• Ven. Set 30th, 2022

Voce del NordEst

Il web magazine online 24 ore su 24

Il Margine: Ferdinando Cotugno in libreria con Primavera ambientale

DiRedazione

Set 21, 2022

Ferdinando Cotugno

PRIMAVERA AMBIENTALE

L’ultima rivoluzione per salvare la vita umana sulla Terra

«Il primo gesto di attivismo climatico, il più doloroso e radicale, prima ancora di prendere la parola in pubblico, scendere in piazza e cercare alleanze, è cambiare noi stessi»

​​“Per reagire a un cambiamento impensabile come quello climatico serve un pensiero politico e sociale che non è stato ancora pensato. Una piazza di 200.000 persone non può indurre l’umanità a seguire un intero nuovo sistema di vita. Però può chiederlo”.

All’inizio del XXI secolo non sono più i partiti ma i movimenti come Fridays for Future o Extinction Rebellion a occultare dietro a iniziative apparentemente simboliche, come uno sciopero scolastico o un messaggio radicale, le premesse per una «rivoluzione unicorno», una rivoluzione cioè che, contro ogni apparenza, scoppi davvero.

Nella convinzione che “la primavera sarà compiuta e potente quando sarà intergenerazionale”, quando cioè “attraverserà la società in modo trasversale” riunendo tutti sotto la stessa spinta a una presa di posizione, a un attivismo che sempre più sia trasformativo – sia in quanto “ritorno nel mondo per generazioni educate a non avere una dimensione pubblica” sia perché “ogni singola scelta personale è anche una proiezione pubblica e collettiva” – con Primavera ambientale (Il Margine) Ferdinando Cotugno offre un excursus attraverso esperienze e testimonianze di attivisti più e meno giovani, italiani e non, che sono al contempo esempio e stimolo per un attivismo green che si sta dimostrando, e tanto più si dimostrerà, essenziale nell’affrontare le minacce climatiche e ambientali.

Un vero e proprio manifesto e una chiamata all’azione pubblica, dunque, attraversato dall’idea che unendo le forze sarà possibile costruire dal basso un futuro ecologico e sostenibile: perché se “la paura individuale è annientamento, la paura sperimentata collettivamente è una delle più grandi forze politiche che esistano”.

Ferdinando Cotugno (1982) nato a Napoli, vive a Milano. Scrive di ecologia, politica e crisi climatica. Cura per il quotidiano «Domani» la newsletter Areale. Nel 2020 ha pubblicato Italian Wood. Viaggio alla scoperta dei boschi italiani, le cui tematiche sono sviluppate anche in un podcast dal titolo Ecotoni.

Collana: Annurca

Pagine: 152

Prezzo: 13,00€

Libreria: ottobre 2022

Redazione

Direttore : Stefano SERAFINI Per ogni necessità potete scrivere a : redazione@vocedelnordest.it

Rispondi