• Gio. Mag 30th, 2024

Voce del NordEst

online 24/7

STAMANI APERTURA DEL PREMIO TOMEO 2023

DiRedazione

Apr 30, 2023

EMOZIONI A STORMI, APRE IL PREMIO TOMEO 2023

L’OSCAR DEL TEATRO DEI RAGAZZI DEL POLESINE

Stamani al Teatro Ballarin di Lendinara cerimonia inaugurale del primo concorso provinciale per gruppi di ragazzi dai 6 ai 20 anni

LENDINARA (RO), 29 aprile 2023 – Una bella impronta emozionale all’apertura del Premio Tomeo 2023, terza edizione dell’Oscar del teatro dei ragazzi del Polesine. Stamani (29 aprile) al Teatro comunale Ballarin di Lendinara ha preso ufficialmente il via quella che si preannuncia come una grande festa del teatro, con ben 13 spettacoli in concorso ed altri tre come ospiti, rappresentati da gruppi di ragazzi dai 6 ai 20 anni d’età, sui palcoscenici di Lendinara, Badia Polesine, Taglio di Po e Loreo, tutti i prossimi week-end di maggio. Il corposo cartellone è aperto al pubblico, con ingresso ad offerta libera, previa prenotazione. Tutte le informazioni, sulla pagina Facebook @ilteatrosietevoi, agli info point turistici del Polesine e al numero dell’organizzatore ViviRovigo 347/6923420.

Dapprima una semplice cerimonia di apertura con istituzioni ed organizzatori; poi un carico emozionale è stato calato sul pubblico da un gruppo giovanile del Centro teatrale di ricerca Venezia, diretto dalla coreografa e attrice Carla Marazzato. Per la prima volta sul palcoscenico di un vero teatro, e fuori concorso, hanno portato la coreografia dinamica Stormo. Un vero stormo di uccelli o di pesci, che come in un volo collettivo si “mettono in fase” tra loro, ascoltandosi e tracciando linee imprevedibili, doppiate e collegate come gli scatti in successione di un unico movimento. Leggeri come l’aria, vibranti come i cinguettii del tappeto sonoro, poi sfociato nella composizione musicale The four season recomposed by Max Richter. Il movimento e la musica si fondono in ondate di vita che puntano dritte al cuore dello spettatore. Bravi questi allievi che intendono ora riunirsi in una compagnia stabile: Alessandra Grieco, Alvise Gioli, Annapaola Passarini, Arianna Favaretto, Beatrice Di Fonzo, Benedetta Giammarco, Elena Castagnetti, Federica Chiuch, Ilaria Foroni, Laura Taddeo, Leo Castelli, Luca Bellato, Valentina Rotta, Vittorio Tommasi.

La cerimonia di aperture è stata semplice e diretta, con pochi interventi significativi, ma con un parterre delle grandi occasioni: tutti gli organizzatori di ViviRovigo, in particolare il presidente Maurizio Pagliarello ed il creatore del personaggio di Gatto Tomeo, Alberto Cristini; tanti rappresentanti del Comune di Lendinara, capofila di progetto, e dei Comuni partner (Badia Polesine e Taglio di Po) e dei patrocinatori, fra cui la Regione Veneto, rappresentata dall’assessore alla Cultura Cristiano Corazzari e la rete dei tanti sponsor.

Irene Lissandrin e Luigi Viaro

Il sindaco di Lendinara, Luigi Viaro ha fatto gli onori di casa, sottolineando l’investimento dell’amministrazione nel teatro Ballarin ed in progetti teatrali che lo valorizzino, perché “il teatro è collante e motore della nostra comunità – ha dichiarato Viaro. – Questa iniziativa crea un percorso culturale, di cui fanno parte le scuole, gli sponsor privati, le istituzioni e tutta la comunità. Sottolineo la presenza del nostro parroco Don Michele Samiolo e di Pietro, il sindaco dei ragazzi, che rappresenta tutti gli studenti, i quali stanno a significare che la comunità è integrate e lavora assieme. Questo è il nostro patrimonio, presente e futuro”. Ha ringraziato per la presenza gli altri Comuni partner e patrocinatori, l’assessore alla Cultura di Lendinara, Francesca Zeggio, nella speciale veste di presidente della giuria del Premio Tomeo 2023. “Non possiamo sentirci polesani – ha detto Zeggio – se non condividiamo queste esperienze culturali. La cultura – ha concluso – è il fiore all’occhiello di una comunità che pensa con il cuore”. Patrocinatore speciale è la Regione Veneto, sia con il proprio logo che attraverso Arteven, il suo circuito multimediale. In rappresentanza c’era l’assessore veneto alla Cultura Cristiano Corazzari che ha fatto un plauso “al grande lavoro di tessitura di rapporti che ha richiesto questo progetto”. “Un bel progetto di rete – ha ricordato Corazzari – una buona pratica che va nel senso della legge veneta sulla cultura e che è un vero esempio a livello regionale”. “L’altro elemento qualitativo del Premio Tomeo – ha sintetizzato Corazzari – è proprio il fatto che ha per protagonisti i ragazzi, che sono e saranno il pubblico teatrale del futuro e, magari, anche gli artisti del futuro”. Ad Irene Lissandrin, direttore artistico e project manager dei progetti teatrali di ViviRovigo, l’onore di concludere la presentazione: “Col Tomeo diamo la possibilità alle scuole e ai laboratori teatrali di esibirsi su un palcoscenico eccellente, davanti ad un pubblico entusiasta – ha ricordato Lissandrin. “Ci auguriamo che l’esperienza dal vivo, in una grande festa del teatro – ha spiegato – diventi un ricordo indelebile per i nostri ragazzi. Poi c’è anche il concorso, l’attribuzione delle statuette del Tomeo, ma è solo il sale di un percorso di crescita e di esperienza che è il vero valore di questo progetto”. “Come scrisse Victor Hugo – ha aggiunto Lissandrin – nel teatro c’è un cuore dietro le quinte, uno sul palco ed uno in platea: tre cuori in comunicazione istantanea emozionale. Questo è il contesto di forza emotiva in cui si esibiscono i ragazzi; è un’esperienza di formazione, di crescita espressiva, di stare assieme, di corresponsabilità, in cui un bambino interpretando diversi ruoli può essere sé stesso in piena libertà”. E citando Maria Montessori, Lissandrin ha concluso: “Il teatro sviluppa l’individualità del fanciullo, appunto, in piena libertà”.

In serata, l’esibizione del primo concorrente: il gruppo teatrale della scuola media Alberto Mario di Lendinara, diretto da Emilio Milani. Prima rappresentazione assoluta per il loro testo originale “Le mille gru”; frutto di un percorso laboratoriale sul senso della speranza, sulle orme della storia vera della bambina giapponese Sadako Sasaki, vittima del disastro atomico di Hiroshima, che ha combattuto con poesia e speranza contro la leucemia.

IL PREMIO E L’ORGANIZZAZIONE

Il Premio Tomeo è ideato ed organizzato dall’associazione ViviRovigo con la progettazione e direzione artistica di Irene Lissandrin, in partnership con la città di Lendinara, ed i comuni di Badia Polesine e Taglio di Po. Partner istituzionali Arteven-circuito multidisciplinare regionale, Regione Veneto e Mic. Patrocinio Provincia di Rovigo e comuni di Rovigo, Costa di Rovigo, Trecenta e Loreo. Con il sostegno di Pro Loco Lendinara.

Il concorso è nato come spin-off della rassegna “Il teatro siete Voi”, articolato progetto di promozione del teatro, fatto o fruito, dai ragazzi del territorio polesano, con le famiglie e le scuole.

Main sponsor Inox Tech di Lendinara; sponsor: Borsari Emporio, Infortunistica Tossani, Ruthinium, Centro commerciale La Base di Lendinara, Centro Veneto Energia, Biblioteca Baccari di Lendinara, Confindustria Veneto est, Achab group Ecoambiente, Ciscra, Expert city di Videouno di Lendinara, Baccaglini Auto di Badia Polesine.

IL PROGRAMMA DEL CONCORSO

Sabato 29 aprile, Lendinara, Teatro comunale Ballarin

Ore 10, INAUGURAZIONE PREMIO TOMEO 2023

Fuori concorso

STORMO

Centro teatrale di ricerca Venezia

Ore 21

LE MILLE GRU

Gr. Teatrale scuola Alberto Mario Lendinara

Venerdì 5 maggio, Lendinara, Teatro comunale Ballarin

Ore 16.30

IL MAGO DI OZ

I Magici Folletti Rovigo

Ore 21

LO STRAORDINARIO VIAGGIO DI ATALANTA

Compagnia dei ragazzi Il Teatro Siamo Noi Rovigo

Sabato 6 maggio, Loreo, Teatro parrocchiale

Ore 17,

MANI PER CRESCERE

Gr. Insieme TeatriAmo dell’Ic Loreo

Sabato 6 maggio, Taglio di Po, Sala Europa

Ore 21

MIRABILIA… UNA BARAONDA DI STELLE

Gr. Teatrale Elia Maestri della scuola secondaria di Taglio di Po

Venerdì 12 maggio, Badia Polesine, Teatro sociale Balzan

Ore 11

UN KRAPFEN A VIENNA

Gr. Teatrale scuola primaria Mazzini Villanova del Ghebbo

Ore 16.30, fuori concorso

IL POVERO PIERO

Laboratorio Larricciaspiccia Venezia

Ore 21

SPARKLESHARK SQUALO LUCCICANTE

Laboratorio Minimiteatri Rovigo

Sabato 13 maggio, Lendinara, Teatro comunale Ballarin

Ore 11, fuori concorso

MARY POPPINS COMING TO CASTELLO

Scuola primaria Vittorino da Feltre Castelgugliemo

Ore 21

LA FAMIGLIA ADDAMS: IL VENEZZE IN SCENA

Scuola Francesco Venezze di Rovigo con la Venezze Young Wind band & friends del Conservatorio Venezze

Venerdì 19 maggio, Badia Polesine, Teatro sociale Balzan

Ore 11

NELLA SELVA OSCURA DI MERCOLEDÌ

Gr. Teatrale Davanti Le Quinte scuola primaria Pertini Badia

Ore 21

13 FINESTRE

Gr. Teatrale della scuola Casalini di Rovigo

Sabato 20 maggio, Lendinara, Teatro comunale Ballarin

Ore 11

VIAGGIO INTORNO AL MONDO

Scuola primaria Pighin Lusia

Ore 16.30

X-MYTHOS

Compagnia Febo Young di S. Martino di Venezze

Ore 21

L’OPERA DA TRE SOLDI di Bertolt Brecht

Gr. Teatro Iss Primo Levi Badia Polesine

Sabato 27 maggio, Lendinara, Teatro comunale Ballarin

Ore 21, FINALISSIMA PREMIO TOMEO 2023

Cerimonia di consegna dei premi

presentata da Irene Lissandrin ed Emanuele Pasqualini, al pianoforte Paolo Lazzarini

PREMIO TOMEO FACEBOOK

Di Redazione

Direttore : SERAFINI Stefano Per ogni necessità potete scrivere a : redazione@vocedelnordest.it

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP Radio
WP Radio
OFFLINE LIVE