• Ven. Giu 14th, 2024

Voce del NordEst

online 24/7

TORNA ABANOZEN, IL FESTIVAL OLISTICO DEL BENESSERE

DiRedazione

Mag 27, 2024

ABANOZEN

Festival Olistico del Benessere

31 maggio – 9 giugno 2024

Abano Terme diventa per dieci giorni la capitale del benessere di Corpo, Mente e Spirito

Un’ immersione nel mondo orientale, quella che si potrà vivere dal 31 maggio ad Abano Terme. Torna la quarta edizione di AbanoZen, un’esperienza trasversale 𝐚𝐝𝐚𝐭𝐭𝐚 𝐚 𝐭𝐮𝐭𝐭𝐢, 𝐟𝐫𝐚 𝐝𝐢𝐦𝐨𝐬𝐭𝐫𝐚𝐳𝐢𝐨𝐧𝐢, 𝐩𝐞𝐫𝐟𝐨𝐫𝐦𝐚𝐧𝐜𝐞, 𝐰𝐨𝐫𝐤𝐬𝐡𝐨𝐩, 𝐬𝐡𝐨𝐰 𝐞 𝐜𝐨𝐧𝐟𝐞𝐫𝐞𝐧𝐳𝐞. Un festival, di dieci giorni, legato alla meditazione, al movimento, allo Yoga, ai Suoni dell’anima, ai Trattamenti delle Scuole Olistiche, alle performance delle Scuole di Danza e alla presenza dell’Area Thai.

Tutto il territorio termale sarà coinvolto. Il Parco Urbano Termale diventerà il Parco Zen, Piazza Todeschini (il luogo dello Zen Show con esibizioni e performance), il Villaggio del Benessere con le Casette dei Prodotti dello Star Bene e i Gazebo per i Trattamenti Manuali ed Olistici. Anche le strutture ricettive sono state coinvolte rispettivamente con eventi dedicati (Hotel Metropole, Hotel Terme Smeraldo, Hotel Ritz, Hotel Terme Patria, Hotel Terme Bologna, Hotel Bellavista, Hotel Savoia Thermae & Spa)

Il Festival è promosso dal Comune di Abano Terme con la direzione artistica Fabio Spanti Associazione Culturale Horizon. «L’offerta delle strutture termali di Abano Terme integra sempre di più la visione olistica nelle terapie proposte al pubblico, combinando la ricerca scientifica e biomedica sui benefici del fango termale con tecniche specializzate della tradizione orientale. –  commenta Ermanno Berto, Assessore alle Manifestazioni della Città di Abano Terme – Abano Zen vuole unire l’approccio olistico, in cui già moltissime strutture hanno integrato e può arrivare a rappresentare, in prospettiva e con la piena collaborazione delle categorie economiche, la più grande manifestazione nazionale nel settore, proprio qui ad Abano, sia per la durata che per la profondità delle esperienze messe in scena»

Il Festival celebra i valori profondi delle Terme, come acqua e fuoco, che qualificano la città termale come leader nella salute e nella cura di sé, abbracciando sia la scienza medica che la rigenerazione emotiva, energetica e spirituale. Nella cultura orientale, il corpo fisico è interconnesso con un campo energetico invisibile che influenza e viene influenzato dallo stato emotivo dell’individuo. La salute è vista come un’integrazione di corpo, mente ed emozioni, che lavorano in sinergia. L’approccio olistico, sintetizzato dallo zen, risponde alla ricerca contemporanea di soluzioni che vadano oltre la cura dei sintomi, promuovendo una visione complessiva del benessere.

«Abano Zen è arrivato quest’anno alla quarta edizione e si presenta con una straordinaria novità.  Il Festival del Benessere Olistico della città termale, infatti, avrà una durata di dieci giorni.  –  aggiunge il direttore artistico Fabio Spanti – Un insieme di anime, di colori, di suoni che si muoverà in modo unico e autonomo seguendo la propria via ma unito dalla ricerca dell’armonia, della bellezza, della consapevolezza: rimanere sé stessi condividendo una parte del proprio percorso con gli altri, esplorare nuove vie, aprirsi a nuove conoscenze, esprimere gratitudine: anche tutto questo è Zen. È veramente un privilegio per me avere l’opportunità di essere anche quest’anno ad AbanoZen: saranno dieci giorni meravigliosi»

Sessioni di arti marziali dolci, meditazione yoga, vipassana e zazen, discipline olistiche, ayurveda, mantram e suoni dell’anima. Incontri con monaci buddhisti di varie tradizioni occidentali e orientali, Bagni Sonori di Gong Planetari. Sessioni con esperti di tecniche e terapie alternative per il benessere del corpo, della mente e dello spirito. Workshop di Ikebana (l’arte giapponese dei fiori recisi), Raku (con un vero laboratorio di ceramiche) e scrittura giapponese. Pacchetti speciali di trattamenti negli alberghi aderenti ad Abano Zen. Altri eventi come i Tamburi Taiko del gruppo Kotoji, la Danza Orientale, la Danza Giapponese della tradizionale festa degli antenati Bon Odori, la Danza Aerea.

Abano Zen permetterà di partecipare a numerose cerimonie tradizionali orientali, da quella di apertura con Senium, monaco buddhista Testimone di Pace, la Cerimonia del Fuoco, il Rituale dei Doni dei Monaci Buddhisti Thailandesi, la Cerimonia Giapponese del Tè.

Nel primo weekend (31 maggio – 2 giugno 2024) si terranno i grandi eventi inaugurali. Durante la settimana (3-6 giugno), il Parco Urbano Termale si trasformerà nel Parco Zen, diventando la sede permanente di numerose attività laboratoriali, sessioni tematiche, workshop esperienziali, eventi e incontri. Oltre 60 espositori con prodotti legati al mondo del benessere, trattamenti gratuiti e molto altro ancora. Saranno presenti anche numerose associazioni sportive del territorio. Alcuni di questi appuntamenti avranno luogo anche a Villa Bassi Rathgeb, in Biblioteca Civica e in altre location cittadine. Durante il secondo weekend (7-9 giugno), Abano ZEN mostrerà tutto il suo potenziale culturale e spettacolare con performance e eventi di chiusura. Per tutta la durata del festival sarà presente un punto ristoro.

Le sessioni sono aperte a tutti, sia esperti che neofiti. Le attività sono gratuite e non richiedono prenotazione, salvo indicazioni diverse. Per partecipare è necessario portare un tappetino, essere puntuali e spegnere il cellulare durante le attività. Ogni partecipante riceverà, presso il desk informazioni, la Tesserina di AbanoZen; frequentando almeno tre sessioni del programma di Benessere Olistico (anche in giorni diversi) si avrà l’opportunità di ottenere l’Attestato di Ambasciatore del Benessere (Wellness Ambassador 2024). Il programma può subire variazioni, che saranno comunicate tempestivamente al desk informazioni.

PROGRAMMA – Il Parco Urbano Termale ospita venerdì 31 maggio alle 16:45 la celebrazione di Heiwa Meiso, la preghiera Buddhista per la pace nel mondo con meditazione per coltivare la compassione nel periodo del Vesak.  La meditazione sarà guidata Venerabile Seiun Monaco Buddhista del Tempio Tenryuzanji (Cinte Tesino – Trento). Si passa poi alle 17:30 con il bilanciamento dell’elemento legno per i meridiani del fegato e della vescica biliare insieme a Durdica Kovacic (Fiume-Rijeka, Croazia).

L’inaugurazione del festival sarà alle 18:00 in Piazza Todeschini con la presentazione di Radames e delle autorità cittadine. Segue la cerimonia buddhista di benevolenza guidata dal venerabile Seiun Monaco Buddhista del Tempio Tenryuzanji (Cinte Tesino – Trento). Spazio alla danza orientale (18:20) per esprimere il Fuoco Sacro Interiore femminile insieme al Gruppo Spettacolo Bellydance “Fiamme d’Oriente” di Sara Giantin. La giornata di venerdì termina alle 18:35 con un’esibizione di Taijiquan o Tai Chi Chuan, una sofisticata e antica arte marziale cinese basata sull’equilibrio tra mente e corpo. Caratterizzata da gesti lenti e circolari, il Taijiquan nasconde in sé e nei suoi principi un meticoloso lavoro di percezione del movimento e del corpo, in un mix ideale di poesia e prestanza fisica. L’evento è affidato a Riccardo Testini Scuola di Taijiquan Tradizionale Zheng (Abano Terme).

La mattina di sabato 1 giugno inizia alle 8:00 al Parco Urbano Termale con il saluto al sole: asana per il dosha pitta e kapha. Insieme a Luigino Pedron Atman Veda Academy (Montegrotto Terme). Si passa poi alle 9:00 alla meditazione della benevolenza universale con il monaco seiun meditazione sull’amorevole gentilezza e compassione, conosciuta in sanscrito come maitrī-bhāvana venerabile seiun monaco buddhista del tempio tenryuzanji (cinte tesino – trento). Durdica Kovacic (Fiume-Rijeka, Croazia) propone alle 10:00 un bilanciamento dell’elemento legno per i meridiani del cuore e dell’intestino tenue e alle 17:00 per i meridiani dello stomaco e della milza.

Da sabato al via diversi workshop. Alle 9:00 Laboratorio di ceramica Raku insieme ad Andrea De Paoli dell’Associazione Terra Crea (Verona). Ampio spazio è dedicato all’incontro con i monaci buddisti dello Sri Lanka con la consegna dei braccialetti benedetti con Bhante Vajiragnana (Sri Lanka) Monaco Buddhista e Silva Dilmi (Sri Lanka) Tempio Buddhista di Napoli. Spazio alla mostra “Le Spezie della Serenissima” una storia di scoperte, commerci e lusso. Alle 17:00 conferenza con Leopoldo Simonato dell’Associazione Veneto a Tavola.

Il pomeriggio all’insegna della meditazione Vipassana, un metodo pratico e semplice che si prefigge di calmare la mente e donare pace interiore. Insieme a Silva Dilmi (Sri Lanka) Tempio Buddhista di Napoli. La giornata termina alle 18:00 con il saluto della terra, asana per il dosha vata insieme a Luigino Pedron Atman Veda Academy (Montegrotto Terme)

Performance in Piazza Todeschini – Infinity Sport Village di Abano Terme propone alle 17:30 una performance di Hip Hop.  Alle 18:00 saluto della delegazione dell’ambasciata italiana della Mongolia. A seguire esibizioni di danze orientali: Haggala (danza beduina), Classical routine (movimento ancestrale), Oriente classico “Golden Era”, Samba oriental, Danza khaliji (“danza dei capelli”, Golfo Persico), Remix musica monkey (con assolo di darabukka e tabla), Oriental Metamorphosis. Le esibizioni sono in collaborazione con Centro Danza Arte e Cultura dal Medio Oriente El Nahasha-Lo Scrigno di Caterina Ruzzon (Maserà di Padova, Conselve, Este) Scuola di Ballo SalsaStar e Associazioone Punto K di Andrea De Araujo (Bolzano).

Alle 18:30 sarà la volta della danza della festa tradizionale giapponese degli spiriti e degli antenati ( Bon Odori) in collaborazione con Alissa Shiraishi (Giappone) e l’Associazione Mattarivita (San Lorenzo Dorsino – Trento).

Domenica 2 giugno il Parco Urbano Termale ospiterà una meditazione vipassana (8:00) per calmare la mente e donare pace interiore insieme a Silva Dilmi (sri lanka) Tempio Buddhista Di Napoli. Alle 9:00 pratiche di dinacharya benessere quotidiano con l’ayurveda alinka volcan (bolzano) dell’associazione ayur-jeevan ayurveda. Alle 10:00 bilanciamento dell’elemento metallo per i meridiani del polmone e dell’intestino crasso – durdica kovacic (fiume-rijeka, croazia). Nel pomeriggio dalle 16:00 meditazione camminata per la consapevolezza e la concentrazione insieme a Silva Dilmi (sri lanka) Tempio Buddhista Di Napoli. Per gli amanti dello yoga, appuntamento alle 17:00 con la pratica dell’anukalana yoga, movimenti fluidi e morbidi per la postura insieme a Fabiana Terzi dell’associazione on stage lab (Montegrotto). In vista della giornata internazionale dello yoga (21 giugno) il consolato generale dell’India a Milano Ministry of Ayush in collaborazione con il consolato dell’india di Milano propone alle 18:00 una sessione basate sul Common Yoga Protocol, stilato con la consulenza di esperti ed eminenti Istituzioni indiane di Yoga.

Dalle 17:30 performance in Piazza Todeschini. Dal pattinaggio artistico a rotelle con Infinity Sport Village (Abano Terme) alla danza del benessere con Fabrizio Bernardini ArteDanza (Trento), passando per danza moderna e contemporanea con Karen Albonetti di On Stage Lab (Montegrotto Terme). Per la sessione workshop dalle 9:00 laboratorio di ceramica raku. Prove individuali per adulti e bambini della durata di 8 minuti in collaborazione con Andrea De Paoli dell’Associazione Terra Crea (Verona). Alle 10:00 presentazione didattico informativa dei Rapaci a cura dell’Associazione Anima Rapace di Vicenza.  Infine, doppio appuntamento (11:00 e 16:00) insieme a Ohara Chapter (Venezia) con il laboratorio di Ikebana, l’arte tradizionale giapponese di disporre i fiori.

Di Redazione

Direttore : SERAFINI Stefano Per ogni necessità potete scrivere a : redazione@vocedelnordest.it

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP Radio
WP Radio
OFFLINE LIVE