• Mar. Lug 23rd, 2024

Voce del NordEst

online 24/7

LA LUNA NEL POZZO – Il Festival internazionale entra nel vivo a Caorle (VE) – In prima nazionale Toca Toc degli spagnoli Cia Papikaia – 31 agosto 2023

DiRedazione

Ago 30, 2023

XXVIII EDIZIONE DEL FESTIVAL INTERNAZIONALE
DEL TEATRO DI STRADA “LA LUNA NEL POZZO”
CAORLE (VE) 29 agosto – 3 settembre 2023

Inaugurazione a suon di musica per La Luna nel Pozzo
In prima nazionale Toca Toc degli spagnoli Cia Papikaia

Il programma del Festival di giovedì 31 agosto

Dopo le anteprime dei giorni scorsi, giovedì 31 agosto il Festival internazionale La Luna nel Pozzo entra nel vivo nel centro storico di Caorle (VE) per la sua prima giornata di eventi, che proseguiranno fino a domenica 4 settembre. La tradizionale marcia di apertura porterà quest’anno la firma della Rusti Brass Band. Alle 21.00 Piazza Vescovado ospiterà la prima nazionale dello spettacolo “Toca Toc” degli spagnoli Cia Pakipaya. In Piazza Matteotti, da non perdere lo spettacolo teatrale “Achab” diUllallà Teatro e Compagnia DinDonDown, laboratorio teatrale formata da persone con disabilità.

Dopo le anteprime dei giorni precedenti a partire da giovedì 31 agosto “La Luna nel Pozzo” il Festival Internazionale di Teatro di Strada entra nel vivo trale calli e le calli del centro storico di Caorle (VE) con un ricco programma di spettacoli che spaziano dalla clownerie all’acrobatica.

Come da tradizione, il Festival inizierà a suon di musica con la Rusti Brass Band protagonista della marcia di apertura, che darà il “la” al Festival. Partendo alle 20.30 da Piazza Sant’Antonio l’ensemble di ottoni raggiungerà Piazza Vescovado a ritmo di funk e rock, sonorità balcaniche ed esotiche, con accenni alla tradizione classica.

Rimanendo nella piazza dell’iconico campanile, alle 21.00, per la prima volta in Italia, il pubblico potrà assistere allo spettacolo di circo contemporaneo multidisciplinare Toca Toc degli spagnoli Cia Pakipaya.  I protagonisti  immergeranno il pubblico in un fumetto commovente dove, tra alti e bassi, deviazioni ed esplosioni,  verranno evocati i grandi momenti del cinema e famosi successi musicali. Sarà un viaggio esilarante, assurdo e divertente che racconta con umorismo e tenerezza cosa succede quando due persone si incontrano e decidono di vedere cosa succede.

Alle 23.30, dopo essersi esibiti alle 20.30 in Piazza Papa Giovanni XXIII, arriverà sempre in Piazza Vescovado il Duo Patagonia, con A whole trip, in cui il virtuosismo del mano a mano ci racconta lo smarrimento di due viaggiatori che si sono perduti.

Acrobatica e clownerie la faranno da padrone anche in Campo Oriondi alle 22.20, dove Oveja Negra, del Duo Laos, celebrerà tutte le persone che hanno dovuto nascondere la propria identità per svilupparsi e sopravvivere.

Spostandosi in Piazza Matteotti, da non perdere alle 21.00, lo spettacolo teatrale Achab di Ullallà Teatro e Compagnia DinDonDown, laboratorio teatrale formata da persone con disabilità. Partendo dal Moby Dick di Melville trasposto in chiave contemporanea, la pièce vuole cercare di andare in profondità per guardare non solo alla disabilità, per osservare tutte le cose che ci circondano in un modo diverso. A partire dalle 22.50 la piazza si trasformerà, inoltre, in un piccolo spazio immaginario per ospitare Et si ça tombe? degli svizzeri Collectif Acrocinus: oggetti, un tavolo, due sedie e tante palline, motiveranno il gioco tra loro, come bambini nel loro viaggio intimo.

Spettacoli dedicati a tutte le età a Campo Negroni e Piazzetta Marchesan. Le marionette di Alex Piras (alle 21.00 e alle 22.00), con un’accurata e spiritosa partitura sonora, ci parleranno di libertà e trasformazione.  Mentre in Piazzetta (ore 21.00 e 22.50) prenderà il via il Cabaret Zuzzurellone del Duoflosh, un pentolone artistico ribollente, pieno zeppo di numeri acrobatici, giocoleria e gag comiche al limite della coerenza.

Una serata iniziata con le sette note non può concludersi in modo diverso. In Piazza Papa Giovanni XXIII, dopo le arti circensi di Hop-Hop di Simone Romanò (ore 21.10), Henri Busking proporrà Canzoni per passanti distratti, repertorio di cover internazionali dai ‘60 ad oggi, eseguite nell’atmosfera intima del busking in solitaria con chitarra e voce. A Rio Terrà (fronte Bafile), infine, a partire dalle 22.00, Filippo Brunetti, con Sax – Oh!, formerà sul momento un’Orchestra, cacofonica ed esilarante, di “musica libera improvvisata”.

La partecipazione agli spettacoli e agli eventi del festival è libera.

In caso di condizioni meteo avverse, l’orario e le location degli spettacoli potrebbero subire variazioni.

Si consiglia pertanto in caso di verificare il programma sul sito https://lalunanelpozzofestival.it, sull’app ufficiale La Luna nel Pozzo disponibile per IOS e Android o sulle pagine social del Festival.

Il festival “La luna nel Pozzo” è promosso dall’Amministrazione Comunale di Caorle e organizzato da Carichi Sospesi aps di Padova, in partnership con United for busking, network italiano di festival internazionali di arte di strada e in collaborazione con il Consorzio di Promozione Turistica del Veneto Orientale. Il Festival gode, inoltre dei contributi del Fondo Nazionale per lo Spettacolo dal Vivo – FNSV del Ministero della Cultura.  Il festival gode del patrocinio della Regione Veneto.

In copertina : Filippo Brunetti

Di Redazione

Direttore : SERAFINI Stefano Per ogni necessità potete scrivere a : redazione@vocedelnordest.it

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP Radio
WP Radio
OFFLINE LIVE