• Mer. Ott 4th, 2023

Voce del NordEst

Il web magazine online 24/7

SALERNITANA vs UDINESE : 3-2 – Le pagelle di STERA

DiStera

Mag 27, 2023

LE PAGELLE DI STERA

SALERNITANA vs UDINESE : 3 – 2

27/05/2023

SILVESTRI: 6
Mette due toppe agli errori dei suoi nei primissimi minuti. Bravo ancora su Mazzocchi nel secondo tempo. Sul goal di Candreva forse poteva fare meglio.
B A S I L A R E

MASINA: 5,5
Prestazione ordinata senza sussulti ma con qualche imprecisione di troppo. Esce per un leggero infortunio, sostituito dall’esordiente Buta.
L A C U N O S O

BIJOL: 6
Ammonito salterà la sfida contro la Juve. Fa il possibile cercando anche di fare l’assist man.
A C I D U L O

PEREZ: 5,5
Protagonista di una sfida costante con Piatek, lo limita a dovere rimettendoci anche fisicamente. Sul terzo goal granata però poteva fare di più…
A G G U E R R I T O

LOVRIC: 6
Ancora uomo assist e la solita qualità a centrocampo.
I S P I R A T O

PEREYRA: 6
Primo tempo di lusso, seconda parte condizionata dalla fatica e dal caldo, forse…
L O G O R A T O

WALACE: 6
Efficace nel fare filtro a centrocampo, ma poco ispirato dalla tre quarti in su.
E S I G U O

SAMARDZIC: 5
Il poco però in vestito elegante. Non si vedono più le sue aperture, i suoi slalom, le sue ispirazioni. In calo costante….
F L E M M A T I C O

ZEEGELAAR: 6
Si regala la prima rete stagionale e un espulsione che probabilmente costa la sconfitta. Fa e disfa, insomma, pur giocando una buona partita.
A V V E N T A T O

THAUVIN: 5
Parte bene, innesca anche Pereyra in occasione del raddoppio ma poco altro. Esce per Arslan.
M A N C H E V O L E

NESTOROVSKI: 6
Forse in una delle sue ultime partite in bianconero, oltre al goal si danna l’anima nel cercare spazi e aiutando anche a coprire. Esce sfinito per Beto.
S P O L P A T O


BETO : 5,5
Rileva Nestorovski. Bravo nel tentativo di assist per Arslan ma poco lucido quando si è trovato a tu per tu con Fiorillo.

ARSLAN : 5
Entra al posto di Thauvin, clamoroso il suo errore che poteva valere i 3 punti!

BUTA : s.v.
Subentra a Masina.

IL MISTER: 6
Conferma Masina titolare (Becao nemmeno in panchina), sceglie Zeegelaar al posto dello squalificato Udogie e mette Thauvin dietro a Nestorovski in attacco, lasciando Beto in panchina. Bravo a mettere Beto quando vede la squadra in calo. Purtroppo anche oggi la sua squadra è da psicanalisi, speriamo sappia trovare le soluzioni per la prossima stagione.
A B I U R A T O

CITAZIONE SPECIALE DI OGGI
Un costante su e giù : 4
Partita che spiega in 90^ un intera stagione. Avanti di due reti, non solo ne sprechi almeno 3 decisive, ma ti fai addirittura raggiungere e superare!


LA PARTITA:
Penultima giornata di campionato. Di scena all’Arechi di Salerno due squadre che non hanno niente da chiedere a questa stagione, fuori dall’Europa e oramai fuori dalla lotta salvezza. All’andata fu zero a zero, ma rimane soprattutto il quattro a zero roboante dello scorso anno con cui i bianconeri si imposero a Salerno. Difficilmente se lo scorderanno i tifosi dei granata che erano ancora in corsa per la salvezza, che comunque venne raggiunta nonostante la sconfitta contro i friulani in quell’ultima giornata di campionato. Una Salernitana profondamente diversa da quella dello scorso anno, che vorrebbe salutare i 26.000 presenti sugli spalti con un risultato positivo, friulani alla ricerca del record dei punti nelle ultime dieci stagioni in Serie A. Due gli ex, Troost-Ekong e Candreva, oltre al DS De Sanctis, ex portiere bianconero. Arbitra Baroni coadiuvato da Vigile e Marchi, quarto uomo Cosso, al Var Di Martino e Muto.

STATISTICHE:
Le ultime cinque partite tra le due squadre dicono 3V bianconere 1P e una 1v per i granata. Assenti dal campo il bomber dei campani, Dia con 16 reti, e quello bianconero Beto fermo a dieci centri. Quarantacinque centri in Serie A per entrambe alla 36^ giornata anche se i friulani ci hanno provato molto più dei campani, 482 tentativi contro i 361 dei granata. Quattro sconfitte nelle ultime 4 trasferte per i friulani con zero reti realizzate. Stesso numero di rigori a favore, due per entrambe. Incredibile quanto curioso il fatto che un anno fa la Salernitana si salvò nonostante la sconfitta grazie al pareggio di Cagliari e Venezia poi retrocesse, e quest’anno nella stessa giornata di Salernitana-Udinese, Cagliari e Venezia si giocano la promozione dalla Serie B ai play off.

SINTESI: Troppo imprecisi….
Granata in completo ufficiale, friulani di giallo vestiti, clima da Primavera avanzata. Salernitana aggressiva nei primi minuti, ad impedire ai friulani di trovare spazi utili. Al 4^ pericoloso passaggio di Bijol per Silvestri, che deve uscire per anticipare l’avversario lanciato a rete. Brutto passaggio di Pereyra a Silvestri al 9^, secondo grave errore dei bianconeri che si salvano solo grazie alla reattività del #1. All’11^ Vilhena dalla distanza calcia a lato. Al 24^ Lovric raccoglie in area un rimpallo su conclusione di Samardzic e serve Zeegelaar liberatosi a sinistra e bravo ad inserirsi e calciare in porta per il vantaggio bianconero. Prima rete dell’olandese in campionato, finalmente si sbloccano i friulani in trasferta, nonostante un match fino ad ora equilibrato. Raddoppiano i bianconeri al 29^ con un azione sull’asse Thauvin-Pereyra e cross per Nestorovski che colpisce a rete. Rete convalidata dopo verifica Var. Nestorovski si libera di Troost-Ekong e dalla metà campo prova a sorprendere Fiorillo calciando abbondantemente a lato, siamo al 38^. Salernitana che prova a costruire ma senza riuscire a creare nulla di interessante. Al 42^, con Lovric rimasto a terra dopo un contrasto, Kastanos riceve sull’out di sinistra e calcia perfettamente a giro mandando la palla in rete sotto il sette destro di Silvestri, fuori causa. Protestano i friulani per la mancata chiamata del fallo su Lovric da parte di Baroni. Dopo una lunga verifica Var la rete viene convalidata. Quattro i minuti di recupero. Nestorovski al 49^ conclude alto da fuori area. Si chiude sul due a uno la prima frazione di questa partita. Al rientro in campo, un cambio tra le fila della Salernitana, Bradaric prende il posto di Botheim. Sottil invece conferma gli undici del primo tempo. Samardzic prova dalla distanza al 51^, ne esce un tiraccio alto e fuori misura calciato con il destro, che non è il suo piede preferito. Bel cross di Zeegelaar al 53^, Thauvin non riesce a concludere a rete. Salva in uscita Silvestri su Mazzocchi al 53^. Candreva su punizione pesca l’angolo giusto e di precisione evita la barriera mettendo la palla in rete sul palo del portiere, bello il goal, meno la disposizione dei bianconeri. Ritmi troppo bassi per i friulani. Sottil prepara Beto. Cross di Zeegelaar per Thauvin al 62^, conclusione di testa del francese che è facile preda di Fiorillo. Intanto cambia Paulo Sousa, dentro Sambia per Bradaric al 63^. Entra anche Beto per Nestorovski. Thauvin in area si trova la palla sul destro in mischia ma calcia inspiegabilmente alto al 67^. Masina a terra per un problema al ginocchio, intervengono i sanitari. Giallo a Bijol al 70^ per fallo su Piatek. Diffidato, lo sloveno salterà il match contro la Juventus, ultima di campionato. Bijol porta palla e serve Beto che a tu per tu con Fiorillo non ha le idee chiarissime e calcia sul portiere in uscita al 74^. Entra Arslan al posto di Thauvin al 75^. Paulo Sousa manda in campo Bohinen e Nicolussi Caviglia. Beto serve Arslan sul dischetto del rigore ma il tedesco/turco spara alle stelle colpendo malissimo, clamoroso errore al 78^. Piatek e Perez si scontrano con le rispettive teste, scoppia una scaramuccia al 79^. Ne ha la peggio l’argentino dei friulani che perde vistosamente sangue e deve uscire per essere medicato e cambiare maglia. All’85 Paulo Sousa fa esordire Iervolino mentre Sottil manda in campo Buta per Masina infortunato, esordio per il bianconero. All’86 secondo giallo a Zeegelaar e quindi espulsione per l’olandese, che lascia i suoi in dieci. Sei minuti di recupero. Continuano le scaramucce tra Piatek e Perez. Bijol salva su Kastanos murando la sua conclusione in area al 95^. Al 96^ il sorpasso, cross di Sambia per Troost-Ekong che marcato (male) da Perez riesce a colpire a rete e superare Silvestri che non esce. Esplode l’Arechi! Sarà la quinta sconfitta consecutiva per i bianconeri!!!! Finisce sul tre a due per i granata una giornata in cui molti bianconeri dovranno recitare il mea culpa!

ANALISI: Sprecata una ghiotta occasione
Un buon primo tempo con i bianconeri che giocano molto bassi per sfruttare le ripartenze e lasciando il pallino del gioco ai granata. Ben sfruttate le due occasioni che gli uomini di Sottil hanno costruito, peccato per la distrazione in marcatura in occasione della rete di Kastanos. Thauvin ancora oggetto misterioso, Samardzic poco incisivo con Lovric e Walace poco attivi e il solito Silvestri bravo a sventare due svarioni dei suoi. Secondo tempo in mano ai granata, più convinti e agguerriti. Peccato per le ghiotte occasioni sprecate da Beto, Thauvin e da Arslan che lo ha sostituito! Squadra indecifrabile quella di Sottil, avanti di due si fa recuperare e superare, completando così una stagione da Montagne russe o meglio ancora da psicoanalisi. Speriamo solo che Sottil & Co. abbiano capito cosa serve a questa squadra nella prossima stagione, non si può continuare a perdere così!

SALERNITANA : FIORILLO 5.5, TROOST EKONG 6, BRONN 5.5, PIROLA 5.5, CANDREVA 6.5, COULIBALY 5.5 (BOHINEN 6), KASTANOS 6.5, MAZZOCCHI 6 (IERVOLINO 6), VILHENA 5 (NICOLUSSI CAVIGLIA 5.5), BOTHEIM 5.5 (BRADARIC 6)(SAMBIA 6

Di Stera

Stefano SERAFINI, alias STERA, direttore di VOCEDELNORDEST.IT email : redazione@vocedelnordest.it

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP Radio
WP Radio
OFFLINE LIVE