• Lun. Giu 17th, 2024

Voce del NordEst

online 24/7

UDINESE vs MONZA : 0-0 – Le pagelle di STERA

DiStera

Feb 3, 2024

LE PAGELLE DI STERA

UDINESE vs MONZA : 0 – 0

03/02/2023

OKOYE: 6

Poco occupato, ma sempre attento. Partita da quasi spettatore non pagante!

I G N O R A T O

PEREZ: 6

Attento e concentrato, nonostante il mancato trasferimento al Napoli. Assieme al connazionale Giannetti, rende impenetrabile la difesa bianconera.

A T T E N T O

KRISTENSEN: 6

Qualche leggera sbavatura in fase di contenimento, risolta con la fisicità che lo sta facendo notare. Prova anche la via del goal.

C R E S C I U T O

GIANNETTI: 6,5

Esordio in Serie A per il #30 argentino. Subito padrone della difesa, che dirige con esperienza e la giusta decisione. Ha saputo spegnere le poche velleità avversarie facendosi trovare sempre presente.   

C  O N V I N C E N TE

LOVRIC: 6,5

Uomo a tutto campo, lo sloveno ha distribuito palloni e manovrato il gioco con il giusto piglio. Gli manca sempre la fortuna quando si tratta di puntare la porta avversaria.

E F F I C A C E

PAYERO: 6

Meno incisivo del solito nella fase di attacco, collabora a contenere efficacemente la manovra avversaria. Esce per Samardzic.

A B N E G A T O

WALACE: 6

Una partita attenta, quella del brasiliano, che ha saputo limitare la manovra avversaria con esperienza. Meno lucido e decisivo quando si tratta di cercare la porta.

A P P R E Z Z A B I L E

ZEMURA: 5,5

Titolare dopo una lunga assenza, non riesce a farsi valere in propensione avanzata, ma sa farsi rispettare quando si tratta di contenere gli avversari. Esce per Kamara.

L I M I T A N T E

THAUVIN:  7

Grinta e determinazione al servizio della squadra, con la qualità tecnica che lo contraddistingue.  Si vede che sta bene e che non è più distratto dal mercato, finalmente.  Primo tempo da top player. Peccato per il vistoso calo nel secondo tempo, avrebbe meritato il cambio molto prima. Esce per Brenner.

I N V O G L I A T O

PEREYRA: 6

Il capitano torna alle origini, giocando una buona partita sulla fascia destra, che tanto lo ha fatto apprezzare nei suoi anni in bianconero. Si distingue sempre per impegno e abnegazione, scacciando anche le voci che lo volevano in ritorno in quel di Torino. Esce per infortunio, al suo posto Ehizibue.

D E T E R M I N A T O

LUCCA: 6

Per volontà e personalità meriterebbe più occasioni. La fortuna non è dalla sua, ma è un giocatore in costante miglioramento, con la giusta voglia di rendersi utile.  

S V E N T U R A T O

———–

EHIZIBUE: 6

Rileva Pereyra per cercare di far valere le sue caratteristiche nello sviluppo delle azioni.

SAMARDZIC: 6

Entra al posto di Payero cercando da subito di caricarsi la squadra sulle spalle. Se solo certi rimpalli andassero per il verso giusto…

KAMARA: 6

Subentra a Zemura con le giuste motivazioni e il giusto impegno.

BRENNER: s.v.

Da il cambio a Thauvin. Troppi pochi i minuti per lui.

IL MISTER: 6

Fa esordire Giannetti e lascia la “stella” Samardzic in panca. Restituisce il “tucu” al suo ruolo originale per cercare di dare quadratura alla squadra.  Il primo tempo dei friulani ha confermato le sue buone scelte. Andava cambiato prima Thauvin, Brenner merita più spazio.  

S A L D O

CITAZIONE SPECIALE DI OGGI

IL MERCATO : 0

Ha distratto molti dei bianconeri e portato solo Giannetti, sperando che gli acquisti estivi Brenner e Davis sappiano finalmente rendersi utili.

______________

LA PARTITA:

Novità rilevanti tra i bianconeri, dal primo minuto in campo Giannetti al centro della difesa, con Ferreira in panchina. Pereyra a tutta fascia sulla destra e Thauvin confermato alle spalle di Lucca. Solo panchina per Samardzic, a cui viene preferito Payero.

In casa Monza, Gagliardini recupera ma va in panchina sostituito da Bondo, preferito ad Akpa Akpro. Prima volta titolare per Djuric, che sarà supportato da Colpani e Mota. Panchina per l’altro nuovo acquisto Zerbin. Arbitra Prontera, coadiuvato da Di Gioia e Cipressa, quarto uomo Fabbri, al VAR Di Bello e Valeri.

STATISTICHE:

Ci sono dieci punti tra il Monza, dodicesimo in classifica, e l’Udinese, che ha bisogno di una vittoria per poter staccare Cagliari ed Hellas Verona e portarsi, momentaneamente, a +3 sulla zona retrocessione. La squadra di Gabriele Cioffi è reduce da tre sconfitte e un pareggio nelle ultime quattro partite e non ha ottenuto alcun successo nel 2024. Oggi proverà a invertire la tendenza in casa, visto che al Friuli ha vinto una sola volta, il 30 dicembre scorso contro il Bologna. Solo tre i precedenti in Serie A, 1V per i friulani e due pareggi. Curioso il fatto che Colpani con i friulani in 3 partite abbia segnato 3 reti! Bianconeri sempre ultimi per passaggi riusciti (245) contro i 434 dei Lombardi. Monza squadra con più parate (84) contro le 59 friulane. Friulani top nel dribbling con 217, Monza terzultimi con 121.  

SINTESI: 13 occasioni contro una sola del Monza non sono bastate!

Giornata “fresca” oggi al Friuli, con discreta presenza sugli spalti e curva Nord vuota per squalifica (!!!). Squadre in campo con le divise ufficiali. Lucca al 5^ da posizione defilata impegna Di Gregorio. Udinese sempre più argentina con ben 4 titolari oggi. Lucca trova il muro di Di Gregorio dopo aver saltato Caldirola, palla a Walace che viene murato dai difensori per poi finire con Lovric che calcia alto all’8^ minuto. Payero ben servito da una grande giocata di Thauvin calcia a lato al 17^. Conclusione centrale di Lucca al 23^. Gran palla di Thauvin per Lucca al 25^, bravo l’ex Marì a salvare in corner. Ammonito Pereyra al 26^ per fallo su Dani Mota, purtroppo salterà il match con la Juve del prossimo lunedì. Thauvin ispiratissimo, con un tocco prova a sorprendere la difesa del Monza che si salva in corner al 29^. Sempre Thauvin al 36^ impegna severamente Di Gregorio, che salva con la parata più difficile di questi primi minuti. Manesco Payero che attera Bondo in area con la palla lontana, fallo fischiato da Prontera che ha visto tutto. Espulso un componente della panchina friulana Marcon, preparatore dei portieri, al 39^ per proteste. Di Gregorio strepitoso al 44^ sulla conclusione di Lucca da fuori area. Finisce a reti bianche e senza recupero la prima frazione di gioco. Al rientro in campo primo cambio nel Monza, dentro Andrea Carboni per Caldirola.  Walace prova la conclusione dal limite, palla abbondantemente alta al 47^.  Altri cambi per Palladino al 55^, dentro Zerbin e Valentin Carboni, Cioffi risponde con Ehizibue per infortunato Pereyra rimasto a terra nell’azione precedente.  Kristensen ci prova dalla distanza al 60^, blocca a terra il sempre attento Di Gregorio. Sono 13 tiri a zero nei primi sessanta minuti per i bianconeri!!! Giallo per Ehizibue al 64^. Bravo Giannetti a chiudere in area su Djiuric al 65^. Doppio cambio per i bianconeri, dentro Samardzic e Kamara al 67^. Serie di rimpalli e tentativi in area lombarda che purtroppo per i friulani non producono nulla di interessante al 70^. Samardzic si avventura in dribbling verso dentro l’area avversaria, si difende con affanno la difesa monzese. Dentro Pedro Pereira al 72^. Walace calcia, male, al 75^, palla a alto. Prima Walace e poi Kamara provano a bucare la porta ma la mira non è delle migliori, palla a lato al 79^.  Izzo ultimo cambio di Palladino all’81^.  Fallo di Bondo su Thauvin in area all’87, ma oltre alle proteste null’altro. Entra Brenner per Thauvin. Lovric salva di testa, sulla linea, la prima occasione lombarda all’89^! Saranno 4 i minuti di recupero. Finisce a reti bianche al Friuli. Tredicesimo pareggio dei bianconeri in campionato.

ANALISI: Ci vorrebbe anche più fortuna

Friulani molto convincenti e molto convinti nel primo tempo che vengono più e più volte limitati dalle parate dell’ottimo Di Gregorio. Thauvin formato mundial e Lucca molto incisivo. Bene anche la difesa friulana, che ha ben limitato i biancorossi. La ripresa vede gli uomini di Palladino più agguerriti, ma il primo tiro in porta arriva solo al 90^ minuto. Calato Thauvin, i friulani hanno trovato meno incisività. Buona però la quadratura in campo, manca solo chi sappia metterla dentro! Resta il merito di aver saputo limitare un avversario che sa farsi pericoloso con la giusta attenzione.

MONZA : DI GREGORIO 7, CALDIROLA 5.5 (A. CARBONI 6) , D’AMBROSIO 5.5 (IZZO s.v.), MARI 6, BIRINDELLI 6 (ZERBIN 6), BONDO 6, CIURRIA 5.5, COLPANI 5.5 (V. CARBONI 5.5), PESSINA 5.5, DANI  MOTA 6 (PEDRO PEREIRA 5.5), DJURIC 5

Di Stera

Stefano SERAFINI, alias STERA, direttore di VOCEDELNORDEST.IT email : redazione@vocedelnordest.it

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP Radio
WP Radio
OFFLINE LIVE