• Lun. Ago 8th, 2022

Voce del NordEst

Il web magazine online 24 ore su 24

Intervista a ROBERTO BEVILACQUA, responsabile del settore giovanile della FORUM JULII CALCIO

DiLuigi Ferraro

Gen 1, 2022

Per la Forum Julii Calcio è stato un 2021 di tutto rispetto; possiamo dire  lo stesso anche per il Settore Giovanile?

Si, basta guardare le classifiche delle varie squadre dagli Juniores a scendere fino ai più  giovani, tutti piazzati nei posti di vertice.

Qual è la sua interpretazione del calcio giovanile?

Soprattutto il rispetto delle regole, poi un calcio che mette i giovani al centro del progetto educativo e sportivo  e che non li vede solo  come un mezzo per fare risultato. Capire le loro  esigenze e portarli ad una crescita sia  tecnica che umana, insegnando loro che  nulla arriva per caso, ma che solo lavorando con impegno si ottengono risultati. Altro tema  importante, per non dire primario, è coniugare lo  studio e l’attività sportiva.

Può farci un bilancio del 2021 da Responsabile del settore giovanile.

Posso dire concretamente  che negli ultimi anni in seno alla Forum Julii  sta nascendo un movimento interessante per quanto riguarda il settore, lo staff tecnico e non solo  inizia ad essere di primo ordine, con una professionalità  che garantisce ai nostri ragazzi principalmente  una adeguata disciplina e una crescita costante. Abbiamo portato a termine questo 2021 ottimamente nei vari campionati con risultati di tutto rispetto, oltre alla soddisfazione  di avere visto alcuni giovani passare nelle file della prima squadra dove attualmente  si stanno comportando egregiamente, quindi, credo sia un bilancio più che positivo. 

Come giudica questi due anni di gestione del settore giovanile?

Si può  dire più che buoni, se non  altro per  la crescita esponenziale dei tesserati e per i risultati raggiunti a corollario di un lavoro meticoloso a livello organizzativo. Grazie anche  allo staff  tecnico, linfa vitale di questo fantastico gruppo di lavoro, e sicuramente al direttivo  societario che mi a sempre supportato.

Una domanda scomoda, quale squadra del Settore Giovanile, le sta dando più soddisfazioni?

Assolutamente tutte, dai più grandi della under 19 ai primi calci non si possono fare differenze non si può portare in alto una squadra e etichettarne negativamente un’altra. Si sta lavorando bene, tutto va per il verso giusto, basta guardare le singole classifiche, si procede con qualche  difficoltà sicuramente, ma si va avanti con  tanta passione  per raggiungere il nostro obbiettivo.

Cosa si aspetta dal nuovo anno?

Di ricalcare gli stessi risultati del 2021, lavorando con la tenacia e con  lo stesso metodo svolto fino ad oggi, cercando di migliorarsi, quanto più possibile. Valorizzare i nostri  giovani, valorizzazione che può avvenire tanto all’interno della società, sia con squadre del territorio che collaborano con noi.

Rispondi