• Ven. Apr 19th, 2024

Voce del NordEst

online 24/7

GENOA vs UDINESE : 2-0 – Le pagelle di STERA

DiStera

Feb 24, 2024

LE PAGELLE DI STERA

GENOA vs UDINESE : 2 – 0

24/02/2024

OKOYE: 6

Con i suoi interventi e la sua visione di gioco limita i danni alla porta bianconera.

S G U A R N I T O

PEREZ: 5,5

Il meno peggio della difesa bianconera non riesce comunque ad evitare il tracollo verticale della squadra, rimasto praticamente da solo a lottare contro un avversario dirompente.

O R F A N O

KRISTENSEN: 4,5

Soffre maledettamente la velocità dei giocatori e della manovra ligure. Due gialli in quarantotto minuti la dicono lunga. Rosso e doccia anticipata per dimenticare subito una giornata storta.

S V I G O R I T O

GIANNETTI: 4,5

Un giallo dopo 30” per fallo su Retegui sa di vecchie ruggini e ignoranza! Dopo un goal alla Juventus si gridava al fenomeno. Credo che Bijol non corra rischio alcuno, anzi, nel suo caso una rondine che non fa davvero primavera. Errori macroscopici e nervosismo eccessivi.

D E L U D E N T E

EHIZIBUE: 5,5

Il fatto di avere più centimetri di Festy lo fa evidentemente preferire al #2, ma i risultati lasciano a desiderare. In questo schema di gioco i quinti devono saper incidere di più. Esce per Ebosele.

I N E F F I C A C E

LOVRIC: 5,5

Ne azzeccasse una! Un primo tempo da incubo. Non che faccia un miglior secondo tempo, ma almeno pare più concentrato che nella prima frazione di gioco. Esce per Zarraga.

A N N E B B I A T O

WALACE: 5

Per i suoi estimatori : guardatevi la sua intelligenza tattica al 48^, costata il rosso a Kristensen.  Per fortuna che esiste il dizionario dei sinonimi e dei contrari, perché cercare definizioni per il brasiliano è diventata una vera e propria missione!

T O R P I D O

SAMARDZIC: 5

Lento, impreciso, prevedibile, scontato! Si poteva ipotizzare un calo di tensione dopo due fasi di calcio mercato travagliate. Ma un mezzo giocatore come quello visto in campo non fa bene alla squadra e ai tifosi! Esce per Ferreira.

U T O P I S T I C O

ZEMURA: 5

Spingere, spinge poco. Difendere, difende malino. Utile: meno di un Success in forma champions. Non commette errori grossolani ma non credo lo abbiano notato in campo i tifosi avversari. Esce per Kamara.

I N N O C U O

LUCCA: 5

Possiamo definirla “difficile” la sua partita, ma non è una vera e propria scusante per una prestazione senza rilievi. Si fa notare quasi solo per i falli commessi nel vano tentativo di conquistare spazi giocabili.

C H I M E R I C O

THAUVIN: 5

Non riesce ad incidere. Seppure isolato e privo di supporto dal centrocampo, il poco che prova a fare lo fa male. Complice anche un copioso calo di rendimento, esce per Davis.

A F F I E V O L I T O

———–

EBOSELE: 4,5

Entra al posto di Ehizibue e…NULLA!

KAMARA: 5,5

Dentro per Zemura. Qualche spunto interessante ma alla fine affoga con i suoi compagni.

FERREIRA: 5,5

Da il cambio a Samardzic senza infamia e senza lode.

DAVIS: s.v. Subentra a Thauvin. And that’s it

ZARRAGA: s.v.

Quinto cambio per Lovric a partita finita.

IL MISTER: 4,5

Terza partita consecutiva con gli stessi titolari. Il risultato è davanti a tutti! Squadra molle, sfilacciata, priva di un idea di manovra. Partita preparata male e gestita peggio. A mio avviso, ad un certo punto lui e lo staff non ci hanno più capito nulla!

E N I G M A T I C O

CITAZIONE SPECIALE DI OGGI

Samardzic&Family : 4

Si ripetono ciclicamente gli errori di gestione. Un giocatore che vuole andarsene lo devi lasciar andare. Altrimenti avrai solo un problema da gestire e un uomo in meno in campo.

______________

LA PARTITA:

Bianconeri e Genoa, (conosciuti anche con il nomignolo Il Vecchio Balordo), sono le due squadre più antiche della Serie A. Genoa C.F.C. (Cricket and Football Club)  nel 1893, è il più longevo tra i club italiani ancora in attività oltreché uno dei più blasonati, vantando nel suo albo d’oro 9 scudetti vinti tra il 1898, il primo in assoluto nella storia del calcio italiano , e il 1923-1924. Curiosamente, i friulani, fondati nel 1896 (primi bianconeri in Italia)  reclamano da anni di aver invece vinto il primo scudetto Italiano, non omologato però dalla F.I.G.C. Sette i punti che dividono il Grifone dalle Zebrette. Friulani più bravi a far punti i trasferta contro i rossoblue, più bravi in casa. Arbitra Foruneau, coadiuvato da Meli e Alassio, quarto uomo Colombo, al VAR Di Paolo e Sozza .

STATISTICHE:

Negli ultimi 5 incontri in massima serie son 4 i pareggi, e una vittoria nel 2020 dei bianconeri grazie a De Paul. Il Genoa non ha vinto nessuna delle ultime 13 sfide di Serie A contro l’Udinese (7N, 6P), pareggiando tutte le quattro più recenti; l’ultima serie più lunga di incontri consecutivi per il Grifone senza trovare il successo è stata contro la Roma, tra il 2014 e il 2022 (16), mentre non impatta cinque gare di fila contro una singola avversaria nella competizione dal 1990, contro la Fiorentina. Ventisei a venticinque i goal fatti fino ad oggi, 25^ giornata, che premiamo di poco la squadra ligure. Stesso numero di parata, 67, fino alla partita odierna. Solo il Torino ha trascorso più minuti rispetto a Genoa e Udinese in situazioni di parità di punteggio in questa Serie A (rispettivamente 1461 e 1315 minuti di gioco, recupero incluso).

SINTESI: SOVRASTATI

Sabato di Serie A che si chiude con la sfida a Marassi tra Genoa e Udinese, due formazioni che hanno come obbiettivo la salvezza e che hanno bisogno di punti per allontanare il Verona, diciottesimo. Maglie ufficiali per i 22 in campo. Pronti via, subito giallo a Giannetti per fallo su Retegui. Al 3^ minuto Ehizibue viene chiuso in corner dalla difesa dopo una buona conclusione. Walace su assist di Thauvin conclude dalla distanza impegnando Martinez a terra al 9^. Molto attento Okoye che già in più di una occasione è stato bravo ad anticipare in uscita gli avversari. Traversa di Lucca su cross di Lovric, il colpo di testa al 24^ inganna il portiere ma non va in rete. Okoye si supera salvando una conclusione sotto misura  di Vasquez al 26^. Messias su punizione al 27^ viene murato in corner dalla barriera. Giallo per De Winter per fallo su Samardzic al 29^. Vasquez di testa, sugli sviluppi di un corner, manda il pallone a colpire il palo a sinistra di Okoye al 31^. Giannetti in scivolata prova ad anticipare Retegui ma finisce con il fornirgli, involontariamente, un assist che l’argentino sfrutta al meglio con una spettacolare rovesciata. Okoye battuto e grifone in vantaggio al 36^. Immediato raddoppio genoano al 39^: Cross di Gudmundsson per Bani che di testa indisturbato (Giannetti colpevolmente in ritardo) batte a rete con precisione.  Giallo per Kristensen al 41^ per fallo su Sabelli. Friulani allo sbando…Genoa che con ritmo e qualità ha spento le velleità degli uomini di Cioffi, priva di idee, lenta e prevedibile. Lovric, Samardzic e Walace paiono dei principianti alla corte del maestro. Finisce il primo tempo, con i liguri avanti di due lunghezze senza faticare troppo. Al rientro dagli spogliatoi Ebosele prende il posto di Ehizibue. Subito avanti i rossoblue che con Messias sfiorano il terzo goal, palla fuori di poco a destra di Okoye. Secondo giallo a Kristensen al 48^  per colpa di un innoquo Walace su Messias e rosso per il danese. Friulani in dieci al 48^. Doppio cambio per Cioffi, dentro Ferreira e Kamara per Samardzic e Zemura al 53^, risponde Gilardino togliendo Vasquez per fare spazio a Vogliacco. Okoye salva in corner la conclusione di Badelj al 61^. Frendrop sfiora il palo dal limite al 64^.  Gudmudsson spreca un assist al bacio di Retegui mandando a lato al 70^. Kamara si inventa un cross sul quale Lucca riesce ad anticipare, da dietro, De Winter e mandare la palla in rete al 72^. Ma Fourneau annulla per un fallo che secondo lui l’attaccante avrebbe commesso sul difensore genoano! Al 77^ dentro Davis per i bianconeri, Spence, Malinovskyi ed Ekuban per i padroni di casa. Bene Okoye al minuto 82, attento nella chiusura su cross dalla sua destra. Al minuto 86 dentro Zarraga e Strotman. Saranno quattro i minuti di recupero. Finisce uno spettacolo squallido alla corte di una squadra nettamente più motivata!

ANALISI: Una partita NON giocata!

Primo tempo bloccato fino al 36^ minuto, ma in 3 minuti il grifone ci mette lo zampino e fa valere classe, qualità e grinta. Friulani lenti, prevedibili, senza idee e completamente in balia degli avversari. Seconda frazione definitivamente compromessa dal doppio giallo a Kristensen, che affievolisce di fatto le seppur deboli intenzioni bianconere e garantisce tre punti facili ai liguri! Nell imbarazzo generale si salva Okoye, forse troppo sottovalutato! Sotto sotto Sottil non era poi così peggio di Cioffi, a ben guardare! Doveva essere una partita da svolta, o è stata, ma per il Genoa.

GENOA : MARTINEZ 6.5, DE WINTER 6, BANI 7.5, VASQUEZ  6.5 (VOGLIACCO 6), SABELLI 6.5 (SPENCE 6), MESSIAS 6 (MALINOVSKYI 6), BADELJ 6 (STROTMAN s.v.), FRENDRUP 6.5, MARTIN 6.5, GUDMUNDSSON 6.5, RETEGUI 7 (EKUBAN 6)

Di Stera

Stefano SERAFINI, alias STERA, direttore di VOCEDELNORDEST.IT email : redazione@vocedelnordest.it

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP Radio
WP Radio
OFFLINE LIVE