• Lun. Lug 22nd, 2024

Voce del NordEst

online 24/7

Trecieffe di San Biagio di Callalta (TV), che progetta e produce serbatoi in acciaio inox, compie 40 anni

DiRedazione

Giu 25, 2024

40 ANNI PER LA TRECIEFFE DI S. BIAGIO DI CALLALTA, CHE PROGETTA E PRODUCE SERBATOI IN ACCIAIO INOX
L’azienda, che impiega 35 persone, lavora in prevalenza nel settore enologico, ma anche oleario e alimentare, con una produzione totalmente su misura, dal design ricercato, green e innovativa.

S.BIAGIO, 25 GIUGNO – Quarant’anni e non sentirli. Se non per l’esperienza e le competenze acquisite nel corso dei decenni lavorativi.
Fondata nel 1984 a Silea, dal 2000 con sede in zona industriale a San Biagio di Callalta (TV), Trecieffe Snc è un’azienda costituita e gestita dalla famiglia Crosato che si occupa di progettazione, costruzione e installazione di serbatoi in acciaio inox di design per i settori enologico, oleario, caseario, alimentare, chimico e del tabacco. Nel tempo, l’azienda ha saputo farsi conoscere e diventare autorevole nel mercato, lavorando ad esempio con tutte le migliori cantine e oleifici del nord e centro Italia. Il fatturato medio aziendale si aggira sui 7 milioni di euro, con un trend crescente.

“Qui da noi la produzione è praticamente tutta customizzata, realizzata su misura, sempre cercando di andare incontro alle esigenze e richieste del cliente, che per Trecieffe è un partner fondamentale, con il quale collaborare in piena sintonia, a cominciare dalla progettazione e studio del prodotto, con flessibilità, rispetto delle tempistiche, qualità impeccabile, puntuale assistenza post vendita”.

I fondatori di Trecieffe, tuttora impegnati in azienda, sono Ivo, Antonio e Zeno Crosato, insieme al nipote Vincenzo Frau, ai quali da qualche anno si è affiancata anche la seconda generazione, che ha portato innanzitutto apertura verso i mercati esteri (come Austria, Francia, Canada, Russia), innovazione tecnologica, approccio green.

La certificazione ISO 9001 è entrata in azienda esattamente vent’anni fa, mentre due anni fa Trecieffe ha presentato alla fiera Simei (Salone internazionale macchine per enologia e imbottigliamento), edizione di Milano, il progetto Virtual Innovation. Ovvero, un nuovo strumento in 3D, totalmente immersivo, che consiste nella simulazione virtuale di ambienti e strutture reali nelle quali il cliente può “entrare” prima ancora che questi siano concretamente realizzati (ad es. una cantina) – prendendo consapevolezza delle dimensioni reali, delle distanze, delle altezze, degli ingombri – consentendo così di velocizzare i processi di decisione, di progettazione e realizzazione degli impianti. “Grazie all’utilizzo di periferiche, quali visore e controller – spiegano i tecnici di Trecieffe – è possibile entrare in cantina prima ancora che questa sia realizzata. È un applicativo di intelligenza artificiale nel quale abbiamo investito e crediamo molto”.

Altri due progetti particolarmente innovativi, brevettati, di cui è protagonista Trecieffe, sono “Aromy”, messo a punto in collaborazione con l’Università di Firenze, un processo che permette di controllare la temperatura della CO2 sprigionata durante la fermentazione delle uve: lavorando alle giuste temperature, è possibile condensare gli aromi e trattenere i profumi del mosto. Il secondo brevetto è “Nectar”, nato insieme a due altre aziende italiane del settore: consente un risparmio energetico significativo, riducendo l’impatto ambientale, sfruttando il motore che ne permette il funzionamento, ovvero la CO2 di fermentazione.

Insomma, un’azienda dalla storia certificata, già ampiamente proiettata nel futuro, con visione e approccio strategico.

Di Redazione

Direttore : SERAFINI Stefano Per ogni necessità potete scrivere a : redazione@vocedelnordest.it

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP Radio
WP Radio
OFFLINE LIVE