• Dom. Mar 3rd, 2024

Voce del NordEst

Il web magazine online 24/7

IL TEATRO SIETE VOI : CONSUNTIVO STAGIONE 2023, comunicato congiunto con ARTEVEN

DiRedazione

Gen 23, 2024

Il teatro siete Voi 2023, tutti i numeri di un’annata straordinaria

6000 spettatori, 10 soldout, 33 spettacoli in 23 comuni, 12 laboratori

Corazzari (Regione Veneto), “La più grande rassegna di teatro ragazzi del territorio polesano”

Marinelli (Arteven), “Il futuro delle nuove generazioni dentro e fuori la scena”

Lissandrin (Il Teatro Siete Voi), “Compagnie nazionali di qualità, che sposano il valore educativo, culturale e sociale del progetto”

Ferrarese (Provincia Rovigo), “Un’eccellente vetrina a livello regionale per il nostro Polesine”

ROVIGO – Dieci sold out su venti spettacoli, nella rassegna domenicale per famiglie. Ha numeri da grandi eventi l’annata 2023 del progetto teatrale per ragazzi, scuole e famiglie “Il teatro siete voi”, che a quattro anni dalla creazione, è divenuta, a furor di popolo, la più grande e completa rassegna di teatro ragazzi del Veneto: 33 spettacoli in questo anno, suddivisi tra programmazione estiva (10 titoli), autunnale (23 titoli) e matinée scolastiche (13 titoli). In totale sono stati 6023 gli spettatori, grandi e piccoli che si sono così suddivisi: 1471 presenze nel cartellone estivo en plein air (intitolato “Voglia di vivere”); 4557 presenze nella straordinaria fase autunnale, chiamata “Palcoscenico Polesine”; e 3145 bambini e ragazzi, dall’asilo al biennio superiore, da settembre a dicembre, di cui 9 scuole dell’infanzia, 107 classi delle primarie, 28 classi delle secondarie di primo grado e 19 classi del biennio degli istituti superiori. Un numero impressionante di famiglie si sono spostate tutte le domeniche, attraverso il Polesine, per assistere agli spettacoli programmati, poiché la formula itinerante della manifestazione ha coinvolto 23 Comuni con i rispettivi teatri, piazze e sale polivalenti, toccando 5 volte Rovigo, 4 volte Villanova del Ghebbo, 3 volte Porto Viro e 2 volte Lendinara e Trecenta. Si è costituito anche uno zoccolo duro di fedelissimi, che segue con continuità tutta la rassegna. Ne è prova la “tessera fedeltà”, creata per premiare (in libri) i bambini più assidui.

La qualità dei titoli in programma è la nota distintiva de “Il teatro siete voi”, tutti spettacoli di compagnie professionistiche di livello nazionale, che nel tempo sono diventate stabili collaborazioni. Straordinari gli artisti di circo teatro, che hanno strabiliato le piazze estive, come gli acrobati del Circo Bipolar o gli irresistibili clown di Circo Pacco. Importante la collaborazione con Barabao Teatro, che ha portato in scena in modo divertente e innovativo alcuni personaggi storici, come Leonardo e Frida Kahlo; magnifico il Gruppo Panta Rei con le sue elaborate e creative scenografie, da “Alice nel paese delle meraviglie” alla nuova produzione “Il libro della giungla”; sbalorditivo il Baule Volante che sa usare la potenza delle sole parole come in “La Bella e la Bestia”. Ma è nella parte di rassegna scolastica che passano le vere novità, cercate dalla direzione artistica di Irene Lissandrin per stimolare pensieri, riflessioni e discussioni. Qui è passata la performance acrobatico-musicale “Sonata per tubi” di Nando e Maila ed il top del coinvolgimento emotivo degli adolescenti, col professore del web Enrico Galiano a discutere di bullismo. Dalle matinée è passato Danilo Conti, l’istrione del monologo ed il numero uno italiano delle bolle di sapone, Michele Cafaggi, ma anche storie di grande impatto emotivo e visivo, come “La gabbianella ed il gatto” degli Ullallà Teatro. Per un confronto diretto tra coetanei che sono sul palco e nel pubblico, si esibiscono per le scuole anche i gruppi di ragazzi che hanno vinto il Premio Tomeo, altra branca del progetto, dedicata al “fare teatro”.

“Il teatro siete Voi” è nato da un’idea di Irene Lissandrin per l’associazione ViviRovigo, in partnership col Circuito Multidisciplinare del Veneto Arteven, di cui ha beneficiato del progetto “Prossimità” finanziato dalla Regione del Veneto, e col sostegno della Provincia di Rovigo, come evento culturale d’eccellenza che interessa tutto il territorio polesano.

“Il Teatro Siete Voi è la più grande rassegna di teatro ragazzi del territorio polesano, con 33 spettacoli messi in scena nel 2023 e oltre 6.000 presenze – afferma l’Assessore regionale alla Cultura Cristiano Corazzari. Siamo tutti molto orgogliosi dei risultati ottenuti ma soprattutto di aver portato a teatro molti bambini e giovani grazie ad un prezioso lavoro di rete. Un progetto ampio e coinvolgente sostenuto dalla Regione del Veneto, che da sempre ha suscitato grande entusiasmo e partecipazione. Il ringraziamento va ad Enti Locali, artisti, famiglie, alla direttrice artistica Irene Lissandrin, ad Arteven, e tutti coloro che hanno dato il proprio contributo per la sua realizzazione.”

Irene Lissandrin, così commenta il successo: “Ogni progetto è perfettibile. Cerchiamo di migliorare anno dopo anno, ma il livello raggiunto da quest’ultima edizione è veramente molto alto. I partner sono di assoluta qualità: in Polesine arrivano compagnie teatrali nazionali, che vengono di buon grado a portare la loro arte sul nostro palcoscenico, perché anche loro sposano l’alto valore educativo, culturale e sociale del nostro progetto, che è quello di diffondere la cultura tra i giovani, i giovanissimi, gli studenti e le loro famiglie dell’andare a teatro e, ancor meglio, di fare teatro”.

Il Teatro Siete Voi rappresenta il futuro delle nuove generazioni dentro e fuori dalla scena – commenta il direttore di Arteven, Giancarlo Marinelli – Arteven è fiera accanto alla Regione del Veneto e a tutti i comuni coinvolti nel promuovere questa idea nata dalla passione di Irene Lissandrin, nell’antica ma sempre nuova vocazione di portare il teatro in ogni dove. Che poi il tutto abbia come “scena naturare” il Polesine, terra abitata e amata dal gran Gian Antonio Cibotto, è ulteriore motivo di vanto e soddisfazione.

“Il teatro siete voi è un progetto complesso e articolato – commenta il presidente della Provincia, Enrico Ferrarese – che in questa edizione è stato capace di raggiungere la metà dei comuni polesani, arrivando in modo importante anche al mondo della scuola, che ha coinvolto a tutto tondo, dall’infanzia alle superiori. Al di là dei numeri, che parlano comunque di una kermesse in crescita, questa manifestazione, nella quale la Provincia di Rovigo crede dal principio e continuerà a credere anche in futuro, si conferma come un’importante vetrina culturale per il Polesine a livello regionale, un’eccellenza della quale andar giustamente fieri”.

“Il teatro siete voi” non è solo una triplice rassegna ed un concorso per il teatro dei ragazzi, ma è anche un’opportunità per cimentarsi direttamente col teatro. Quest’anno sono stati 12 i laboratori teatrali attivati da ViviRovigo in vari comuni, per un totale di 301 frequentanti, dai 4 anni ai 18. I formatori sono professionisti che spesso si vedono anche esibirsi nel cartellone principale. 

“Lo spettacolo dal vivo – prosegue Lissandrin – è il mezzo per sublimare le insicurezze, per andare oltre ciò che ci allontana gli uni dagli altri e riscoprire l’empatia verso gli esseri umani e verso la vita. Vivere il teatro cementa l’amicizia, è crescita e cultura di non-violenza, integrazione e solidarietà. Non mi stancherò mai di ringraziare tutti coloro i quali rendono possibile questa straordinaria magia”. “Il teatro siete voi”, andando a colmare un vuoto nell’intrattenimento culturale dedicato alle nuove generazioni e, spesso, ai bambini anche molto piccoli, ha trovato subito appoggio e sostegno nella Provincia di Rovigo, ente che si pone come fulcro e motore degli eventi di valenza culturale a diffusione provinciale.

FB @ilteatrosietevoi

Instagram @il_teatro_siete_voi

Il Teatro Siete Voi 2023 è un progetto di Irene Lissandrin per ViviRovigo, col sostegno di Circuito regionale multidisciplinare Arteven, Mic e Regione Veneto, il contributo e la collaborazione della Provincia di Rovigo con RetEventi e Fondazione Cassa di risparmio di Padova e Rovigo, il contributo di Fondazione Rovigo cultura e Fondazione Banca del Monte di Rovigo.

La collaborazione dei comuni di Rovigo, Adria, Porto Viro, Lendinara, Occhiobello, Badia Polesine, Bagnolo di Po, Canaro, Corbola, Costa di Rovigo, Frassinelle, Fratta Polesine, Gaiba, Giacciano con Baruchella, Loreo, San Bellino, San Martino di Venezze, Stienta, Taglio di Po, Trecenta, Villanova del Ghebbo.

Grazie a: Borsari Idb group, Polaris srl, Baccaglini auto, Banca del Veneto centrale, BancAdria Colli Euganei, Rotary alto Polesine, Il Circolo di Rovigo.

Arrivederci al Premio Tomeo 2024!

Di Redazione

Direttore : SERAFINI Stefano Per ogni necessità potete scrivere a : redazione@vocedelnordest.it

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP Radio
WP Radio
OFFLINE LIVE