• Gio. Mag 30th, 2024

Voce del NordEst

online 24/7

Rovigo, ieri domenica 14 aprile, teatro stracolmo per IL MAGO DI OZ

DiRedazione

Apr 15, 2024

GRANDI E PICCOLI SOGNI

TEATRORAGAZZI PER LA CITTÀ DI ROVIGO

TEATRO STRACOLMO PER IL MAGO DI OZ

File al botteghino, le famiglie preferiscono il teatro nella domenica di sole

ROVIGO – Seconda data e ancora teatro stracolmo, per la rassegna “Grandi e piccoli sogni”, proposta di teatro per ragazzi e famiglie di Irene Lissandrin con ViviRovigo, in collaborazione col Circuito regionale Arteven-Mic-Regione Veneto e col Comune di Rovigo, ed il sostegno della Fondazione Cariparo e del marchio Borsari Idb group.

Nonostante il caldo estivo che invogliava a gite fuori porta, tante famiglie con bambini, nel pomeriggio di ieri, domenica 14 aprile, hanno scelto lo spettacolo dal vivo, che al Teatro Duomo proponeva “Il Mago di Oz” della Fondazione Aida, in rappresentazione del sogno-bisogno dell’Amicizia. Sorprendente la fila di genitori e figli alla biglietteria del teatro. Qualche papà ha specificato che si trattava di un momento educativo, per insegnare a stare seduti e attenti per un’ora. Altri genitori, dopo aver sistemato in sala la progenie propria e di amici, si affrettavano ad andare a procurare il vettovagliamento, acqua, merendine, pacchetti colorati vari.

Lo spettacolo era di quelli belli, dentro e fuori: il viaggio fantastico di Dorothy nel Paese di Oz, con tutto il suo carico esperienziale di meraviglie una dopo l’altra e di incontri stravaganti, era ambientato in un’interessante scenografia in legno e metallo, composta dalle macchine del vento e del tuono, retaggi funzionanti di un vecchio teatro dove ha inizio la drammaturgia nel presente, in cui tre attori arrivano per ripararsi dalla pioggia. Macchine che servono per ricreare l’uragano tonante che ad inizio storia, proietta Dorothy nel Paese di Oz, con paura e pianto di alcuni bambini più piccoli del pubblico, che poi si sono rasserenati. All’occorrenza le strane macchine vengono spostate, a comporre altri quadri. Poi si aggiungono sagome di alberi e una sorta di passerelle rialzate in legno per segnalare il sentiero di mattoni gialli. Tutta opera dello scenografo Federico Balestro. E tutto inondato da una luce calda e accogliente, che fa il paio con i costumi classici di scena. La storia si alterna tra recitazione e narrazione dei tre attori, che animano e danno voce anche ai tre stupendi puppet di Antonia Munaretti: lo Spaventapasseri, il Boscaiolo di latta (da dieci e lode), ed il Leone pauroso. In scena ci sonoi frizzantini e trasformistiElena Pavan (Dorothy, il Leone), Martina Lodi (il Boscaiolo di latta, la Strega del Nord, il portinaio della città di Smeraldo), e Francesco Manfredi (un Succhialimoni, lo Spaventapasseri, la Strega dell’Ovest). Il racconto segue grossomodo il romanzo originale di Lyman Frank Baum, con una variazione sul finale, dove “i regali” del cervello, del cuore e del coraggio, che nella storia sono simboli donati dal Mago di Oz, qui diventano delle medaglie con cui gli attori onorano i tre pupazzi. Lacrimuccia quando Dorothy lascia gli amici per tornare in Kansas. Molto consoni alla fantasia dei bambini (per i quali non si distingue il reale dall’immaginato), sono i passaggi tra racconto e realtà all’interno della finzione, con l’uso di oggetti (la casa, la mongolfiera) e movimenti come dentro un caleidoscopio. Magistrale l’idea creativa generale e la regia di Pino Costalunga. Bambini e genitori, tutti molto contenti e soddisfatti.

IL CARTELLONE

Domenica 14/04/2024, ore 16.30

Teatro Duomo

AMICIZIA

IL MAGO DI OZ

Fondazione Aida

con Elena Pavan, Martina Lodi e Francesco Manfredi

regia: Pino Costalunga

pupazzi: Antonia Munaretti

scenografie: Federico Balestro

Cosa ci fanno una ragazza in cerca di casa, un uomo di latta senza cuore, un leone senza coraggio e uno spaventapasseri senza cervello? Il Mago di Oz narra le avventure della piccola Dorothy scaraventata da un ciclone in un paese popolato da strani personaggi.

Domenica 21/04/2024, ore 16.00 – 16.40 – 17.20 – 18.00

Teatro Studio

ESPERIENZA

L’ODISSEA DEI BAMBINI

viaggio nel teatro per 20 bambini di tutte le età

Teatro del Lemming

con Alessio Papa, Fiorella Tommasini, Marina Carluccio, Diana Ferrantini

musiche e regia: Massimo Munaro

Ogni piccolo spettatore diventa Odisseo e si trova a dover superare le prove di un percorso sensoriale.

PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA*

Sabato 27/04/2024, ore 16.30

Teatro parrocchiale San Bortolo

FIDUCIA

IL SOGNO DEL GIOVANE LEONARDO DA VINCI

Barabao Teatro

di e con Romina Ranzato, Ivan Di Noia

Regia: Cristina Ranzato

Canzoni: Andrea Mazzacavallo

Scenografia, costumi e maschere: Roberta Bianchini

Falegnameria: Francesco Di Noia

Leonardo vive nel suo villaggio di Vinci ove esplora il mondo che lo circonda con curiosità e vitalità. Inizia a studiare i moti dell’aria, dell’acqua, degli animali. Ma il piccolo genio è figlio illegittimo e il suo futuro appare difficile.

BIGLIETTERIA

Biglietto unico euro 5

Acquisto alla biglietteria di ogni teatro, a partire da un’ora prima dell’inizio di ogni spettacolo, fino esaurimento posti.

PRENOTAZIONE CONSIGLIATA

*PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA PER “L’ODISSEA DEI BAMBINI” (21/04/2024)

ViviRovigo, tel/wa 347 6923420

grandiepiccolisogni@gmail.com

INFORMAZIONI E CONTATTI

ViviRovigo, tel. 347 6923420

www.ilteatrosietevoi.it/grandi e piccoli sogni

www.arteven.it

segui i nostri progetti “Il Teatro Siete Voi” e “Premio Tomeo” su Facebook ed Instagram

Di Redazione

Direttore : SERAFINI Stefano Per ogni necessità potete scrivere a : redazione@vocedelnordest.it

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP Radio
WP Radio
OFFLINE LIVE