• Lun. Apr 22nd, 2024

Voce del NordEst

online 24/7

LA TRADIZIONE DELLA MUSICA NAPOLETANA IN CONCERTO VENERDI’ 21 LUGLIO A SAN LEONARDO VALCELLINA

DiRedazione

Lug 17, 2023

La canzone napoletana, conosciuta in tutto il mondo con le sue melodie entrate nella storia della musica, sarà protagonista venerdì 21 luglio alle 20.45 con l’ormai tradizionale appuntamento nell’Area Ricreativa della Pro Loco di San Leonardo Valcellina.

Giunto al settimo anno consecutivo, il tema di quest’anno è “La canzone napoletana strumentale” con le più belle canzoni napoletane dalle origini all’epoca d’oro, interpretate dal mandolinista Giulio Sensolo, dal fisarmonicista Gianni Fassetta e dal clarinettista napoletano Massimo Santaniello.

La serata, a ingresso libero, è organizzata dal Comune di Montereale Valcellina, dall’Associazione Culturale Progetto Pellegrin, dalla Pro Loco di San Leonardo Valcellina, dall’Unione Nazionale Pro Loco d’Italia e dall’Associazione Musicale Fadiesis. Per info e prenotazioni 333 3101381

Biografie.

Massimo Santaniello. Si è diplomato in clarinetto a pieni voti presso il Conservatorio di Musica “D. Cimarosa” di Avellino e ha partecipato ai corsi di perfezionamento presso l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia con il M° Vincenzo Mariozzi e presso la scuola di musica di Fiesole con il M° Toudoarache. A 17 anni è finalista al concorso Europeo ECYO ed è risultato idoneo a varie audizioni per primo clarinetto, tra cui quella indetta dalla Fondazione Arena di Verona. Ha all’attivo più di 700 concerti di musica da Camera e da solista con varie orchestre Nazionali e Internazionali. Attualmente svolge un’intensa attività concertistica che lo ha portato ad esibirsi, oltre che nelle più importanti città italiane anche in Germania, Austria, Francia, Giappone e Stati Uniti. Ha inciso per Azzurra Music, Rainbow Classical e Cat Sound. Collabora con le più autorevoli orchestre italiane e internazionali e con musicisti di fama internazionale, tra cui il M° Beppe Vessicchio per importanti progetti didattici e musicali rivolti soprattutto a giovani musicisti di talento. Affianca all’attività concertistica anche quella didattica che lo vede impegnato sia in Italia che all’estero, in vari corsi di musica d’insieme e Master Class per giovani musicisti. Ha diretto varie orchestre Sinfoniche e da Camera, è direttore artistico di festival e fondatore del Musifestival Pianura Veneta, è stato direttore artistico e musicale dell’Ente Comunità Montana Partenio Vallo per il progetto La Grande Musica alla riscoperta dei Territori, è Direttore Artistico dei Distretti Turistici della Regione Campania, dell’Orchestra Giovanile Salieri Mozart con sede a Rovigo e Verona, dell’Orchestra I Filarmonici Veneti con sede a Legnago (VR), è Fondatore del Concorso Internazionale Pianistico Lazar Berman, collabora come esperto con numerosi Enti Pubblici e Privati ed è coordinatore di progetti Giovanili Musicali della Regione Campania.

Giulio Sensolo. Nel 2011 consegue il diploma in mandolino con il massimo dei voti presso il Conservatorio di Musica “C.Pollini” di Padova sotto la guida del Maestro Dorina Frati. Nel 2003 ha partecipato al Concorso Internazionale di Ala di Trento con il quartetto con chitarra “Riccardo Drigo” ottenendo il secondo premio e con il quale, in seguito, si è esibito per prestigiose rassegne musicali in tutta Italia. Ha partecipato nell’estate 2004 ad una lunga tournèe in Svezia insieme all’Ensemble “Camerata Mandolino Classico” eseguendo, in più di 20 concerti, il repertorio del ‘700 veneziano. Nell’estate del 2007 ha collaborato con l’Orchestra Sinfonica Abruzzese diretto dal M°Bellini e, in qualità di solista, con i “Cameristi di Rovereto” e con l’Orchestra del Consorzio dei Conservatori del Veneto. Suona stabilmente con l’Orchestra a Plettro di Breganze con la quale ha effettuato tournèe in Spagna, Ungheria e Francia e inciso tre CD. Nell’inverno del 2008 ha fondato assieme alla pianista Maura Mazzonetto il duo ARNHEIM con il quale sostiene una gratificante attività concertistica culminata nel 2009 con il 3° premio al Concorso Internazionale “ Raffaele Calace” di Pignola (PO) e nel 2010 con una borsa di studio offerta dal Conservatorio C. Pollini di Padova. Nell’aprile 2010 è stato scelto per interpretare le musiche originali del compositore Premio Oscar G. Yared, nel film “The Tourist” di H. Von Donnersmarck con A. Jolie e J. Depp. Nello stesso anno viene scelto per partecipare alla rassegna organizzata dal Rotary club di Cittadella “I nuovi talenti” dove viene premiato con una borsa di studio. Nel 2014 è tra i fondatori dell’ensemble Mandolini e Chitarre delle Venezie e nel 2015 è stato scelto in qualità di solista dall’Orchestra d’archi delle Venezie diretta dal premio Paganini M° Giovanni Angeleri.

Gianni Fassetta. Inizia lo studio della fisarmonica a sei anni con il maestro Elio Boschello di Venezia, distinguendosi per spontaneità tecnica, facilità interpretativa e fervida musicalità. Ha seguito i corsi di perfezionamento con i maestri F. Lips e W. Zubintskj. Classificatosi al primo posto in quindici concorsi nazionali e internazionali, ha partecipato a registrazioni Rai Tv, reti regionali e straniere. Partecipa nel 1983, a Roma, al Convegno-Esecuzione alla presenza del Ministro della pubblica istruzione F. Falcucci e di 14 direttori di Conservatori per l’inserimento della fisarmonica nei Conservatori di Musica di Stato in Italia. Svolge intensa attività concertistica in Italia e all’estero (Argentina, Austria, Canada, Francia, Germania, Giappone, Pakistan, Portogallo, Repubblica Ceca, Romania, Russia, Slovenia, Spagna, Svezia, Svizzera e Ungheria). Da sottolineare la tournée in Argentina dove si è esibito anche al Teatro Colòn di Buenos Aires in presenza di Laura Escalada Piazzolla; quest’ultima, concorde con la critica, lo ha collocato tra i migliori interpreti di Astor Piazzolla. Nel 2000 con il Piazzollandotrio ha vinto il Concorso Internazionale Amadeus. Nel 1999 è uscito il cd “Evocazioni” con musiche proprie su testi del poeta Giuseppe Malattia della Vallata (Premio Letterario Internazionale), nel 2002 il cd “Reflejo”, opera monografica sulla produzione di Astor Piazzolla e nel 2018 “Mosaico” per fisarmonica sola. Ha partecipato alla realizzazione della colonna sonora del film “Vajont” di Renzo Martinelli, componendo due brani per fisarmonica e quartetto d’archi, editi dalla casa discografica Sugar Music di Milano. Dal 2009 collabora con il Premio Oscar Nicola Piovani. Nel 2018 è interprete solista della musica composta da Remo Anzovino per le colonne sonore dei film Van Gogh tra il grano e il cielo e Il ladro di cardellini (in concorso ai David di Donatello). Suona con artisti di fama internazionale in varie formazioni. Particolare interesse suscita il Kaleiduo con il flautista Yuri Ciccarese. La sua originalità ha destato la curiosità in numerosi Festival in Italia e all’estero con larghi consensi di pubblico e critica. Dal 2011 è anche impegnato come direttore artistico del Fadiesis Accordion Festival.

Di Redazione

Direttore : SERAFINI Stefano Per ogni necessità potete scrivere a : redazione@vocedelnordest.it

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP Radio
WP Radio
OFFLINE LIVE