• Dom. Ott 2nd, 2022

Voce del NordEst

Il web magazine online 24 ore su 24

Amici della musica di Padova – All’Auditorium Pollini di Padova al via la 66a Stagione concertistica

DiRedazione

Set 21, 2022

Dal 18 ottobre 2022 al 27 aprile 2023 all’Auditorium Pollini di Padova  torna la

66a Stagione concertistica organizzata dagli Amici della Musica di Padova

Gli Amici della Musica di Padova, una delle realtà musicali più longeve della città  di Padova, alla quale più volte sono stati dati importanti riconoscimenti ( il più recente, nel 2022, da parte della Commissione Musica del Ministero della Cultura, che le ha assegnato il punteggio più alto per quel che riguarda la qualità artistica nella categoria “programmazione di attività concertistiche e corali” del Veneto)  presenta la 66a stagione concertistica che va dal 18 ottobre 2022 al 27 aprile 2023.

Atos trio @copyright Steven Haberland

Il cuore della stagione è rappresentato dai venti concerti all’Auditorium Pollini, che con i diversi cicli in cui sono divisi, offrono come sempre un quadro completo del panorama musicale italiano e internazionale. Tutti i concerti inizieranno alle ore 20,15.

I recital di pianoforte, “Un Pianoforte per Padova” (sostenuti in modo particolare dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo che dal 2004 mette a disposizione della città uno Steinway grancoda), vedranno delle eccellenze pianistiche,  come quelle di  ALEXANDER LONQUICH, per il concerto di apertura della stagione, il 18 ottobre,  in un programma dedicato a A.Dvorak, K.A.Hartmann e alla grande Sonata D 960 di F. Schubert. Su quest’ultimo compositore l’artista terrà il giorno dopo un seminario di approfondimento (aperto al pubblico).

Sempre alle tastiere  altri nomi prestigiosi sono quelli di CHRISTIAN ZACHARIAS (musiche di P.J.Cajkovskij e F.Schubert); ALEXANDER GADJIEV che è stato più volte ospite degli Amici della Musica dopo le sua prestigiosa affermazione al Premio Venezia(musiche di F. Chopin e R. Schumann); LEONORA ARMELLINI e MATTIA OMETTO che, assieme al CORO DI VOCI BIANCHE CESARE POLLINI (musiche di P.J. Cajkovskji e F. Liszt-Sinfonia “Dante”) saranno i protagonisti di uno dei concerti dedicati a Dante e la Musica.

All’interessante tema DanteNova: Musica dalla Commedia di Dante è dedicato anche il concerto dell’ensemble di musicale medievale LA FONTE MUSICA, con la direzione di  MICHELE PASOTTI.

La presenza della musica antica, con lo specifico ciclo Anticamente composto da sei concerti, è una delle tradizioni delle stagioni degli Amici della Musica, che fin dagli anni 70 sono stati tra i primi in Italia a presentare musicisti dediti alla prassi musicale storicamente informata. Altro importante concerto  di Anticamente è quello della Orchestra Ad Astra della SCHOLA CANTORUM BASILIENSIS con la violinista Leila Schayegh, dedicato a musiche di P. Nardini e F. A. Bonporti, due musicisti legati al nome di Giuseppe Tartini.

La Fonte Musica © M.Altieri

Preziose proposte sono legate ad alcuni anniversari che cadono nel 2022, anno che vede ricorrere contemporaneamente il centenario della morte di M. Proust e il bicentenario della nascita di C. Franck.

PHILIPPE GRIFFIN al violino e CLAIRE DESERT al pianoforte, entrambi i musicisti che sono interpreti di riferimento del repertorio francese, si esibiranno in un concerto intitolato A la recherche de la sonate de Venteuil (composizione musicale immaginaria più volte presente nell’opera Alla ricerca del Tempo Perduto). Ugualmente il pianista MICHEL DALBERTO evocherà nel suo programma l’universo musicale caro a Proust, con musiche di  Listz, Franck e Debussy.

Si segnalano poi per il valore dei musicisti altri concerti quali quello di ELISSO VIRSALADZE con il QUARTETTO DAVID OISTRACH (musiche di Schumann e Shostakovich) e quello del baritono inglese J. NEWBY con il pianista S. LEPPER, con un bellissimo programma liederistico dedicato a Beethoven, Schubert, Mahler, Britten ed intitolato “I wonder as I wander”.

Arrichiscono l’offerta musicale della stagione alcune prove aperte, occasioni di incontro e dialogo con i musicisti che introducono e eseguono parti del programma serale. Si svolgono solitamente la mattina del concerto all’Auditorium Pollini e sono rivolte agli studenti del conservatorio, ma sono anche aperte al pubblico. Queste occasioni congiunte con altre iniziative per le scuole si prefiggono l’ambizioso fine di attirare le nuove generazioni verso la musica classica e di creare così un “pubblico futuro”.

Non si può dimenticare che i 20 concerti  ospitati all’ Auditorium Pollini sono  solo una parte delle attività degli Amici della Musica di Padova,  le cui proposte, negli ultimi anni,  si sono estremamente ampliate e diversificate, con manifestazioni che si attestano su un numero di oltre 90 concerti l’anno. Citiamo i cicli  Domenica in Musica alla Sala dei Giganti, dedicato ai giovani talenti vincitori di premi in concorsi nazionali e internazionali, Tartini 2020, ciclo di 10 concerti arrivato ormai alla sua seconda edizione, i Concerti estivi al Chiostro del Museodegli Eremitani e in altre sedi storiche, concerti nei quartieri, Concerti in Villa, rassegne organistiche, concerti per le scuole e nelle scuole,etc., tutti cicli che si propongono anche di valorizzare sedi e pubblici diversi.

Le attività degli Amici della Musica di Padova sono realizzate con il concorso del Ministero della Cultura, del Comune di Padova Assessorato alla Cultura, della Regione Veneto e grazie al sostegno storico della Fondazione della Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo e della Carraro SpA.

Per info: www.amicimusicapadova.org – info@amicimusicapadova.org  Tel. 049 8756763

Scarica il calendario completo :

In foto di copertina : AD ASTRA © Susanna Drescher

Redazione

Direttore : Stefano SERAFINI Per ogni necessità potete scrivere a : redazione@vocedelnordest.it

Rispondi