• Lun. Giu 17th, 2024

Voce del NordEst

online 24/7

JESOLO : CONTROLLO DEL VICINATO, IERI IL PRIMO INCONTRO PUBBLICO

DiRedazione

Mar 10, 2023

Il sindaco De Zotti, con il Comandante Vanin e Walter Codognotto dell’associazione nazionale Controllo del Vicinato hanno illustrato il progetto. Aperti i canali per le candidature dei gruppi, poi la formazione con ANCV e la Polizia locale

Centinaia di occhi a supporto delle forze dell’ordine. Si è svolto ieri sera, presso la sala consiliare del Comune di Jesolo, il primo incontro pubblico sul Controllo del Vicinato. Il sindaco Christofer De Zotti, il Comandante della Polizia locale Claudio Vanin e Walter Codognotto dell’associazione nazionale Controllo del Vicinato (ANCV) hanno illustrato il progetto alla cittadinanza. L’iniziativa è promossa dall’amministrazione comunale che, su sollecitazione di un gruppo di cittadini, ha avviato l’iter per l’adesione all’organizzazione il quale prevede la costituzione dei gruppi ma, soprattutto, la sottoscrizione del protocollo d’intesa stilato dalla Prefettura di Venezia e dal Ministero dell’Interno.

Il progetto, come illustrato durante la serata, non è altro che uno strumento di prevenzione contro la criminalità che presuppone la partecipazione attiva dei cittadini residenti in una determinata area e la cooperazione con le forze di polizia. Il Controllo del Vicinato ha, quindi, l’obiettivo di mettere a disposizione degli operatori di sicurezza centinaia di ulteriori occhi sul territorio, quelli dei residenti, pronti a cogliere situazioni anomale e aumentare il livello di interazione tra vicini alimentando lo spirito di comunità.

Dopo la serata illustrativa di ieri sera, il Comune raccoglierà nei prossimi giorni le adesioni formali da parte di gruppi di cittadini e comitati di zona attraverso i propri referenti del progetto presso la Polizia locale. A quel punto saranno organizzati degli incontri di formazione con i referenti di ANCV e la Polizia locale per chiarire a tutti le modalità di utilizzo dei canali di comunicazioni dei gruppi, i compiti dei referenti e degli altri componenti dei gruppi di Controllo del Vicinato.

“Nei mesi scorsi abbiamo ricevuto delle sollecitazioni da parte di un gruppo di cittadini per avviare un progetto di Controllo del Vicinato che non esisteva. Le abbiamo accolte favorevolmente, pensando che l’iniziativa possa inserirsi in un contesto sul quale l’amministrazione ha avviato investimenti importanti fin dal suo insediamento, sia in termini di risorse che di tempo, con l’ampliamento dell’organico del corpo di Polizia locale e l’estensione del sistema di videosorveglianza – dichiara il sindaco della Città di Jesolo, Christofer De Zotti -. I momenti di formazione a cui dovranno partecipare tutti coloro che decideranno di entrare a far parte di un gruppo di Controllo del Vicinato saranno particolarmente importanti, perché stabiliranno le regole del gioco e soprattutto i limiti dell’attività di questi gruppi. Non ci saranno ronde né sceriffi improvvisati. Ci saranno dei cittadini che, per amore della propria città e della comunità di cui fanno parte, decidono di guardarsi intorno quando passeggiano anziché tenere la testa incollata allo schermo del telefonino, segnalando con la massima precisione possibile attraverso i canali definiti eventuali situazioni anomale”.

Di Redazione

Direttore : SERAFINI Stefano Per ogni necessità potete scrivere a : redazione@vocedelnordest.it

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP Radio
WP Radio
OFFLINE LIVE