANIZZAZIONE

Unlike Unconventional Events è una società che progetta e organizza eventi e mostre d’arte moderna e contemporanea e che sviluppa piani di lavoro Arte / Impresa, atti a innalzare il valore dell’azienda attraverso il dispositivo Opera.

INFO E CONTATTI

IN MY NAME. Above the show

Dal 9 maggio al 30 giugno  a Treviso – Ex Ceramiche Pagnossin, Open Dream, Via Noalese 96

Dal 19 luglio al 3 novembre a Monopoli(BA) – Ex Deposito Carburanti, Via Arenazza

Biglietti: www.inmyname.art

www.inmyname.art

info@unlike.events

In copertina : Vesod, Prologis Park Lodi

Di Redazione

Direttore : SERAFINI Stefano Per ogni necessità potete scrivere a : redazione@vocedelnordest.it

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP Radio
WP Radio
OFFLINE LIVE