• Mer. Mag 22nd, 2024

Voce del NordEst

online 24/7

UDINESE vs SAMPDORIA : 2-0 – Le pagelle di STERA

DiStera

Mag 8, 2023

LE PAGELLE DI STERA

UDINESE vs SAMPDORIA : 2 – 0

08/05/2023

SILVESTRI: 6,5
Anche oggi, come spesso gli accade, non deve fare molti interventi, ma quei pochi che fa sono importanti.
V I G I L E

BECAO: 6
Anche se l’avversario non si dimostra irresistibile, lui non manca di metterci la sua esperienza a la sua fisicità.
V I V O

BIJOL: 6
Non concede spazi agli avversari, che si dimostrano comunque tutt’altro che irresistibili.
A D E G U A T O

EBOSELE: 6,5
Assist man del vantaggio friulano con un tocco di vera classe. Si spinge spesso verso l’area avversaria mettendo in soggezione gli avversari. Esce per Perez.
I L L U M I N A N T E

LOVRIC: 6
Ennesima conferma per lo sloveno. Bravo nel lavoro di interdizione e impostazione. Suo il cross del raddoppio. Esce per Arslan.
P E R S E V E R A N T E

MASINA: 7
Oltre la rete, un baluardo invalicabile per gli avversari.
R I D E S T A T O

WALACE: 6
Preciso nel suo compito di interdizione. Pulito ed efficace.
A S S E S T A T O

PEREYRA: 6,5
Un goal e una prestazione da vero leader. Ok, l’avversario è quello che è ma la sua classe oggi si è vista. Esce per Pafundi.
G U I D A

ZEEGELAAR: 6,5
Gran bella prestazione dell’olandese che si dimostra una valida alternativa contro avversari di questo livello. Esce per Udogie.
A T T E N D I B I L E

THAUVIN: 5,5
Bene ma non benissimo. Titolare oggi il francese, parte bene ma si spegne subito. Esce per Samardzic.
F I O C O

NESTOROVSKI: 6
Un attaccante più utile nel contenere l’avversario che nel colpirlo.
S P U N T A T O


SAMARDZIC : 6
Rileva Thauvin.

ARSLAN : 6
Entra al posto di Lovric.

UDOGIE : s.v.
Subentra a Zeegelaar.

PEREZ: s.v.
Da il cambio ad Ebosele.

PAFUNDI: s.v.
Quinto cambio al posto di Pereyra.

IL MISTER: 6,5
Oggi è vestito davvero elegante! Con Beto ancora out opta per un attacco inedito con Masina terzo di difesa con Zeegelaar e Festy a fare le fasce, al posto dell’infortunato Ehizibue e Udogie in non buone condizioni. Anche Samardzic, poco brillante nelle ultime partite, lo lascia in panchina. Da la carica giusta ai suoi, anche i cambi sono ragionati bene.
S T I L O S O

CITAZIONE SPECIALE DI OGGI
Il pubblico : 8
La NORD sciopera per un buon motivo, ma tanto sappiamo che in Italia non se ne accorgerà nessuno!


LA PARTITA:
Sampdoria da dentro o fuori in questa 34^ giornata. In caso di sconfitta, sarebbe Serie B aritmetica. Udinese in cerca di dare continuità alla bella prestazione offerta contro i neo campioni di Italia giovedì scorso e alla caccia dell’8^ posto. Altamente rimaneggiati i bianconeri, condizionati da una lunga striscia di infortuni. Trovano spazio tra i titolari i panchinari Festy, Zeegelaar, Masina e Thauvin. Si rivede Pafundi in panchina dopo l’infortunio alla spalla. Due gli ex tra le fila dei doriani, Quagliarella e Nuytinck. Arbitra Baroni coadiuvato da Tegoni e Ricci. Quarto uomo Perenzoni, al Var Di Martino e Marinelli.

STATISTICHE:
Situazione di perfetta parità negli ultimi cinque precedenti, con 2V friulane 1P e 2V Doriane. Doriani ultimi in classifica per reti realizzate (20) e tiri totali (325). Friulani stranamente ultimi in classifica per km percorsi (105.807) e con lo stesso numero di rigori a favore, due ciascuno fino alla 33^ giornata.

SINTESI: Il massimo con il minimo sforzo
Bella cornice di pubblico nonostante l’orario e la modesta rilevanza del match, favoriti dalle offerte che la Società ha fatto per i tifosi. Friulani in maglia ufficiale, doriani di giallo vestiti. Vanno in panchina Samardzic, Udogie e Perez. Leggera pioggia sullo Stadio Friuli. Curva NORD vuota senza gli ultras bianconeri. Partono subito bene i friulani, concentrati e motivati. All’8^ progressione di Ebosele che raccoglie palla dal corner battuto dai doriani e si fa 70 metri palla al piede. All’ultimo sceglie di inventarsi un assist di classe per l’imbucata di Pereyra. Tucu che supera Ravaglia con uno scavetto di destro e porta in vantaggio per i bianconeri. Thauvin al 20^, dalla distanza, impegna Ravaglia che si salva in corner. Dall’angolo svetta Becao che di testa manda a lato. Al 33^ Masina di testa raddoppia, su cross dalla destra di Lovric. Festeggiatissimo dai suoi compagni l’italo-marocchino. Fase di controllo bianconero che bene contiene le iniziative dei blucerchiati. Al 46^ ci prova dalla distanza il tucu, bravo Ravaglia a distendersi sulla sinistra e bloccare in due tempi. Dopo due minuti di recupero si va al riposo con i friulani avanti di due lunghezze. Vantaggio fuori discussione, i valori in campo sono chiari! Squadre al via nel secondo tempo con gli stessi ventidue del primo. Doriani che provano a creare qualcosa di concreto in questa fase iniziale di secondo tempo. Bel lancio di Bijol dalla sua trequarti che vede Ebosele solo, peccato il lancio sia leggermente lungo, azione che sfuma al 50^. Al 51^ bravissimo Zanoli che si libera della marcatura di Zeegelaar e si invola verso la porta. Altrettanto bravo Silvestri a farsi trovare pronto e chiudere lo specchio della porta respingendo di piede, sulla ribattuta ci prova Djuricic che però sbaglia mira. Prova il pallonetto Quagliarella al 55^, palla fuori misura però. Al 58^ Palo di Gabbiadini che conclude bene al volo. Insiste la Samp. Bell’azione subito dopo di Winks che riparte dalla propria area ma alla fine calcia alto. Ci prova Thauvin al 63^, palla a lato. Doppio cambio per i friulani, dentro Arslan e Samardzic per Lovric e Thauvin al 64^. Percussione centrale di Ebosele fermato da Nuytinck al 65^. Entrano in curva i Supporter della NORD al 70^. Walace al 73^ prova dal limite dell’area, pallone deviato in corner. Becao preciso nell’anticipo in area al 75^. Dentro Udogie e Perez al 77^. Gabbiadini su punizione, da una distanza comunque notevole, scalda i guanti a Silvestri che respinge di pugno evitando la presa in queste condizioni. All’83^ esce il classe ’83 Quagliarella, applauditissimo da tutto lo Stadio Friuli, al suo posto Jese. Anche il tucu lascia il posto a Pafundi. Più passano i minuti e più si allontana la Doria dalla Serie A. Stankovic all’88^ manda in campo Paoletti, Lammers, Ilkhan e Cuisance abbracciando i giocatori usciti, come a volerli ringraziare comunque per gli sforzi profusi nonostante l’inevitabile retrocessione. Sarano 4 i minuti di recupero. Finisce con la vittoria, mai in discussione, dei friulani e l’amaro epilogo per i liguri, che salutano la Serie A dopo una stagione tribolata.

ANALISI: Una vittoria che fa morale
In campo nel primo tempo si sono viste due squadre molto diverse, anche solo pensare che siano entrambe in Serie A lascia qualche perplessità. Qualità e dinamismo in quella bianconera. Frustrazione e pressapochismo in quella blucerchiata. Secondo tempo con i friulani in gestione risultato e doriani più propositivi ma sempre e comunque sterili in attacco. Samp in B dopo 11 anni, niente derby la prossima stagione, il Genoa è appena stato promosso in A

SAMPDORIA : RAVAGLIA 6, AUGELLO 5.5, GUNTER 5.5, MURRU 5.5, NUYTINCK 6, ZANOLI 5, DJURICIC 5(CUISANCE s.v.), RINCON 5.5 (PAOLETTI s.v.), WINKS 5.5 (ILKHAN s.v.), GABBIADINI 6 (LAMMERS s.v.), QUAGLIARELLA 5.5 (JESE 5.5)

Di Stera

Stefano SERAFINI, alias STERA, direttore di VOCEDELNORDEST.IT email : redazione@vocedelnordest.it

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP Radio
WP Radio
OFFLINE LIVE