• Lun. Giu 17th, 2024

Voce del NordEst

online 24/7

UDINE : da domani 28 febbraio, “SPETTRI” di Henrik Ibsen con Andrea Jonasson

DiRedazione

Feb 27, 2023

Lo spettacolo diretto dal regista lituano Rimas Tuminas nell’adattamento di Fausto Paravidino è in scena da martedì 28 febbraio a giovedì  2 marzo 2023

Spettri: al Teatro Nuovo Giovanni da Udine il capolavoro di Henrik Ibsen con Andrea Jonasson

Mercoledì 1° marzo l’attrice tedesca, che torna sul palcoscenico dopo 10 anni di assenza, e la Compagnia dello spettacolo incontrano il pubblico a Casa Teatro. Partecipa la psicologa Giada Sinelli, conduce Roberto Canziani giornalista, esperto e critico del teatro

Spettri, una delle opere più significative del drammaturgo norvegese Henrik Ibsen, arriva al Teatro Nuovo Giovanni da Udine nel nuovo allestimento del Teatro Stabile del Veneto segnando il ritorno sulle scene, dopo 10 anni di assenza, di una protagonista indiscussa del teatro internazionale, Andrea Jonasson. Compagna di vita di Giorgio Strehler con il quale ha condiviso innumerevoli successi, l’attrice tedesca dal 28 febbraio al 2 marzo 2023 sarà protagonista dell’atto unico accanto a Gianluca MerolliFabio SartorGiancarlo Previati ed Eleonora Panizzo.

Mercoledì 1° marzo alle 17.30 Andrea Jonasson e la Compagnia dello spettacolo incontrano il pubblico a Casa Teatro. Partecipa la dottoressaGiada Sinelli (Casa della Psicologia di Udine), conduce il giornalista e critico teatrale Roberto Canziani (ingresso gratuito fino ad esaurimento dei posti disponibili).

Scritto nel 1881, Spettri svela l’ipocrisia della morale borghese fondata sul perbenismo e sulla religiosità di facciata. Come nei grandi miti della tragedia greca, vi si mescolano incesto, follia, verità terribili dopo anni di menzogna. L’ambientazione è quella di un’allucinata campagna norvegese, resa grigia e stagnante, come l’animo dei personaggi, da una pioggia battente; un luogo in cui il sole e il calore arrivano inutilmente e sempre troppo tardi.

Il regista Rimas Tuminas – lituano come Eimuntas Nekrošius, con il quale ha condiviso il rinnovamento della cultura teatrale nazionale e internazionale – e Fausto Paravidino, autore dell’adattamento del testo, hanno operato una selezione precisa del dramma scritto da Ibsen nel 1881 raggiungendone il cuore in un atto unico di pulsante intensità. L’interpretazione magnifica di una delle più grandi Signore dei palcoscenici internazionali, affiancata da un cast di ottimi attori, appicca il fuoco della verità alle ipocrite convenzioni sociali ed espone alla luce del sole i fantasmi del passato. Seppur troppo tardi, gli spettri svaniscono.

“La storia si sviluppa intorno allo scontro tra Helene, interpretata da Andrea Jonasson, e suo figlio Osvald (Gianluca Merolli), scontro che porta a galla vecchi peccati di famiglia – spiega Rimas Tuminas nelle note di regia -.  In questa produzione è ben rappresentato non solo il disvelamento di segreti familiari, ma anche l’esternazione dei fantasmi che si nascondono e vivono dentro tutti noi. I “fantasmi” sono illusioni che le persone costruiscono a partire dalle proprie debolezze. I “fantasmi” sono le menzogne che adottiamo e che trasmettiamo ai nostri figli. Questo spettacolo è una storia di liberazione dai fantasmi che ci inseguono. Le illusioni collassano, crudeli verità vengono rivelate e l’immagine della famiglia ideale si frantuma rivelando ciascun membro per quello che realmente è. Riconquistare la propria indipendenza attraverso il superamento delle illusioni, come donna e come madre, diventa l’unica strada possibile verso la libertà. I personaggi femminili di Ibsen hanno qualcosa di sbalorditivo e straordinario, sono tra i più potenti del mondo teatrale. Siamo di fronte ad una donna che vede chiaramente, agisce con coraggio, svela menzogne, è infallibile nel suo giudizio ed è capace di sacrificare tutto in nome della verità.”

Le scene e i costumi sono firmati da Adomas Jacovskis. Musiche di Faustas LatènasGiedrius PuskunigisJean SibeliusGeorges Bizet. Disegno luci di Fiammetta Baldiserri, ripreso da Oscar Frosio. Assistente alla regia Gabriele Tuminaite, assistente e interprete del team creativo Alina Frolenko

Info e biglietteria

La biglietteria del Teatro in via Trento 4 a Udine è aperta dal martedì al sabato, escluso festivi, dalle 16.00 alle 19.00. Il 28 febbraio, 1 e 2 marzo 2023 la biglietteria rimane aperta fino all’inizio dello spettacolo. Per gli acquisti online è sempre attivo il circuito Vivaticket.Teatro Nuovo Giovanni da Udine (vivaticket.com)

Teatro Nuovo Giovanni da Udine
via Trento, 4 – 33100 UDINE

martedì 28 febbraio 2023 ore 20:45

mercoledì 01 marzo 2023 ore 20:45

giovedì 02 marzo 2023 ore 19:30

SPETTRI

di Henrik Ibsen

versione italiana e adattamento Fausto Paravidino

con Andrea JonassonGianluca Merolli

Fabio SartorGiancarlo PreviatiEleonora Panizzo

scene e costumi Adomas Jacovskis

musica Faustas LatènasGiedrius PuskunigisJean SibeliusGeorges Bizet

disegno luci Fiammetta Baldiserri, ripreso da Oscar Frosio 

assistente alla regia Gabriele Tuminaite

assistente e interprete del team creativo Alina Frolenko

regia Rimas Tuminas

produzione TSV – Teatro Stabile del Veneto

Di Redazione

Direttore : SERAFINI Stefano Per ogni necessità potete scrivere a : redazione@vocedelnordest.it

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP Radio
WP Radio
OFFLINE LIVE