• Mar. Lug 16th, 2024

Voce del NordEst

online 24/7

Teatro Verdi di Padova – La Bohème di Giacomo Puccini in cartellone per la Stagione Lirica di Padova 2023

DiRedazione

Ott 16, 2023

La Bohème di  Giacomo Puccini  in cartellone
per la Stagione Lirica di Padova

Venerdì 20 e domenica 22 ottobre 2023 al Teatro Verdi di Padova in un nuovo allestimento del Comune di Padova – Assessorato alla Cultura in co-produzione con il Comune di Treviso e il Comune di Rovigo.

Padova – È un omaggio a Giacomo Puccini, in vista del centenario della sua scomparsa avvenuta a Bruxelles il 29 novembre 1924, l’opera La Bohème in cartellone per la Stagione Lirica al Teatro Verdi di Padova.

La Stagione Lirica 2023 del Comune di Padova è promossa dall’Assessorato alla Cultura con il contributo del Ministero della Cultura,

La Bohème di Giacomo Puccini è in scena al Teatro Verdi di Padova venerdì 20 ottobre alle 20.45 e domenica 22 ottobre 2023 alle 16.00 in un nuovo allestimento del Comune di Padova – Assessorato alla Cultura in co-produzione con il Comune di Treviso e il Comune di Rovigo, con la regia di Bepi Morassi e con la direzione di Alvise Casellati alla guida dell’Orchestra di Padova e del Veneto e del Coro Lirico Veneto.

In scena un cast di grande prestigio a partire da Stephen Costello, che interpreta Rodolfo, e Claudia Pavone che veste i panni della dolce Mimì. Nelle parti di Musetta e Marcello sono impegnati rispettivamente Giulia Mazzola e Jorge Nelson Martìnez. Schaunard è William Hernandez, Colline è Alejandro Lòpez. Completano il cast Enrico Di Geronimo (Benoît/Alcindoro), Roberto Capovilla (un venditore), Bruno Nogara (Parpignol), Stefano Lovato (un doganiere) e Francesco Toso (sergente dei doganieri). Il Coro Lirico Veneto è diretto da Giuliano Fracasso, mentre il Coro Voci Bianche è diretto da Paolo Facincari. Scene di Fabio Carpene.

Ispirate alle Scènes de la vie de Bohème, romanzo dello scrittore francese Henry Murger, le scene liriche composte da Puccini su libretto di Luigi Illica e Giuseppe Giacossa, debuttarono il 1 febbraio 1896 al Teatro Regio di Torino, sotto la direzione del ventottenne Direttore stabile del Teatro, Arturo Toscanini. Accolta con un discreto successo alla prima, l’opera, già alle riprese a Roma e Palermo, raccoglie sempre più il favore del pubblico diventando in breve tempo uno dei melodrammi più amati e popolari di tutti i tempi.

«E così rieccoci alla amatissima Bohème.– afferma Bepi Morassi nelle note di sala- Un’opera di emozione assoluta, totale, un carico esplosivo di turbamento passionale che colpisce attimo dopo attimo l’animo dello spettatore in un percorso di commozione inteso proprio nel suo pieno senso etimologico, ovvero di muovere insieme il sentimento più profondo. La storia di sei poveri ragazzi destinati sin dall’inizio al fallimento delle loro esistenze è forse anche un pretesto per una discesa nella più oscura e terribile profondità dell’animo umano. In questo Puccini qui ha, credo, toccato il vertice più alto della sua sapienza creativa ma anche compositiva».

La vicenda narra di un gruppo di giovani artisti spiantati che vivono in semplicità cercando di giorno in giorno di sbarcare il lunario. L’amore sbocciato dall’incontro tra il poeta Rodolfo e Mimì cambierà radicalmente la vita del gruppo. Nell’opera amore, ironia, spensieratezza e leggerezza si intersecano con l’ineluttabilità di un destino, quello di Mimì, già segnato dalla morte. I protagonisti de La Bohème non sono re, eroi, condottieri o regine, sono persone comuni che devono confrontarsi con le forze più dirompenti nella vita di ogni uomo: l’amore e la morte.

PREVENDITE TEATRO VERDI

info biglietti: 049 8777 0213
www.teatrostabileveneto.it

Locandina

LA BOHÈME di G. Puccini

OPERA IN QUATTRO QUADRI

Musica di Giacomo Puccini

Libretto di Giuseppe Giacosa e Luigi Illica

tratto dal romanzo Scènes de la vie de Bohème di Henri Murger

Personaggi e interpreti

Mimì                           CLAUDIA PAVONE

Musetta                     GIULIA MAZZOLA

Rodolfo                      STEPHEN COSTELLO

Marcello                    JORGE NELSON MARTÍNEZ

Schaunard                 WILLIAM HERNANDEZ

Colline                                   ALEJANDRO LÓPEZ

Benoît/Alcindoro     ENRICO DI GERONIMO

 Parpignol                  BRUNO NOGARA

Sergente doganieri FRANCESCO TOSO

Un Doganiere                       STEFANO LOVATO

Un Venditore                        ROBERTO CAPOVILLA

Coro Lirico Veneto

Maestro del Coro GIULIANO FRACASSO

Coro Voci Bianche  Maestro del coro PAOLO FACINCANI – “A.Li.Ve. Accademia musicale lirica Verona

Orchestra di Padova e del Veneto

Direttore d’Orchestra ALVISE CASELLATI

Scene FABIO CARPENE

Regia BEPI MORASSI  

Giacomo Puccini

Compositore italiano nato a Lucca il 22 dicembre 1858, Giacomo Puccini è annoverato tra i compositori più rappresentati nei teatri lirici di tutto il mondo, nell’ordine sono stati  Verdi, Mozart e Puccini. In Italia i titoli pucciniani fra i primi dieci sono addirittura quattro: La bohème (al secondo posto), Tosca (al terzo), Madama Butterfly (al settimo) e Turandot (al nono). Negli Stati Uniti, l’opera con più allestimenti è La bohème, subito seguita dalla Butterfly. Mentre si avvicina il centenario della morte, avvenuta a Bruxelles il 29 novembre 1924, la vita teatrale contemporanea s’incarica  di confermare che Giacomo Puccini rimane operista come pochi in grado di intercettare il gusto del pubblico ancora oggi, di affermare l’universalità della sua arte all’incrocio fra una drammaturgia di grande forza comunicativa e la complessità di una scrittura consapevole dei percorsi della modernità.

Di Redazione

Direttore : SERAFINI Stefano Per ogni necessità potete scrivere a : redazione@vocedelnordest.it

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP Radio
WP Radio
OFFLINE LIVE