• Mer. Lug 6th, 2022

Voce del NordEst

Il web magazine online 24 ore su 24

Cividale del Friuli pronta per il passaggio del Giro d’Italia femminile di sabato 10 luglio e per la giornata con Bike Vintage Alpe Adria di domenica 11

DiRedazione

Lug 9, 2021

Un weekend all’insegna delle due ruote

Fra Cividale e la bicicletta è grande amore, si sa; una passione che nel prossimo fine settimana si rinnoverà con ben due importanti eventi.

“Si comincia sabato col passaggio in città della nona tappa del 32 Giro d’Italia femminile – spiega l’assessore allo Sport Giuseppe Ruolo – che ci aveva già fatto visita qualche anno fa e che è ormai diventato un evento molto seguito dagli sportivi. Arrivando da Torreano, le atlete passeranno verso le 14 in Via Gemona, Via Foramitti e proseguiranno verso Sanguarzo. Il secondo passaggio si avrà verso le 15 quando il Giro rosa da Prepotto arriverà a Carraria, prenderà Viale Europa, Viale Trieste e passerà sul Ponte del Diavolo, proseguirà in Largo Boiani, Foro Giulio Cesare, Via Silvio Pellico, Via Monsignor Liva per indirizzarsi di nuovo verso Sanguarzo”.

“E’ d’obbligo ringraziare il patron Enzo Cainero per questo passaggio di cui siamo onorati, sperando che anche il prossimo anno si possa parlare di nuovo di Giro d’Italia a Cividale…”.

Domenica 11 spazio al Bike Vintage Alpe Adria, organizzato dall’omonima associazione sportiva che si propone di scoprire in modo divertente le città ed i paesi del Friuli Venezia-Giulia in sella ad una vecchia bici e con abbigliamento vintage.

“Il programma prevede alle 10 l’apertura del Vintage Village in Piazza Duomo cui seguiranno le iscrizioni alla corsa, alle 11 il taglio del nastro con il Sindaco e, per i partecipanti, il tour panoramico fra le vie della città accompagnati dalle guide turistiche. Gli iscritti proseguiranno alla volta di Villa de Claricini Dornpacherdi Bottenicco dove visiteranno la villa e faranno unpicnic nel Parco; nel tardo pomeriggio si ritornerà a Cividale in piazza Duomo dove, verso le 18.30, ci sarà ilbrindisi di saluto allietati dalla musica live dei Bandaros”.

Durante tutta la giornata anche i non iscritti potranno visitare, in piazza Duomo, il Vintage Village allestito con artigiani, vecchi mestieri, lustrascarpe, barbiere e parrucchiera, cappelli e borsette di “scus”, fiori per impreziosire le biciclette delle signore e tanto altro ancora “in un elegante ritorno al passato che sicuramente desterà interesse, fascino e curiosità fra i partecipanti” conclude l’assessore Ruolo.

Redazione

Direttore : Stefano SERAFINI Per ogni necessità potete scrivere a : redazione@vocedelnordest.it

Rispondi