• Dom. Gen 29th, 2023

Voce del NordEst

Il web magazine online 24 ore su 24

LAFERT PER LA CITTÀ – SESSANT’ANNI DI STORIA GUARDANDO AL FUTURO

DiRedazione

Set 16, 2022

Dal 23 al 25 settembre tre giorni di storie, incontri, giochi e festa a San Donà di Piave per celebrare il 60° anniversario di Lafert Group assieme a tutta la città

Sabato 24 la convention dedicata a tutti i dipendenti e dibattiti pubblici aperti alla cittadinanza con ospiti e esperti nazionali sul tema “Migliorarsi guardando al futuro tra innovazione e sostenibilità”

San Donà di Piave, 16 settembre – Lafert Group, storica azienda di San Donà di Piave leader in Europa nella progettazione e produzione di motori elettrici, con un fatturato pari a 189 milioni di euro nel 2021 e circa 1000 dipendenti, compie sessant’anni dalla sua fondazione (1962) e regala alla città un weekend di festeggiamenti, per celebrare le persone, il territorio e la comunità che l’hanno portata a raggiungere questo importante traguardo. Il 23, 24 e 25 settembre tre giorni di storie, incontri, concerti, spettacoli e degustazioni animeranno gli spazi della città di San Donà grazie ad un ricco programma di eventi ideato e condiviso con l’Amministrazione Comunale e il coinvolgimento di realtà culturali e associative locali.

Il Parco Fluviale, Piazza Indipendenza, il Teatro Astra e Via XIII Martiri sono le location che ospiteranno gli eventi del 60esimo di Lafert Group, una vera e propria festa diffusa nata con l’obiettivo di coinvolgere tutta la comunità, divertire grandi e piccini e gettare le basi per una riflessione sul futuro di un’azienda proiettata sempre più verso l’innovazione, la crescita delle competenze e del territorio in cui opera.

Proprio di recente, infatti, Lafert Group ha formalizzato l’accordo con il gruppo chimico Pfaudler per l’acquisto di un nuovo spazio, vicino alla storica sede in Via Kennedy a San Donà di Piave destinato ad espandere la produzione nell’area dove in passato sorgeva la Tycon. Una scommessa per il futuro dell’azienda sandonatese, dal 2018 entrata a far parte del colosso giapponese Sumitomo Heavy Industries, che punta così a realizzare un nuovo polo produttivo investendo sulla crescita del territorio e sulla creazione di nuovi posti di lavori. Si tratta di un dato incoraggiante, dopo che tanti settori sono stati toccati dalla crisi, con ulteriori difficoltà e rallentamenti dovuti all’emergenza sanitaria, al rincaro delle materie prime e non ultimo al caro energia.

Il Direttore Finanziario di Lafert Group, Cristiana Damele spiega così il significato dell’articolato programma per i sessant’anni di Lafert: “La volontà dell’azienda è quella di ribadire il proprio ruolo nel territorio inteso come vicinanza alla vita della comunità insieme alla quale vogliamo celebrare questo importante traguardo. Ci tengo a ringraziare il Comune, il sindaco Andrea Cereser e l’assessore alla cultura Chiara Polita che sono stati al nostro fianco e ci hanno supportato nell’organizzazione di queste giornate. Per Lafert questa è una “festa” che abbiamo voluto fare insieme al territorio e per il territorio, con il sostegno e la valorizzazione di alcune attività ed iniziative che erano già in programma proprio per sottolineare il nostro radicamento ed il nostro grazie speciale a San Donà di Piave. Questo è un segnale positivo perché nonostante oggi Lafert faccia parte di un gruppo leader a livello mondiale non ha dimenticato le proprie radici e sta investendo con l’obiettivo di far crescere l’azienda e i propri dipendenti sia per quel che riguarda gli aspetti economici, ma offrendo anche un welfare aziendale innovativo e in grado di supportare le famiglie”. 

“Lafert ha segnato la vita economica e personale di tante famiglie di San Donà e sono lieto che l’azienda non abbia avuto remore nel voler condividere questo importante traguardo dei suoi 60 anni con una festa che coinvolge l’intera comunità sandonatese integrandola con eventi come “Non stop Live Music” e “Ziogando inte a strada” che da anni sono nel cuore dei nostri cittadini” dichiara il sindaco di San Donà di Piave Andrea Cereser.

Futuro, innovazione, territorio e sostenibilità le parole chiave quindi dei festeggiamenti di Lafert Group che si apriranno venerdì 23 settembre a partire dalle 18.00 negli spazi del Parco Fluviale col ritorno del “Mangia Street Food Festival” coi suoi 15 food-truck e 900 posti a sedere, dj set e animazioni, per proseguire poi nel corso della serata con la performance musicale “Magiche ombre d’acqua”, lo spettacolo teatrale “La cella di seta, io e Marco Polo” una produzione Teatro Boxer e Ippogrifo, scritta da Marco Gnaccolini e diretta da Alberto Rizzi; alle 21.30 in Piazza Indipendenza sarà ospitato invece il concerto dell’Ensemble Symphony Orchestra “Alla scoperta di Morricone” diretta dal Maestro Giacomo Loprieno.

La giornata di sabato 24 settembre, dopo i saluti istituzionali del Sindaco Andrea Cereser, si aprirà con un momento di dibattito dedicato interamente al personale di Lafert presso il Teatro Astra con la convention “Migliorarsi guardando al futuro tra innovazione e sostenibilità”, condotta da Marianna Aprile, giornalista e conduttrice televisiva, e con la partecipazione di Valerio Rossi Albertini fisico, accademico e divulgatore scientifico e Enrico Pagliarini giornalista di Il Sole24Ore e conduttore radiofonico di Radio24. A partire dalle 12.00 al Parco Fluviale riprenderanno le proposte street food e le animazioni, dalle 16.00 alle 18.00 ci sarà una dimostrazione di “rugby touch” con il Rugby San Donà, di cui Lafert è sponsor da moltissimi anni, mentre alle 17.00 il dibattito pubblico sui temi della sostenibilità e del futuro dell’energia, inaugurato con la convention del mattino, proseguirà con il convogliamento della cittadinanza e di Filippo Solibello, conduttore radiofonico di Rai Radio 2.

Alle 18.00 sarà il turno del Teatro Tascabile di Bergamo con valzer sui trampoli e alle 21.00 il concerto della Magical Mystery Orchestra che farà un entusiasmante viaggio attraverso le intramontabili canzoni dei Beatles. Sempre in Piazza Indipendenza per tutta la giornata dalle ore 17.30 alle 23.00 la prima delle due giornate della 20^ edizione di “Non Stop Live Music”: sul palco per due giorni 25 gruppi e 100 musicisti si alterneranno ogni mezz’ora animando la piazza principale di San Donà coprendo tutti i generi musicali.

Domenica 25 settembre dalle 9.00 alle 12.00 Lafert aprirà le porte degli impianti produttivi di San Donà e Noventa di Piave per visite guidate previa iscrizione telefonica al 0421.229.611. Dalle 12.00 riprenderanno le animazioni al Parco Fluviale, mentre dalle 15.00 in Via XIII Martiri andrà in scena la storica manifestazione “Ziogando inte a strada…”, ai giochi di strada di una volta si aggiungeranno un laboratorio di origami e lo spettacolo “Once upon a time – Il Museo della Fiaba” con Emanuela Dall’Aglio e Riccardo Paltenghi. Alle 17.00 al Parco Fluviale in programma lo spettacolo teatrale di comicità veneta “Betoneghe se nasse, no se deventa” con l’accompagnamento musicale di Cristian Ricci e l’orchestrina del Teatro delle Arance, mentre alle 21.00 sarà il turno di Sonics in “Meraviglia”, tutta la spettacolarità del Nouveau Cirque e dell’acrobatica aerea in una fusione di movimenti, suoni e colori. In Piazza Indipendenza dal tardo pomeriggio fino a sera la seconda giornata di “Non Stop Live Music” che chiuderà le celebrazioni dei 30 anni dell’associazione Musicasì.

Redazione

Direttore : SERAFINI Stefano Per ogni necessità potete scrivere a : redazione@vocedelnordest.it

Rispondi