• Ven. Giu 14th, 2024

Voce del NordEst

online 24/7

UDINESE vs EMPOLI : 1-1 – Le pagelle di STERA

DiStera

Mag 19, 2024

LE PAGELLE DI STERA

UDINESE vs EMPOLI : 1 – 1

Reti : Niang 89^ (E), Samardzic 95^ (U)

19/05/2024

OKOYE: 6

Non particolarmente impegnato, risponde presente quando viene sollecitato. Quasi gli riesce di parare il rigore “regalino” dell’Empoli.

C O N C E N T R A T O

PEREZ: 6

Mordace quanto basta per far girare l’avversario al largo. Mancano le sue progressione in fase offensiva. Speriamo sappia regalarci un ultimo goal a Frosinone.

I N V A L I C A B I LE

BIJOL: 6,5

I palloni in area sono preda delle sue lunghe leve e della sua stazza fisica. Nell’azione finale impatta male il pallone, poteva essere pareggio, ma per fortuna questa volta non è andata malissimo, ciononostante.

F E R O C E

KRISTENSEN: 6,5

Fisicamente imponente, fisico che lo aiuta a imporsi spesso sugli avversari di turno, ma anche una visione di gioco e tecnica che non difettano. Ottime le sue diagonali difensive.

P E R T I N E N T E

EHIZIBUE: 6,5

Occupa bene la sua corsia, dando slancio alla manovra con incursioni e cross che i compagni non sfruttano a dovere. Esce per Festy

O R I E N T A T O

WALACE: 5,5

Ordinato ma poco incisivo nel suo gigioneggiare a centrocampo. Sbaglia meno del solito in appoggio. Esce per crampi, al suo posto Zarraga.

S E C O N D A R I O

PAYERO: 6

Cannavaro gli affida il lavoro sporco, nella rottura di centrocampo, togliendolo però di fatto dalla manovra. Lui ripaga con la grinta e il carattere che non gli mancano.

A D E G U A T O

KAMARA: 5

Ininfluente in manovra, poco propositivo in fase offensiva. Annebbiato e poco concentrato, sbaglia anche le cose più semplici. Esce per Ferreira.

A F F L I T T O

SAMARDZIC: 6

Dopo una partita fatta più di bassi che di alti, si ritrova la patata bollente sul dischetto. A partita finita, è lui che affronta Caprile per portare ai friulani un punto prezioso e non sbaglia!

O P P O R T U N O

SUCCESS: s.v.

Dura solo 5 minuti la sua partita. Esce per un problema muscolare. Al suo posto Brenner.

S C A L O G N A T O

LUCCA: 5,5

Primo tempo passato a lamentarsi per falli o presunti tali con il direttore di gara. Seconda frazione con più “garra”, anche grazie al supporto di Davis.

S P U N T A T O

———–

BRENNER: 4

Entra al posto di Success. Sbaglia tutto quello che può. Si dimostra inadatto al calcio, non solo al campionato. Esce per Davis. Sostituito da sostituto, rarità moderna!

DAVIS: 6

Dentro per Brenner. Si mangia quella che è stata forse la migliore occasione da goal friulana di oggi. Ma di fatto il suo ingresso ha dato più peso alla manovra friulana.

FESTY: 6

Da il cambio a Ehizibue senza particolari sussulti.

ZARRAGA: s.v.

Subentra a Walace.

FERREIRA:

Quinto cambio per Kamara.

IL MISTER: 6

Se sia riuscito o meno a dare ai suoi le giuste motivazioni in campo, questo non saprei dirlo. Di certo è che i suoi piani vengono stravolti dopo soli cinque minuti con l’uscita di Success e l’infausta decisione di mettere Brenner al suo posto. Il cambio in corsa con Davis risolve, solo in parte, una brutta giornata.

M I G L I O R A B I L E

CITAZIONE SPECIALE DI OGGI

Arbitraggio : 4

Più di qualche nube sull’operato di Guida, che nelle due occasioni più importanti della partita denota una scarsa capacità di gestione. Senza contare che Lucca, bontà sua, oggi l’ha proprio lasciato massacrare.

______________

LA PARTITA:

Arrivati alla 37^ giornata, con due sole partite da giocare per entrambe e con le due squadre pienamente inguaiate nella lotta per non retrocedere, il match odierno ha un valore di inestimabile importanza. Friulani reduci da una vincente e convincente prova a Lecce, toscani invece sconfitti con lo stesso punteggio contro la Lazio. Con il Cagliari che ha appena terminato vittoriosamente la pratica a Sassuolo, cancellando di fatto ogni speranza di salvezza degli emiliani, l’unico risultato utile sarebbe per entrambe la vittoria. Arbitra Guida (per lo “strano” forfait del designato Orsato), coadiuvato da Carbone e Giallatini, quarto uomo Di Marco, al VAR Irrati e Chiffi.

STATISTICHE:

Empoli con lo score peggiore in campionato con soli 26 reti realizzate nelle 36 precedenti partite, friulani a 35. Sono però penultimi i friulai e ultimi i toscani per assist effettuati. Ultimi i bianconeri per passaggi riusciti (244) contro i 280 dei toscani. Empoli seconda solo al Monza per parate (129), friulani decimi con 100. Nelle ultime 5 partite disputate in Serie A, 2V Udinese, 2 pareggi e 1V dei toscani.

SINTESI: Una partita poco giocata, e anche male!

Giornata calda e assolata in quel di Udine per la sfida salvezza tra gli uomini di Cannavaro e dell’ex Nicola. Friulani che confermano la formazione vista a Lecce nell’ultima di campionato. Bellissima la coreografia dei tifosi toscani, che giunti in forze per sostenere i propri beniamini, ha potuto anche beneficiare dei biglietti omaggio donati dalla Società. Divise ufficiali per i 22 in campo. Subito un giallo agli uomini di Nicola, ammonito Grassi al 3^. Si accascia a terra Success al 5^. Chiede già il cambio il #7 per problemi muscolari, al suo posto Brenner. Sugli sviluppi di un corner, Walace riceve palla sula trequarti e prova una conclusione, palla abbondantemente alta l’11^. Spingono i friulani, ma i toscani riescono per ora a contenere la manovra friulana non lasciando arrivare i bianconeri al tiro. Arrivano in area i bianconeri al 24^, prima Lucca anticipato sul cross, e poi Caprile manda in corner una conclusione di Walace. Cerri si accascia a terra al 27^. Anche il toscano deve lasciare il campo, al suo posto entra Niang. Giallo a Perez al 34^, severo il giudice di gara. Al 35^ dopo un accesa mischia in area friulana va a rete Maleh, nonostante le proteste dei friulani per un presunto fallo in area di rigore. Guida, dopo 3 minuti di indecisione, va al Var per decidere. Prima decide di ammonire Paolo Cannavaro e un elemento della panchina empolese, e poi annulla giustamente la rete. Decisamente “sfortunato” Lucca oggi, che non riesce a domare un pallone che sia uno. Saranno inevitabilmente 5 i minuti di recupero. Finisce a reti “quasi” bianche una prima frazione di gioco abbastanza avara di emozioni. Rientrano in campo i bianconeri, tardano ad arrivare i toscani, che si aggregano dopo quasi 2 minuti di attesa. Nessun cambio tra i ventidue del primo tempo, ma con una sostituzione per parte già effettuata. Resta a terra Lucca al 48^. Giallo a Bastoni per fallo su Payero al 53^. Cannavaro manda in campo Davis e Festy. Lampo di Lucca che si invola e crossa al bacio per Davis che di testa manda alto al 57^. Nicola manda in campo Fazzini e Walukiewicz al 58^. Giallo a Ismajli per fallo su Samardzic al 64^. Giallo a Gyasi per trattenuta su Samardzic al 74^, protagonista con una punizione alta sulla traversa due minuti prima. Nicola decide di mettere in campo gli ultimi cambi al 79^, dentro Cambiaghi e Marin. All’84^ crampi per Walace che rimane a terra. Chiede il cambio il capitano. Entra la barella in campo. Entra Zarraga per il capitano, e Ferreira per Kamara, ultimi due cambi di Cannavaro all’86^. Samardzic aggancia l’accorrente Cambiaghi in area, Guida comanda il rigore all’89! I fischi accompagnano Niang sul dischetto. Intuisce ma non basta Okoye, Empoli IMMERITATAMENTE in vantaggio! Potete dire quello che volete, questo non è rigore! Saranno cinque i minuti di recupero. Resta a terra Luperto, ora l’Empoli vuole gestire il vantaggio, i ladri fan così! Giallo a Cambiaghi che con le maniere forti ferma Festy a pochi metri dall’area di rigore. Bijol a tu per tu con Caprile da corner non colpisce a rete, sprecando un occasione d’oro. Var che verifica una trattenuta in area. Arbitro che chiama a raccolta le due squadre e allenatori a centrocampo! Molto probabilmente vuole chiarire il fatto che il fallo è avvenuto a tempo scaduto, e che il rigore sarebbe comunque la fine della partita! Nella concitata situazione, espulso un membro dell’Empoli e finalmente si decide ad andare al Var. Rigore per l’Udinese. Vibranti proteste degli azzurri, mentre Samardzic va sul dischetto. Finita intanto a Monza, il Frosinone ha vinto! Goal Gaol Goal! Il FRIULI è una bolgia, mentre fioccano cartellini per gli azzurri usciti dalla panchina! Finisce in parità una partita che si era messa storta più per un arbitraggio discutibile che altro.

ANALISI: Pareggio di rigore!

Un primo tempo influenzato indubbiamente da paura di prenderle quello offerto dagli uomini in campo. Subito fuori dai giochi Success per un risentimento muscolare, bilanciato al 27^ dall’uscita di Cerri per gli stessi motivi. Brivido caldo per i bianconeri la rete al 35^ ad opera di Maleh. Momento di tensione palpabile che pervade tutto lo stadio, fino alla decisione di Guida, 3 minuti più tardi, di annullare per fallo in area ai danni di un difensore friulano. Paura a parte, si sono viste due squadre con difficoltà a creare una manovra efficace, con limiti da una e dall’altra parte. Brenner a tratti imbarazzante, con un Lucca decisamente non in giornata.

La beffa però arriva nel secondo tempo. Una squadra che non riesce ad arrivare ad impensierire il portiere più impegnato in Serie A non merita certo di vincere. Se poi all’avversario regalano un rigore, le cose si fanno davvero complicate. Ma questa volta il pareggio è di rigore, in tutti i sensi! Una trattenuta in area a tempo scaduto scatena una bolgia infernale che alla fine porta Samardzic sul dischetto. Il #24 non sbaglia e rgala speranze ai bianconeri, che impattano una partita troppo brutta per essere ricordata.

EMPOLI: CAPRILE 6, BERESZYNSKI 5.5 (WALUKIEWICZ 5.5), ISMAJLI 6, LUPERTO 6, GYASI 5, BASTONI 5.5 (FAZZINI 5), GRASSI 6 (MARIN ), MALEH 5.5, PEZZELLA 5, CANCELLIERI 5 (CAMBIAGHI 6) , CERRI 5.5 (NIANG 5.5)

Di Stera

Stefano SERAFINI, alias STERA, direttore di VOCEDELNORDEST.IT email : redazione@vocedelnordest.it

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP Radio
WP Radio
OFFLINE LIVE