• Dom. Gen 29th, 2023

Voce del NordEst

Il web magazine online 24 ore su 24

Soffia il cielo, la Cantata per Pasolini di Giovanna Marini venerdì 2 dicembre a Lignano Sabbiadoro

DiRedazione

Nov 29, 2022

Presenta

SOFFIA IL CIELO”, LA CANTATA PER PASOLINI IN SCENA VENERDÌ 2 DICEMBRE A LIGNANO SABBIADORO

UN GIOVANE QUARTETTO DI VOCI AL FEMMINILE FORMATO DALLE FRIULANE GIAVON E DE BIAGGIO, DALLA CROATA NACINOVICH E DALLA PORTOGHESE AZEVEDO INTERPRETANO LA CELEBRE CANTATA DI GIOVANNA MARINI

UNA PRODUZIONE DEL CORO DEL FRIULI VENEZIA GIULIA NELL’ANNO PASOLINIANO, INSERITA NEL CALENDARIO DELL’ENTE REGIONALE TEATRALE DEL FRIULI VENEZIA GIULIA

“SOFFIA IL CIELO”

La cantata per Pier Paolo Pasolini

di Giovanna Marini

con Alba Nacinovich, Juliana Azevedo, Caterina De Biaggio, Laura Giavon

Venerdì 2 dicembre 2022, ore 20.45

LIGNANO SABBIADORO – Teatro CINECITY

Info e biglietti su www.ertfvg.it

L’articolato progetto che il Coro del Friuli Venezia Giulia ha ideato per l’anno pasoliniano, declinato nell’intero corso del 2022 con tournée in tutta Italia, si accinge ora a presentare gli ultimi due appuntamenti in regione. In un’epoca in cui la difficoltà di dire e di raccontare pervade il cuore e raggiunge la voce, quattro giovani cantanti accomunate da simili domande e tormenti affrontano “La cantata in memoria di Pier Paolo Pasolini” di Giovanna Marini. Cantata mai così attuale: una musica di un compositore donna, ancora vivente, eseguita da quattro giovani voci controcorrente. L’appuntamento, inserito nel calendario dell’ERT FVG e prodotto dal Coro del Friuli Venezia Giulia, dal titolo “Soffia il cielo”, è quindi per venerdì 2 dicembre (inizio ore 20.45) al Teatro Cinecity di Lignano Sabbiadoro. Biglietti in vendita, info su www.ertfvg.it .

È da circa vent’anni che il celebre quartetto femminile di Giovanna Marini, che grande successo ebbe in tutta Europa, non si esibisce più. Ecco allora quattro ragazze, dal talento indiscutibile, riprendere il discorso da dove era rimasto. Un quartetto composto dalle friulane Laura Giavon e Caterina De Biaggio, dalla croata Alba Nacinovich e dalla portoghese Juliana Azevedo. Provenienze diverse, culture diverse che si coniugano in un background che passa dalla formazione classica, al jazz, all’elettronica, fino alla sperimentazione delle potenzialità estreme della voce. Il quartetto, di nuova costituzione, si presenta così al pubblico dopo molti mesi di studio, alcuni dei quali passati a Roma presso la casa di Giovanna Marini, meravigliosa didatta che, nel segno di una grande umanità, ha dispensato consigli e idealmente passato il testimone. Nel programma dello spettacolo, diviso in tre quadri, oltre ai brani della Cantata per Pierpaolo Pasolini troveranno spazio composizioni tratte dai “Turcs tal Friùl” (nella storica messa in scena di Elio De Capitani), composizioni sulle liriche delle Poesie a Casarsa e composizioni di chiara intenzione politica. Tra queste musiche si intersecano brani popolari e sacri di diversa origine geografica: da un Miserere raccolto a Santu Lussurgiu, in Sardegna, a un Gloria appartenente alla comunità di Montedoro in Sicilia.

L’ultimo appuntamento del filone pasoliniano è invece in programma al Teatro Zotti di San Vito al Tagliamento, domenica 4 dicembre (20.45), quando l’istrionico tenore genovese Marco Beasley, accompagnato da un quintetto di musicisti napoletani, presenterà lo spettacolo “Io sono la forza del passato”. Con Antonello Paliotti alla chitarra, Gennaro Cappabianca al violino, Francopaolo Perreca al clarinetto e sax soprano, Leonardo Massa al violoncello e Dario Franco al contrabbasso, il pubblico potrà ascoltare le pagine musicali più diverse del percorso che Pasolini fece nella musica popolare e d’autore. Per rimanere aggiornati sulle attività e i progetti del Coro del Friuli Venezia Giulia visitare il sito www.corofvg.it .

Redazione

Direttore : SERAFINI Stefano Per ogni necessità potete scrivere a : redazione@vocedelnordest.it

Rispondi