• Lun. Giu 17th, 2024

Voce del NordEst

online 24/7

MUSICA: il 4 novembre GAMO ENSEMBLE IN SCENA NELLA PRODUZIONE “IL N’EST PAS COMME NOUS!”

DiRedazione

Nov 2, 2023

Il fascino e la carica innovativa del repertorio contemporaneo saranno ingredienti essenziali del prossimo appuntamento dei Concerti” autunnali del Tartini, un programma a cura del pianista e responsabile di produzione Luca Trabucco con il direttore del Conservatorio Sandro Torlontano. sabato 4 novembre, nella Sala Tartini alle 20.30, di scena GAMO Ensemble, (Gruppo Aperto Musica Oggi), una delle più antiche e illustri istituzioni italiane dedicate alla musica contemporanea. A Trieste presenteranno “Il n’est pas comme nous!”, un’azione scenica per voce femminile cantante e recitante, violino, viola, violoncello e percussioni, tratta da “El retablo de las maravillas” di Miguel de Cervantes Saavedra, su musica di Alessandro Solbiati. L’evento è promosso dall’Associazione Chromas in stretta sinergia con il Conservatorio, nell’ambito di un percorso tematico allestito nel cartellone dei “Concerti” 2023. L’ingresso alla serata è come sempre gratuito, prenotazioni fino ad esaurimento posti, tel. ‪040 6724911‬ info e dettagli www.conts.it.

Francesco Gesualdi direttore, Maria Eleonora Caminada voce, Marco Facchini violino. Carmelo Giallombardo viola, Lucio Labella Danzi violoncello, Omar Cecchi percussioni: sono loro GAMO Ensemble, di scena ne Il n’est pas comme nous!”la partitura è tratta da una breve pièce di Cervantes, divertente e amara, “El retablo de las maravillas”. Un ciarlatano mostra a un nobile pubblico il suo teatrino, nel quale si possono vedere cose meravigliose solo se…si è figli di legittimo matrimonio. E guarda caso tutti dichiarano di vederle! Chi smaschera l’inganno viene aggredito da tutti, perche “il n’est pas comme nous!”, lui non è come noi. La diversità aggredita e la verità scomoda alle convenzioni sono l’amara morale del testo, messo in musica da Solbiati nella traduzione francese, per una voce cantante e recitante capace di evocare una dimensione teatrale con un semplice cambio di voce o di cappello. Intorno pochi strumenti che sembrano moltiplicarsi con scelte musicali forti ed efficaci al servizio di un arco narrativo godibile e provocatorio. GAMO Ensemble è stato fondato nel 1980 a Firenze da Giancarlo Cardini, Liliana Poli, Vincenzo Saldarelli, Albert Mayr e Massimo De Bernart con l’intento di fornire alla città uno strumento di informazione in più sulla contemporaneità musicale, collegandosi, idealmente a quella Vita Musicale Contemporanea fondata a Firenze da Pietro Grossi che fece conoscere in Italia, tra la fine degli anni Cinquanta e l’inizio dei Sessanta, l’avanguardia europea e statunitense. In quarant’anni di attività il GAMO ha realizzato oltre 500 concerti, molti dei quali con programmi che evidenziavano numerose prime esecuzioni assolute. I piu noti compositori della musica contemporanea hanno collaborato con il GAMO, fra questi: Andrè, Benvenuti, Boccadoro, Bussotti, Cage, Cardi, Castaldi, Castiglioni, Clementi, Chiari, De Pablo, Donatoni, Fedele, Ferneyhough, Gaslini, Gentilucci, Gervasoni,  Grossi, Gubaidulina, Hosokawa, Kagel, Lachenmann, Lombardi, Giani-Luporini, Mayr, Morricone, Pennisi, Petrassi, Pezzati, Rihm, Sani, Sciarrino, Solbiati, Sotelo, Franceschini, Capogrosso, Gardella, Montalti, Portera, Sannicandro, Pierini e molti altri. Negli ultimi dieci anni GAMO Ensemble ha vissuto un passaggio generazionale ed oggi è diretto da Francesco Gesualdi che ne è anche direttore artistico. Sotto la guida di Gesualdi l’ensemble ha già realizzato molti progetti originali, in prima esecuzione assoluta ed in prima italiana. Per il Festival del Maggio Musicale Fiorentino ha realizzato in due anni due concerti con programmi dedicati a Donatoni, Solbiati, Fedele e Antignani; per gli Amici della Musica di Firenze ha curato da protagonista vari progetti di musica nuova realizzando programmi monografici con musiche di Sylvano Bussotti (monografia e prima esecuzione italiana di Puccini a caccia per fisarmonica, percussioni e voce), Salvatore Sciarrino, Wolfgang Rihm, Sofia Gubaidulina, Mauricio Sotelo. Tra i progetti esecutivi recentissimi di GAMO Ensemble si segnalano Ritratto di Helmut LachenmannLacuna di Carlo Galante; Il Diario di Eva di Mauro Cardi, Oratorio a Pasolini di Andrea Mannucci, Verblendung di Detlef Heusinger con Experimental Studio SWR di Friburgo; Il n’est pas comme nous di Alessandro Solbiati (primo ensemble italiano ad aver eseguito questo imponente lavoro). Fra le incisioni storiche del GAMO Ensemble si ricordano le monografie dedicate ad Aldo Clementi, Daniele Lombardi e John Cage.

Maria Eleonora Caminada ha compiuto i suoi studi musicali presso il Conservatorio Cantelli di Novara e con Michele Crider presso l’lnternationale Sommerakademie Mozarteum. Fra i ruoli che ha interpretato, Clorinda ne La Cenerentola di Rossini (per l’inaugurazione della stagione 2022 del Teatro Coccia di Novara, direttore Antonino Fogliani), Fanny ne La cambiale di matrimonio di Rossini, Didone in Dido & Aeneas di Purcell, Natalia in Una domanda di matrimonio di Luciano Chailly, Serpina ne La serva padrona di Pergolesi, Bastiana in Bastiano e Bastiana di Mozart, Amore in Orfeo ed Euridice di Gluck, Anna in Nabucco di Verdi. È stata protagonista nella prima e recente produzione dell’opera Else di Federico Gardella (direttore Tito Ceccherini), data al Teatro Poliziano di Montepulciano e successivamente al Teatro Ariosto di Reggio Emilia. Ha partecipato in veste solistica a produzioni orchestrali dell’Orchestra da Camera Fiorentina La Verdi (fra cui Porgy and Bess diretta da John Axelrod), dell’orchestra Carlo Coccia (Sommernachtstraum) e dell’Orchestra Filarmonica Italiana. Fra i luoghi che l’hanno ospitata vi sono il Teatro Dal Verme, l’Auditorium Verdi e la Sala Verdi del Conservatorio a Milano, il Teatro Civico di Vercelli, il Teatro Maggiore di Verbania, il Teatro Sociale di Biella, il Teatro Coccia di Novara. Francesco Gesualdi è riconosciuto dalla critica e dall’ambiente musicale contemporaneo come uno dei principali fisarmonicisti italiani impegnati nello sviluppo della fisarmonica contemporanea da concerto. Padrone di un ampio repertorio – che spazia da Frescobaldi, Bach e Carlo Gesualdo, a Berio-Donatoni-Solbiati, a Sciarrino, a Gubaidulina, fino a W. Rihm e al Teatro della Musica di Kagel – svolge la sua attività concertistica nei centri musicali piu rilevanti, suonando per enti, societa di concerto, associazioni, teatri, radio. Il suo interesse per lo studio e l’interpretazione della musica contemporanea lo ha portato a realizzare, in Italia, in Europa e in Australia, prime esecuzioni di molti compositori della scena musicale contemporanea: da Bo a Bogdanovic, Cardi, Cardini, D’Amico, Franceschini, Gilardino, Gubaidulina, Hosokawa, Kagel, Lagana, Magini,  Maldonado, Nieder, Pascal, Pintscher, Reiner, Rihm, Solbiati. Ha eseguito le prime assolute di lavori di alcuni dei più interessanti giovani compositori: V. Montalti e F. Verunelli (Leoni d’argento alla Biennale di Venezia 2010), M. Franceschini, A. Sarto, S. Shimura. Numerose le sue esperienze nel contesto della musica da camera, gli sono riconosciute anche specifiche qualità di “performer” e in questa veste ha elaborato personali interpretazioni di due importanti lavori di M. Kagel, legati al suo personalissimo teatro delle esecuzioni in musica: Pandora’s box. Inoltre ha suonato e recitato dal vivo nelle seguenti produzioni: La Stanza della Memoria (Scena Verticale, regia di S. La Ruina); Crave (Murmuris, regia di L. Croce, testo di Sarah Kane); Il lettore a ore (Teatro Metastasio, regia di J. S. Sinisterra, con Maya Sansa). Ha inciso per EMA records e per la Curci. Insegna presso il Conservatorio di Avellino. Ha fondato il RowsEnsemble di cui e il direttore artistico. Dal 2011 e coordinatore artistico del GAMO di Firenze.

Di Redazione

Direttore : SERAFINI Stefano Per ogni necessità potete scrivere a : redazione@vocedelnordest.it

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP Radio
WP Radio
OFFLINE LIVE