• Dom. Apr 14th, 2024

Voce del NordEst

online 24/7

Badia Polesine (RO), a S Stefano CONCLUSIONE DEL TEATRO SIETE VOI

DiRedazione

Dic 28, 2023

Il teatro siete Voi Palcoscenico Polesine, Rassegna Bambini e Famiglie

CHIUDE LA FAVOLOSA STAGIONE DE “IL TEATRO SIETE VOI 2023”, LA PIÚ GRANDE RASSEGNA DI TEATRORAGAZZI DELLA REGIONE VENETO

Sold-out al Teatro Balzan di Badia, per lo spettacolo finale “Il segreto del pifferaio magico”, prima volta in Polesine

BADIA POLESINE (RO) – Con l’ennesimo sold-out e tanto entusiasmo, “Il teatro siete voi 2023”, la rassegna itinerante di teatro e circo-teatro per ragazzi, famiglie e scuole ha chiuso la stagione in bellezza, al Teatro sociale Eugenio Balzan di Badia Polesine, nella giornata di Santo Stefano.

A fare gli onori di casa, l’assessore alla Cultura badiese Valeria Targa, che ha ricordato l’ormai tradizionale appuntamento teatrale per i più piccoli, ringraziando la curatrice Irene Lissandrin. “Siamo diventati la rassegna di teatroragazzi più grande del Veneto! – ha annunciato Lissandrin rivolta al pubblico. – Lo dobbiamo a voi, che ci state seguendo con tanta passione e mi aiutate a far diventare realtà l’amore per il teatro. Ma è stata fondamentale la collaborazione con Arteven circuito regionale multidisciplinare e, soprattutto, un ricordo affettuoso, per il suo lungimirante direttore Pierluca Donin, che è mancato la scorsa estate, e al quale dobbiamo l’esistenza stessa del progetto. Ringrazio l’insostituibile staff organizzativo di ViviRovigo, il sostegno concreto della Regione Veneto, di cui porto il saluto dell’assessore Cristiano Corazzari, e quello della Provincia di Rovigo, di cui porto i saluti del presidente Enrico Ferrarese. Il teatro non può cambiare il mondo, – ha concluso Lissandrin – ma, se lo vogliono, può cambiare le persone. E le persone sì, che possono cambiare il mondo”.

Tra gli applausi in un’atmosfera colma di entusiasmo contagioso, è andato in scena il 33mo spettacolo di questa annata de “Il teatro siete voi”, che ha accompagnato l’estate polesana, con la programmazione open air di circo-teatro; e poi, ha raggiunto i ragazzi al ritorno dalle vacanze scolastiche, con la programmazione autunnale “Palcoscenico Polesine”, nei teatri e nelle sale polifunzionali.

Un bel colpo d’occhio sui palchetti e sulla platea del sontuoso Teatro Balzan, brulicanti di teste e testoline (sold-out ancora una volta), e si è aperto il sipario su “Il segreto del pifferaio magico”, co-produzione di Febo Teatro e Fondazione Aida 2021, per la prima volta sul palcoscenico polesano. Una trama che partiva originariamente da un lockdown pandemico e che è stata cambiata in un fantomatico lockdown per allagamenti da acque fognarie. Poco importa il motivo, fatto sta che “La compagnia del Menestrello, con-rima-e-ritornello-lo-spettacolo-è-più-bello”, tre strambe attrici, si ritrovano in un teatro chiuso, a sorvegliare scatoloni di derrate alimentari. Fra battute e scherzi decidono di inscenare una storia; la scelta cade sulla leggenda tedesca de “Il pifferaio di Hamelin”, che prende vita in modo creativo e divertente. La cittadina sassone, invasa da topi-pantegani, diventa un piccolo mondo dove pregiudizi ed egoismi di classe cullano i noncuranti abitanti. Finché tre ragazzini, di diversa estrazione sociale, si incontrano e, superati i primi approcci prevenuti, decidono di indagare sulle ragioni dell’invasione dei roditori, con l’aiuto della gatta Adelaide. Scopriranno che dietro tutto c’è la musica del Pifferaio magico della leggenda, che scontento per non esser stato pagato, ha scatenato il suo esercito di pantegane. La storia corre su un testo brillante e divertente, scritto da Claudia Bellemo e Pino Costalunga, ben interpretato dalla stessa Bellemo con Sara Favero e Silvia De Bastiani. Le tre attrici cambiano diversi registri interpretativi e velocità, passando dal comico, alla narrazione sincopata a tre voci, a tratti esilarante (come la corsa della gatta Adelaide per avvisare il re), al canto dal vivo, su brani originali e musiche pure dal vivo, che ampliano la narrazione e permettono di cambiare scena e ambientazione a vista. Lo spettatore non può distrarsi perché lo spettacolo lo trattiene con un ritmo sempre nuovo e travolgente, per un’ora piena. Davvero completi tutti i reparti realizzativi. La regia è di Nicola Perin. Musiche e vocal coach di Elena Nico. Scenografia di Enrico Patechi e Ilaria Schio. I costumi sono di Federica Bugin. Disegno luci di Daniele Schio.

Tanti applausi a fine spettacolo e, prima del consueto “teatro-forum” con le domande dei bambini agli attori, si è svolta l’ultima premiazione delle “tessere fedeltà”, con l’aiuto dell’assessore badiese Maria Grazia Ragazzini, che ha aiutato a distribuire i libri omaggio ai vincitori.

FB @ilteatrosietevoi

Instagram @il_teatro_siete_voi

Il Teatro Siete Voi 2023 PALCOSCENICO POLESINE è un progetto di Irene Lissandrin per ViviRovigo, col sostegno di Circuito regionale multidisciplinare Arteven, Mic e Regione Veneto, il contributo e la collaborazione della Provincia di Rovigo con RetEventi e Fondazione Cassa di risparmio di Padova e Rovigo, il contributo di Fondazione Rovigo cultura e Fondazione Banca del Monte di Rovigo.

La collaborazione dei comuni di Rovigo, Adria, Porto Viro, Lendinara, Occhiobello, Badia Polesine, Bagnolo di Po, Canaro, Corbola, Costa di Rovigo, Frassinelle, Fratta Polesine, Gaiba, Giacciano con Baruchella, Loreo,  San Bellino, San Martino di Venezze, Stienta, Taglio di Po, Trecenta, Villanova del Ghebbo.

Grazie a: Borsari Idb group, Polaris srl, Baccaglini auto, Banca del Veneto centrale, BancAdria Colli Euganei, Rotary alto Polesine, Il Circolo di Rovigo.

Di Redazione

Direttore : SERAFINI Stefano Per ogni necessità potete scrivere a : redazione@vocedelnordest.it

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP Radio
WP Radio
OFFLINE LIVE