• Mar. Mag 28th, 2024

Voce del NordEst

online 24/7

Innesti prosegue con ‘La nave dolce’ di Daniela Nicosia con Massimiliano Di Corato il 18, 19 e 20 ottobre

DiRedazione

Ott 17, 2023

SALA BERGAMAS DI GRADISCA D’ISONZO

Innesti prosegue con ‘La nave dolce’ di Daniela Nicosia con Massimiliano Di Corato

Mercoledì 18 per le scuole, giovedì 19 e venerdì 20 ottobre, alle 20.30 – Prevendita un’ora prima

Innesti – Connessioni teatrali affatto prevedibili, la rassegna ideata da ArtistiAssociati Centro di Produzione Teatrale, prosegue il suo percorso con uno spettacolo delicato e commovente scritto e diretto da Daniela Nicosia con Massimiliano Di Corato (produzione Tib Teatro): ‘La nave dolce’ sarà proposto in mattinèe alle scuole mercoledì 18 ottobre, e in serale con doppia replica giovedì 19 e venerdì 20, alle 20.30, alla Sala Bergamas di Gradisca d’Isonzo.

Tre voci – quella di chi si mette in viaggio, quella di chi accoglie, quella di chi guarda – e una storia. Tre lingue: un idioma italo-albanese – il viaggio, le attese, l’approdo – un idioma italo-pugliese – la coscienza critica – l’italiano – lo stupore. Tre punti di vista: un giovane albanese, un barese, un bambino a testimoniare un evento che ha mutato per sempre la storia dell’immigrazione. 8 agosto 1991, nel porto di Bari, attracca la nave Vlora carica di ventimila albanesi. 20.000 persone che arrivano, in un sol colpo, sono un paese intero. E un paese intero non lo si può rispedire a casa come fosse un pacco mal recapitato. Da un lato le autorità governative che vogliono quei ventimila, rinchiusi, tutti insieme,nello stadio cittadino trasformato da luogo di incontro in anfiteatro di una assurda lotta per la sopravvivenza, mentre gli elicotteri controllano dall’alto. Dall’altro la comunità di Bari, che accoglie anche a suon di paste al forno e focacce raccolte tra le famiglie! Una vicenda esemplare che apre lo sguardo sul panorama politico europeo degli anni ‘90, sulle ferite ancora aperte. Questa storia ritrova oggi piena attualità. È una storia che parla di mare e di una nave presa d’assalto. È una storia di fuga e sogni. È una storia di desideri e pulsioni di libertà. È una storia che vive ancora sulla pelle di chi l’ha vissuta. È una storia di integrazione e incontro. È una storia intessuta di storie. È una storia che non è finita. Una storia che vuole ancora essere raccontata.

Lo spettacolo ha vinto il premio “Gigi Dall’Aglio” al Festival Teatrale di Resistenza, Reggio Emilia 2021 e il premio speciale “Da Sud” alla IV Edizione Premio Teatrale Mauro Rostagno, Roma 2022.

La prevendita sarà aperta un’ora prima dell’iinzio dello spettacolo.

Di Redazione

Direttore : SERAFINI Stefano Per ogni necessità potete scrivere a : redazione@vocedelnordest.it

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP Radio
WP Radio
OFFLINE LIVE