• Lun. Apr 22nd, 2024

Voce del NordEst

online 24/7

ROMA vs UDINESE : 3-0 – Le pagelle di STERA

DiStera

Apr 16, 2023

LE PAGELLE DI STERA

ROMA vs UDINESE : 3 – 0

16/04/2023

SILVESTRI: 6,5
Nonostante i 3 goal subiti si fa trovare pronto quando chiamato in causa.
A C C O R T O

BECAO: 5
Impreciso in appoggio quando si propone in avanti e spesso messo in difficoltà dagli avversari.
C E D E V O L E

BIJOL: 5,5
Regge l’urto come può, ma senza riuscire ad arginare efficacemente il gioco avversario.
D O M A T O

PEREZ: 5,5
Fa arrabbiare il mister quando non imposta a dovere il gioco, ma forse non è da lui che si dovrebbe pretenderlo. Difende con le unghie e con i denti.
I M P U T A T O

LOVRIC: 4,5
Poco presente nella manovra e in generale poco attivo. Si fa notare solo per aver procurato il rigore poi sprecato dal capitano. Troppo poco. Esce per Pafundi.
I N A N E

EHIZIBUE: 5,5
Piuttosto attivo in avvio, si affievolisce con il passare dei minuti fino a sparire dai radar nel secondo tempo. Esce per Festy.
L O G O R A B I L E

WALACE: 5,5
Manca molto per rendere positiva la sua prova, che si distingue in negativo anche per i pochi palloni giocati in fase di impostazione.
L A C U N O S O

SAMARDZIC: 5
Dal suo piede non escono palloni interessanti per i compagni. Alla lunga risulta fastidioso, con giocate prive di fantasia e movimenti svogliati.
S T E R I L E

UDOGIE: 5,5
Quasi sufficiente per un secondo tempo in crescendo, dopo essere stato ininfluente per larghi tratti della partita. Esce per Masina.
A S T R A T T O

PEREYRA: 5
Provoca il fallo da rigore per la Roma tenendo ingenuamente il braccio largo sull’innocua conclusione di Belotti. L’errore dal dischetto poi macchia una prestazione già di suo poco rimarchevole.
D E L E T E R I O

SUCCESS: 5
Si danna l’anima alla ricerca di spazi, ma come prima punta non funziona proprio. Finisce con l’innervosirsi e diventare ininfluente.
F I A S C O


EBOSELE : 5,5
Rileva Ehizibue.

PAFUNDI : 5,5
Entra al posto di Lovric per mettere minuti nelle gambe.

THAUVIN : 4,5
Subentra a Samardzic. Sbaglia lo sbagliabile.

NESTOROVSKI : s.v.
Da il cambio a Success

MASINA: s.v.
Quinto cambio per Udogie.

IL MISTER: 5
Si reinventa l’assetto con un 3-5-1-1 che deve compensare la mancanza di una vera prima punta, con Beto fuori causa. Panchina davvero corta a disposizione. Sperare che Success possa fare reparto da solo è pretenzioso. Sembra quasi lasciare ai suoi la gestione della squadra sperando nelle giocate dei singoli.
A G I T A T O

CITAZIONE SPECIALE DI OGGI
Gestione&Progetto : 4
Panchina quasi vuota e qualità scarsa, questo il risultato della gestione Pozzo. E pensare che hanno osato promettere l’Europa!!!!


LA PARTITA:
All’andata fu un roboante 4 a 0 per i bianconeri, risultato che allora illuse i friulani di poter vivere una stagione da protagonisti. Poi invece sappiamo com’è andata, purtroppo. La truppa di Sottil si presenta all’olimpico priva di Deulofeu e con le defezioni dell’ultima ora di Beto e Arslan, fermati da un attacco influenzale. Mourinho che invece non può convocare gli infortunati Karsdorp e Solbakken con Dybala e Abraham incerti per acciacchi post Rotterdam. I giallorossi vogliono mantenersi in corsa per il terzo posto, i friulani hanno poco da chiedere oramai al loro campionato. Arbitra Guia, coadivato da Preti e Lombardo. Quarto uomo Sacchi, al VAR Banti e Manganiello.

STATISTICHE:
La vittoria all’andata è arrivata dopo un pareggio e tre sconfitte nelle ultime quattro gare. Assenti entrambi i goleador delle due squadre Beto (10) e Dybala (11). Curioso che le due squadre, arrivati alla 30^ giornata di campionato, abbiano segnato lo stesso numero di reti (39). Roma squadra con il maggior numero di rigori a favore (8) assieme all’Atalanta.

SINTESI:
Rimaneggiate entrambe le formazioni, con la Roma orfana in campo di Dybala e Abraham (in panchina) e friulani senza Beto. La panchina friulana è quasi all’osso con solo 6 uomini di movimento a disposizione. Ventidue in campo con le divise ufficiali. Punizione dall’out di destra per i bianconeri per fallo su Ehizibue al 3^ minuto. Sulla palla Lovric e Samardzic, cross che viene respinto dalla difesa giallorossa. Fallo non fischiato su Pereyra al limite dell’area e contropiede Roma, fermato da Becao al 6^ con un fallo su Pellegrini. All’8^ la palla finisce tra i piedi di Samardzic che dal limite dell’area si crea lo spazio per la conclusione a rete, pallone alto sulla traversa. Roma in avanti con Cristante che colpisce male di testa su cross di Wijnaldum al 13^. Punizione dalla trequarti per i bianconeri, per fallo su Success al 19^. Sulla palla i soliti due Lovric e Samardzic. Calcia Samardzic, palla centrale facile presa per Rui Patricio. Dopo una serie di rimpalli in area Mancini colpisce bene di testa, bravo Silvestri a farsi trovare pronto e respingere al 21^. Restano a terra Cristante e Success che si sono colpiti con una testa. Matic si prepara ad entrare, Cristante pare non farcela a recuperare. Success invece viene curato con una vistosa fascia rosso/viola in testa. A Cristante viene applicata una vistosa fasciatura bianca in testa e rientra in campo. Resta a terra Belotti dopo un contrasto con Bijol al 28^, problemi alla caviglia per lui. Bravo Silvestri ad uscire di pugno e liberare l’area sul corner battuto da Pellegrini al 29^. Wijnaldum impegna Silvestri che si salva in corner al 32^. Sugli sviluppi del corner Var al lavoro per un tocco di Pereyra in area. Purtroppo dalle immagini si intuisce il netto tocco del tucu. L’arbitro va al monitor. Rigore per la Roma al 33^ e ammonizione per il capitano bianconero. Protestano i bianconeri visto che la palla era destinata ad uscire dal campo dopo il colpo di testa di Belotti, proteste inutili. Sul pallone Cristante che al 36^ spiazza Silvestri ma calcia sul palo. Pallone che finisce sui piedi dell’accorrente Bove che la manda in rete. Protestano i bianconeri per la posizione del giallorosso ma la rete viene confermata, per il primo goal stagionale del giallorosso. Giallo a Success al 38^ per fallo su Pellegrini. Walace dalla distanza al 42^, palla deviata in corner. Palla che dalla bandierina arriva sui piedi di Becao che al volo manda alto. Molto arrabbiato Sottil con alcuni dei suoi per le scelte in impostazione palla al piede. Cinque i minuti di recupero in questo primo tempo. Giallo a Ehizibue che atterra El Shaarawy senza fare fallo, ma l’arbitro assegna il calcio di punizione ai giallorossi al 48^. Batte bene Pellegrini che la mette bassa vicino al palo di sinistra di Silvestri, bravo il bianconero a mettere in corner. Si va al riposo con gli uomini di Mourinho in vantaggio. Mancano occasioni per rendersi pericolosi davanti a Rui Patricio. Con l’assenza di Beto e di una valida alternativa i limiti sono evidenti. Si riparte senza cambi. Guia si ritrova tra Mancini e Perez al 2^ minuto del secondo tempo, gioco fermo e palla consegnata al giallorosso. Brutta botta tra Wijnaldum e Perez che si danno l’ennesima testata della partita al 4^ del secondo tempo. Restano a terra i due giocatori per qualche secondo, soccorsi dagli staff medici. Belotti guadagna corner al 53^. Perde palla la squadra bianconera con Samardzic che insiste nel cercare il gioco di sponda su Success. Contropiede della Roma con Belotti che serve Pellegrini bravo a controllare e battere Silvestri in uscita al 55^. Belotti riceve in area dopo una serie di rimpalli ma non riesce a battere a rete, Silvestri lo anticipa in uscita al 59^. Wijnaldum chiede il cambio al suo posto Matic al 60^. Lovric direttamente su Rui Patricio al 66^ da calcio di punizione. Palla che arriva a Lovric al 67^ sulla cui conclusione in area Mancini si oppone con il braccio. Rigore e cartellino giallo per il giallorosso. Sul dischetto Pereyra. Secondo rigore consecutivo per i friulani. Rui Patricio para bloccando a terra la conclusione poco efficace del tucu. La partita in sintesi potrebbe essere riassunta così. Entra Ebosele per uno stanco Ehizibue al 70^. Scaramuccia tra Success e Mancini al 72^. Al 73^ dentro Zalewski, Abraham e Spinazzola. Samardzic per Success al 76^, manca il controllo il #7 friulano. Success va alla conclusione al 77^, pallone alto ma comunque era in fuorigioco. Al 77^ entrano Pafundi, Nestorovski e Thauvin. Prova a stravolgere l’assetto Sottil, e subito un occasione per Udogie in area giallorossa. Bello vedere in tribuna Abel Balbo e Vincent Candela, due ex delle due società. Masina per Udogie all’85^. Ebosele dal limite all’88^, pallone abbondantemente fuori misura. Entra Tahirovic all’89^. L’arbitro assegna 5 minuti di recupero utile ad Abraham per segnare di testa su cross di Spinazzola al 90^, nulla da fare per Silvestri.

ANALISI: Vendetta Giallorossa
La partita si sblocca per la Roma su rigore (e sono 9), ingenuo ma giusto tutto sommato. I giallorossi legittimano il risultato con un secondo tempo di sostanza. I bianconeri non accorciano nemmeno su rigore, sbagliato e male dal tucu. Ma quanto è inutile avere sempre due uomini (Lovric e Samardzic) sui calci piazzati? Atteggiamento e qualità friulana sono nettamente inferiori anche al cospetto di una squadra incerottata e stanca come quella di Mourinho. Dovremmo forse rassegnarci all’evidenza?! Grazie all’Udinese, la Roma è l’unica squadra a fare bottino pieno dopo gli impegni europei. Lodevole il supporto ininterrotto del centinaio di tifosi bianconeri. P.S. posso però dare ragione a Cassano quando dice che le squadre di Mourinho non hanno un bel gioco.

ROMA : RUI PATRICIO 6.5, LLORENTE 6, SMALLING 6.5, MANCINI 5.5, EL SHAARAWY 6 (ZALEWSKI 5.5), BOVE 6.5, CRISTANTE 6, CELIK 5.5 (SPINAZZOLA 6), PELLEGRINI 6.5 (TAHIROVIC s.v.), WIJNALDUM 6.5 (MATIC 6.5), BELOTTI 6 (ABRAHAM 6.5)

Di Stera

Stefano SERAFINI, alias STERA, direttore di VOCEDELNORDEST.IT email : redazione@vocedelnordest.it

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP Radio
WP Radio
OFFLINE LIVE