• Sab. Lug 20th, 2024

Voce del NordEst

online 24/7

Il sabato del Fake News Festival, si parlerà di violenza sulle donne, giornalismo, filtri social e giustizia

DiRedazione

Nov 17, 2023
Udine, 14/11/2023 - Torre di Santa Maria - Fake News Festival - Big data: rischi e opportunità - Ospiti: Marco Sartor, Giovanna Culot, Daniela Castiglione, Matteo Zanirati, Paolo Sacco - In collaborazione con: ALIg APS – Associazione dei Laureati in Ingegneria gestionale, Università degli Studi di Udine - Foto Luca A. d'Agostino/Phocus Agency © 2023

VIOLENZA SULLE DONNE, GIORNALISMO, FILTRI SOCIAL E GIUSTIZIA

Un sabato da segnare in agenda per il

FAKE NEWS FESTIVAL

con quattro appuntamenti imperdibili

Tra gli ospiti le attiviste Pegah Moshir Pour e Giulia Blasi, i giornalisti David Puente, Livia Viganò, Marianna Bruschi e Matteo Macuglia e l’influencer Francesca Mittoni

(tutti gli eventi a ingresso libero e gratuito fino a esaurimento posti)

Il Fake News Festival entra nel vivo con un weekend ricco di appuntamenti da non perdere. Domani, sabato 18 novembre, giornata da segnare in agenda. Saranno infatti quattro gli eventi che  attendono il pubblico in questo quinto giorno del primo e unico festival in Italia dedicato alle fake news, tutti a ingresso libero e gratuito.

Alle 11, nella Sala dell’Economia della Camera di commercio Pordenone-Udine, Matteo Macuglia (giornalista inviato di Quarto Grado e autore del libro “Il male dentro” per Rizzoli), Luana de Francisco (giornalista del Messaggero Veneto che si occupa di cronaca giudiziaria) e Raffaele Conte (avvocato del Foro di Udine e presidente della Camera Penale Friulana), intervistati da Gabriele Franco, si confronteranno nell’incontro “Nient’altro che la verità”, per provare a spiegare cosa accade quando gli interessi delle aule di tribunale non coincidono con quelli del pubblico.La partecipazione all’evento prevede il riconoscimento di crediti per i giornalisti e gli avvocati.

Alle 16 la Torre di Santa Maria ospiterà “Fare news”, uno speed talk sul futuro dell’informazione. Marianna Bruschi (head of digital a SkyTg24 e docente al master in giornalismo della Luiss), David Puente (vicedirettore con delega al fact-checking di Open e famoso debunker), Livia Viganò (co-fondatrice di Factanza, media company nata per rivoluzionare il mondo dell’informazione e renderlo accessibile alle nuove generazioni) dialogheranno con Paolo Mosanghini (giornalista, vicedirettore del Messaggero Veneto e autore). La partecipazione all’evento prevede il riconoscimento di crediti per i giornalisti.In occasione di questo incontro, per i più piccoli ci sarà il laboratorio “Come nasce la farina”, realizzato in collaborazione con Molino Moras (per prenotarsi al laboratorio: moras@molinomoras.it) .

Sempre alla Torre di via Zanon, ma alle 18, nell’evento “Senza filtri”, gli ospiti Michele Zizza (professore di culture digitali all’Università degli Studi della Tuscia e autore di diversi saggi), Gabriele Gobbo (consulente e docente in digital marketing e digital strategist), AndreaMian(psicologo e psicoterapeuta che si occupa di promozione della salute, prevenzione e cura delle dipendenze) e Francesca Mittoni(autrice per Fabbri del libro “Non sono un peso”, content creator che usa Instagram per scardinare le logiche estetiche dei social) dialogheranno con Gabriele Franco su come i filtri social cambiano la percezione di noi stessi e di come le tecnologie di deep fake sono in grado di creare notizie, fatti e persone in cui credere. La partecipazione all’evento prevede il riconoscimento di crediti per i giornalisti.

Alle 21 il festival ritorna al teatro Palamostre con “Se l’è cercata”. Giulia Blasi (attivista per la condizione femminile, autrice di diversi romanzi e saggi, tra cui “Manuale per ragazze rivoluzionarie”, con all’attivo diverse campagne di sensibilizzazione su questioni relative ai diritti civili e di autodeterminazione, fra cui #quellavoltache), Pegah Moshir Pour (attivista iraniana per i diritti umani e digitali, nel febbraio 2023 ha emozionato tutta Italia con il suo monologo sulle donne iraniane dal palco di Sanremo con Drusilla Foer, insignita a Palazzo Montecitorio del premio Internazionale Standout Woman Award, inserita nella lista dei 100 innovatori e innovatrici che hanno fatto la differenza nel 2022 e testimonial dello spot del Ministero delle Pari Opportunità dell’8 Marzo 2023) e Alessandra KsenijaJelen(insegnante udinese e promotrice del progetto rispettAMI!, percorso per la prevenzione alla violenza contro le donne) saranno le protagoniste di questo attesissimo incontro sul tema della violenza sulle donne, che si intreccia spesso con bugie e pregiudizi, a una settimana dalla Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza sulle donne. Conduce la serata Marinella Chirico, giornalista e conduttrice per il TGR Rai del Fvg che ha seguito a livello nazionale alcuni dei più importanti fatti di cronaca avvenuti in regione. La platea è aperta a tutti, donne e uomini.La partecipazione all’evento prevede il riconoscimento di crediti per i giornalisti.

LE BIO

Giulia Blasi

Scrittrice e formatrice, attivista per la condizione femminile, autrice di diversi romanzi e dei saggi “Manuale per ragazze rivoluzionarie”, ormai punto di riferimento di una generazione di giovani femministe, e “Rivoluzione Z e di Brutta – Storia di un corpo come tanti”, editi da Rizzoli. Ha all’attivo diverse campagne di sensibilizzazione su questioni relative ai diritti civili e di autodeterminazione, fra le quali #quellavoltache, la campagna social nata per parlare di molestie e abusi sessuali, antesignana di #metoo in Italia. Nata a Pordenone nel 1972, si è laureata in Traduzione alla SSLMIT di Trieste. È stata autrice e conduttrice televisiva per Rai Futura, mentre su Radio 1 ha condotto “Hashtag Radio 1” e “120 Cose”. Il suo ultimo romanzo è “Scintilla nel buio” (Il Battello a Vapore, 2023)

Marianna Bruschi

Head of digital a SkyTg24. Ha lavorato per quindici anni all’interno del Gruppo Gedi, come digital editor de La Stampa, per lo sviluppo digitale dei quotidiani GNN del Gruppo Gedi e come responsabile del Visual Lab, redazione composta da giornalisti, designer, videomaker e sviluppatori. Ha iniziato alla Provincia Pavese. È stata nel 2019 Ambassador italiana dell’Engaged Journalism Accelerator, nato all’interno dello European Journalism Centre per promuovere tutte le forme di giornalismo che puntano al coinvolgimento forte dei cittadini. Si occupa anche di formazione, con particolare attenzione alle strategie digitali, ai progetti di subscription e membership e ai nuovi formati. Attualmente è docente al master in giornalismo della Luiss.


Marinella Chirico

Giornalista professionista, lavora alla sede regionale della Rai di Trieste. Conduttrice per la TGR Rai del Friuli Venezia Giulia, si occupa di cronaca, spettacoli, cultura e società. Collabora con tutte le testate giornalistiche della Rai e ha seguito a livello nazionale alcuni dei più importanti fatti di cronaca avvenuti in regione negli ultimi anni. Nata a Udine, residente a Trieste da oltre 30 anni, ha lavorato anche per quotidiani e periodici. Laureata in lettere, appassionata di teatro, è stata per anni ufficio stampa del Teatro Stabile del FVG – Politeama Rossetti di Trieste. Tra le pubblicazioni, il libro “Io credo. Dialogo tra un’atea e un prete” scritto con Margherita Hack e don Pierluigi Di Piazza.

Raffaele Conte

Avvocato del Foro di Udine, dal 2014 è Presidente della Camera Penale Friulana. Laureato presso l’Università degli Studi di Trieste, ha intrapreso l’esercizio della libera professione con eccellenti risultati. Oltre ad una carriera ultratrentennale, al Patrocinio davanti alla Corte Suprema di Cassazione ed alle altre Giurisdizioni Superiori, ha ricoperto anche una serie di prestigiose cariche all’interno dell’Ordine degli Avvocati di Udine, della Procura della Repubblica presso la Pretura di Udine e della Commissione per le Difese d’Ufficio.

Luana de Francisco

Giornalista del Messaggero Veneto, da anni si occupa di cronaca giudiziaria. Collabora con la Repubblica e l’Espresso. Già vicecoordinatore dell’Osservatorio regionale antimafia del Friuli Venezia Giulia, è componente del Consiglio di disciplina dell’Ordine dei giornalisti del Friuli Venezia Giulia. Nata a Gorizia e laureata a Trieste in Storia, è coautrice dei libri “Mafia a Nord-Est” (Bur, 2015), “Crimini a Nord-Est” (Laterza, 2020), “Robot. Lavoratori e contribuenti di domani” (Santelli editore, 2023). Direttore artistico del festival dell’informazione “Il mondo fuori” di Cormons, ha vinto di diversi premi giornalistici, tra cui il Premio Silvia Trabalzini e il Premio Simona Cigana.

Gabriele Franco

Curatore del Fake News Festival, presidente di Prisma APS, è un avvocato esperto di diritto delle nuove tecnologie e giornalista pubblicista. Laureato con lode all’Università degli Studi di Udine, premiato come miglior laureato del corso di laurea, come avvocato si occupa di privacy, intelligenza artificiale e cybersecurity nello Studio Legale PANETTA, pluripremiato studio riconosciuto tra le eccellenze internazionali della consulenza legale in queste materie. Ha vinto come primo classificato il Premio “Marco Ubertini” per la più alta votazione conseguita nella propria sessione dell’Esame di Stato per l’abilitazione alla professione di avvocato. Come giornalista è cresciuto nelle redazioni del Messaggero Veneto, quotidiano per il quale tuttora collabora, e scrive di legal tech, diritti digitali e intelligenza artificiale su Italian Tech (La Repubblica, La Stampa).


Gabriele Gobbo

Consulente e docente in digital marketing, è anche keynote speaker e divulgatore della cultura digitale. Spiega sovente le distorsioni della rete, le fake news e i pericoli dei social a ragazzi e genitori negli eventi. Conduce il programma televisivo FvgTech, con cui insegna il digitale agli italiani, utilizzando il mezzo di comunicazione ritenuto più diretto per i meno esperti. Lavora come digital strategist per aziende, professionisti e per celebrity del mondo dello spettacolo e dello sport. Collabora con diverse aziende italiane e inglesi. Di recente, si è aggiudicato il riconoscimento “Divulgatore D’Oro” di Marco Camisani Calzolari.


Alessandra KsenijaJelen

Udinese originaria della Val Canale, ha lavorato come insegnante di Materie letterarie e Storia sia in vari istituti udinesi sia come lettore universitario all’estero. Ha insegnato per vari anni Tecniche della comunicazione presso l’I.T. Zanon di Udine, dove negli ultimi anni si è occupata anche di educazione di genere, essendo stata nel 2017  tra i promotori del progetto rispettAMI!, un percorso per la prevenzione alla violenza contro le donne, che è stato inserito tra le buone pratiche  didattiche

Matteo Macuglia

Giornalista professionista, lavora come inviato presso la redazione di Quarto Grado (Rete4, Mediaset), cura l’ufficio stampa della ong ambientalista “Cittadini per l’aria” e scrive come collaboratore per il Corriere dell’Alto Adige e per Genius People Magazine, una rivista di lifestyle. Fa anche parte della redazione di Rassegnally, una pagina nata su Instagram – oggi anche su Tiktok – che si occupa di spiegare le notizie sui social. Ha lavorato anche presso le redazioni di UdineseTV, Dritto e Rovescio (Rete4, Mediaset) e Mattino 5 (Canale5, Mediaset). Udinese, classe 1993, dopo gli studi in scienze politiche a Trieste e a Bologna, ha conseguito il master in giornalismo all’università IULM di Milano. Ha pubblicato il libro “Il male dentro” (Rizzoli, 2023).


Andrea Mian

Psicologo e psicoterapeuta, si occupa di promozione della salute, prevenzione e cura delle dipendenze. Si è inoltre occupato di politiche giovanili, e in particolare di comunicazione giovanile, promozione della partecipazione sociale e di progettazione partecipata. Attualmente è impegnato come psicoterapeuta in uno studio privato, come libero professionista nell’Equipe delle Dipendenze Comportamentali del Dipartimento delle Dipendenze di Udine e nei Consultori Familiari di Gemona e Codroipo. Svolge inoltre attività di formazione per operatori sanitari, insegnanti, genitori ed educatori.


Francesca Mittoni

Dopo una laurea in giurisprudenza, un master in sustainability e un background lavorativo eterogeneo, si è dedica interamente alla creazione di contenuti e alla divulgazione di tematiche come il rispetto e l’accettazione di sè stessi, il rapporto con l’alimentazione, la lotta alla “diet culture” e la finzione dei social media. A darle voce è anche la sua storia personale, che la incoraggia a diffondere consapevolezza su temi di cui necessitava di sentir parlare da ragazzina. Ironica, diretta e senza peli sulla lingua, usa Instagram per scardinare le logiche estetiche dei social network, smascherando trucchi e filtri e mandando messaggi che invitano a vivere con serenità il proprio corpo. Ha pubblicato il libro “Non sono un peso” (Fabbri, 2022).


Paolo Mosanghini

Giornalista udinese, è vicedirettore del Messaggero Veneto. Si è laureato in Sociologia con indirizzo Comunicazione e mass media con una tesi sull’Ordine dei giornalisti del Friuli Venezia Giulia all’Università Carlo Bo di Urbino. Con Gaspari Editore ha pubblicato: “(S)badanti” (2017) e “Tre vedove quasi inconsolabili” (2020).


Pegah Moshir Pour

Nata in Iran e cresciuta in Italia, è consulente e attivista per i diritti umani e digitali. Nel febbraio 2023 ha emozionato tutta Italia con il suo monologo sulle donne iraniane dal palco di Sanremo con Drusilla Foer. In prima fila nella divulgazione social in seguito alla morte di MahsaJinaAmini e nella denuncia del regime islamico, è stata insignita a Palazzo Montecitorio del premio Internazionale Standout Woman Award e inserita nella lista dei 100 innovatori e innovatrici che hanno fatto la differenza nel 2022 di StartupItalia. Con esperienze trasversali, si occupa di cittadinanza dei “ragazzi della terza cultura”, cittadinanza ed etica digitale. Nelle scuole parla di empowerment femminile e linguaggio e digitale. Scrive per La Repubblica ed è stata testimonial dello spot del Ministero delle Pari Opportunità dell’8 Marzo 2023.


David Puente

È vicedirettore con delega al fact-checking di Open.online, il quotidiano online diretto da Enrico Mentana. Dal 2021 Open è partner italiano di Meta nella lotta alla disinformazione, entrando a far parte degli oltre 80 fact-checkers indipendenti di tutto il mondo che analizzano i contenuti sulle piattaforme social, in più di 60 lingue diverse. È autore del libro “Il Grande Inganno di Internet” (Solferino).


Livia Viganò

Classe 1997, durante gli studi in Economia all’Università Bocconi ha co-fondato Factanza, una media company nata per rivoluzionare il mondo dell’informazione e renderlo accessibile alle nuove generazioni. All’interno di Factanza ricopre il ruolo di Chief Operating Officer e gestisce la linea editoriale.

Michele Zizza

Ha conseguito un Dottorato di Ricerca in Comunicazione all’Università la Sapienza di Roma, occupandosi di Comunicazione Strategica. Ha frequentato un corso di alta specializzazione al Dipartimento di Comunicazione Strategica dell’Università di Lund, in Svezia. È docente a contratto esterno presso il Dipartimento DiSUCom dell’Università della Tuscia di Viterbo. Ha pubblicato per Erickson, Aracne e Franco Angeli.


Ricordiamo che:

Il Fake News Festival è organizzato dall’associazione Prisma APS ed è realizzato con il sostegno di Regione FVG #IOSONOFRIULIVENEZIAGIULIA, Fondazione Friuli, Fondazione Paolo Petrucco e Camera di Commercio Pordenone-Udine, con il patrocinio e la collaborazione del Comune di Udine e con il patrociniodell’Università degli studi di Udine e dell’Ordine dei Giornalisti del Friuli Venezia Giulia. Main sponsorè PrimaCassa – Credito Cooperativo FVG, Mecenateè Bluenergy. Hosting Sponsor è il Centro Commerciale Città Fiera. Gli sponsor tecnici sonoSimtech, Oro Caffè, Goccia di Carnia, Autonord Fioretto assieme a Unicar, Carini e Prontoauto, Natisa, Astoria Hotel e Fioreria Matiz. Event sponsor: Coop, MyNete Molino Moras.

Diversi inoltre i partner del Fake News Festival: Messaggero Veneto, Messaggero Veneto Scuola, PANETTA Studio Legale, ALIg – Associazione dei Laureati in Ingegneria gestionale, Fondazione Agrifood &Bioeconomy FVG, ReGeneration Hub Friuli, NanoValbruna, Associazione Media Educazione Comunità, I.S.I.S. Arturo Malignani, Liceo “Caterina Percoto”, Associazione culturale Leali Delle Notizie, IRSE – Istituto Regionale di Studi Europei del Friuli Venezia Giulia,Associazione Amici del Luogo della Firma del Trattato di Campoformio, Librerie in Comune, Il Goriziano, Leggimiprima, Associazione Comunità del Melograno ODV, Animaimpresa, Unieda – Unione Italiana di educazione degli adulti, Il Club per l’UNESCO di Udine,Homepage Festival e Digital Security Festival.

Il programma completo del Fake News Festival e i profili di tutti gli ospiti sono disponibili su www.fakenewsfestival.it. Per maggiori informazioni: info@fakenewsfestival.it.

Per info: 0432 1638312

Di Redazione

Direttore : SERAFINI Stefano Per ogni necessità potete scrivere a : redazione@vocedelnordest.it

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP Radio
WP Radio
OFFLINE LIVE