• Sab. Apr 20th, 2024

Voce del NordEst

online 24/7

LAZIO vs UDINESE : 1-2 – Le pagelle di STERA

DiRedazione

Mar 11, 2024

LE PAGELLE DI STERA

LAZIO vs UDINESE : 12

11/03/2024

OKOYE: 7,5

In tre minuti chiude la via del goal agli avversari ben 4 volte! Nel secondo tempo si trasforma in saracinesca chiudendo lo specchio a tutti i tentativi avversari!

I N V A L I C A B I L E

PEREZ: 7

Spende ben due cartellini pur di limitare a dovere i capitolini! Cosa poteva fare di più oltre ad aver chiuso tutti i varchi alle avanzate costanti portate nella sua area in un primo tempo da incubo?!?!

I M M O L A T O

FERREIRA: 5,5

Spesso messo in difficoltà dai biancocelesti, offre pericolosi spazi utili alle azioni degli avversari. Impreciso e indeciso, ha messo a rischio la sua retroguardia. Esce per Bijol.

I M P A C C I A T O

GIANNETTI: 7

Autorete a parte si fa “sentire” sulle schiene e sulle gambe avversarie da vero leader. La sua attenzione e le sue qualità aiutano il reparto a reggere l’impatto avversario.

S O L I D O

KAMARA: 6,5

Pulito nelle chiusure, ha dato un contributo fattivo alla manovra bianconera. Quando si spinge in avanti riesce sempre a rendersi pericoloso con i suoi affondi, Provedel gli nega la gioia del goal. Esce per Zemura.

I N C I S I V O

LOVRIC: 6,5

Meno spericolato del solito palla al piede, da equilibrio al centrocampo orfano (!!!) di Walace. Gioca tutti i 103^ minuti di gioco con intensità e grinta.

E S E M P L A R E

ZARRAGA: 6,5

A leggere la formazione iniziale ci saranno state molte perplessità da parte dei non addetti ai lavori. Ma evidentemente le sue qualità sono conosciute alla squadra. Ripaga la fiducia con una preziosissima rete e una prestazione consistente.

R A Z I O N A L E

PAYERO: 6,5

Coriaceo e deciso negli interventi quanto attento e preciso palla al piede, garantisce sostanza ad un centrocampo che guadagna metri minuto dopo minuto dopo un inizio in sofferenza. Esce per Samardzic.

C O S T A N T E

PEREYRA: 6,5

Anche se il suo operato oggi non è balzato agli occhi, è fuori discussione che la sua presenza sulla fascia e nella manovra friulana incide positivamente.

A U T O R E V O L E

LUCCA: 7

Essenziale nella gestione palla, è cresciuto molto con lo scorrere dei minuti. Oltre alla rete da grande opportunista, meritava anche un rigore, non visto (!!!) da Var e arbitro. Fino all’ultimo minuto si spende in ripartenze e recuperi, segno che la condizione è ottimale.

I N D O M I T O

THAUVIN: 7

Ben due assist dal suo piede, confermando le qualità e la visione di gioco del francese. Vera anima dell’attacco friulano, oggi gli è mancato solo il goal. Esce per Davis.

A M M I R E V O L E

———–

SAMARDZIC: 6

Entra al posto di Payero.

BIJOL: 6

Dentro per Ferreira.

ZEMURA: 6

Da il cambio a Kamara

DAVIS: s.v.

Subentra a Thauvin.

IL MISTER: 7

Senza Walace ed Ebosele, sceglie Zarraga titolare dopo 204 giorni dal suo esordio in Serie A, con Ferreira in difesa preferito a Kristensen e Bijol. Recuperando Pereyra, concede ancora una chance al duo Lucca-Thauvin. Dopo un primo tempo in sofferenza, riesce a rimandare in campo i suoi con la giusta carica e finalmente i giusti tempi nei cambi.

I N C I S I V O

CITAZIONE SPECIALE DI OGGI

Walace : s.v.

Non ho visto molte palle perse ne errori in impostazione oggi. Non aggiungo altro…

______________

LA PARTITA:

Fresca di eliminazione dalla Champions League per mano del Bayern Monaco, e dopo la partita/rissa contro il Milan, la squadra di Sarri (squalificato, sostituito da Martusciello in panchina) incontra una Udinese sempre più impelagata nelle zone basse della classifica, ora al terzultimo posto a pari punti con il Frosinone ma con questa partita ancora da giocare. In caso di vittoria per gli uomini di Cioffi però vorrebbe dire un incredibile balzo di ben quattro posizioni, al tredicesimo posto! Tre gli squalificati in casa laziale, Pellegrini, Marusic e Guendouzi, due lato Udinese, Walace e Ebosele. Arbitra l’internazionale Aureliano, coadiuvato da Imperiale e Cecconi, quarto uomo Santoro, al VAR Mazzoleni e Sozza.

STATISTICHE:

Nelle ultime 5 partite, 2 vittorie Lazio e 3 Pareggi. Di fronte la squadra che corre di più in Serie A, la Lazio con 115,3 km di media a partita, contro quella che corre di meno, i bianconeri con soli 107 km.

SINTESI: Tanta paura e poi la grande gioia…

Sciopero dei tifosi laziali a inizio match per quanto successo a Monaco, in occasione del trattamento riservato ai supporter biancocelesti nell’incontro di Champions. Divise ufficiali per i ventidue in campo. Subito Udinese e subito Lovric che con un tentativo dalla distanza guadagna un corner al 2^. Lovric perde palla al limite dell’area bianconera consentendo a Zaccagni una conclusione che si stampa sul palo al 4^! Campo comunque pesante. Luis Alberto fa la barba al palo di destra di Okoye al 9^ con una decisa conclusione dal limite dell’area friulana. Cioffi in apprensione soprattutto per il rendimento di Ferreira, che ha già commesso alcuni errori rischiosi. Zaccagni chiuso miracolosamente da Giannetti al 16^. Felipe Anderson si guadagna lo spazio per servire Immobile in area, ma il 17# degli aquilotti calcia alto al 22^. E’ una partita di sofferenza per la difesa friulana, costantemente aggredita dai capitolini. Bianconeri che provano ad uscire solo cercando sterili contropiedi. Zaccagni si divora il vantaggio al 27^ mandando alto con il ginocchio un cross di Anderson. Conclusione al volo di Lovric su cross di Kamara al 31^, Provedel si oppone con un bagher di stile pallavolistico, poi Zarraga conclude a lato. Il giro palla della Lazio tiene in costante apprensione i bianconeri che provano a stringere i denti difendendo con ordine ma scoprendosi quando provano a partire in contropiede. Provedel in corner di coscia chiude sull’accorrente Kamara servito da Lovric al 36^. Sugli sviluppi del corner, Giannetti impegna ancora Provedel che salva sulla testata di Lautaro, salvando ancora in corner. Anderson calcia al volo dal limite, palla di poco fuori al 38^. Primo giallo della partita che va a Perez che ferma Lazzari che lo aveva saltato in velocità al 43^. Salterà la partita contro il Torino l’argentino visto che era diffidato. Pareggiati subito i cartellini con Anderson ammonito per un fallo su Lucca al 45^ con un entrata considerata pericolosa dall’arbitro. Dopo un solo minuto di recupero finisce la prima frazione di gioco, dominata per larghi tratti dai capitolini. Al rientro in campo una novità tra le fila dei biancocelesti, Isaksen prende il posto di Anderson. Pronti via e friulani in vantaggio grazie a un azione nata dall’out di destra con Thauvin che serve Kamara. Va al tiro cross il #12 che diventa un assist per Lucca bravo e lesto ad impattare il pallone mandandolo alle spalle dell’estremo difensore capitolino. Immediato il pareggio biancoceleste con un autogoal di Giannetti che nel tentativo di chiudere un cross di Zaccagni manda il pallone alle spalle del proprio portiere! Due reti in 4 minuti in questo secondo tempo. Incredibile, friulani ancora avanti! Lovric e Thauvin bravissimi a gestire palla in area e servire Zarraga che dal limite manda la palla chirurgicamente ad infilarsi alla sinistra di Provedel! Che partita! Ammonito Romagnoli al 57^ per un intervento ruvido su Lovric. Doppia parata miracolosa di Okoye al 57^. Prima chiude in uscita su Lazzari lanciato in contropiede, poi bravo a rispondere subito alla conclusione di Isaksen che aveva raccolto la sua prima parata mandando in corner! Chiude poi anche la via del goal a Immobile al 58^ e ancora al #17 un minuto dopo! In quattro minuti 4 super parate! Entrano Kamada e Castellanos al 59^. Kamada al 62^ manda a lato dal limite. Ammonito Okoye al 63^ per perdita di tempo. Thauvin perde palla dopo un interessante contropiede solitario al 64^. Thauvin serve Lucca in area al 67^, peccato che un brutto controllo del centravanti faccia sfumare l’occasione. Esce Kamara, entra Samardzic al 75^. Rientra anche Bijol dopo 4 mesi dall’infortunio al posto di Ferreira. Di testa, sugli sviluppi di un corner manda a lato Perez al 77^. Isaksen su cross dalla sinistra colpisce di coscia, Okoye si ritrova la palla tra le mani al 79^. Resta a terra Pereyra. Entra Pedro per Luis Alberto. Bijol si gioca il giallo per fermare Castellanos lanciato a rete all’81. Vecino al volo impegna Okoye, sempre attento e decisivo con i suoi interventi all’83. Ancora Vecino, ancora Okoye che blocca a terra alcuni secondi dopo. Giallo a Lucca all’85^ per fallo su Romagnoli. Giallo per Pereyra all’86. Anche Samardzic finisce sul taccuino dell’arbitro all’88^. Chiedeva il cambio Cioffi, ma l’arbitro non se ne avvede e il gioco continua. Esce Thauvin per Davis al 90^. Comandati 7 minuti di recupero. Provedel rischia perdendo palla su Lucca che viene però ostacolato poco prima di poter concludere al 92^. Sarebbe rigore! Ma il Var non ritiene l’intervento falloso! Doppio giallo a Perez al 93^ e rosso inevitabile, il tutto per evitare una pericolosa ripartenza laziale al 94^. Perde palla Samardzic cercando un eurogoal al 95^. Riparte la Lazio che guadagna corner. Resta a terra Provedel in area friulana, era salito per un corner e si infortuna. Deve uscire il #94, al suo posto entra Mandas. Giallo a Vecino per fallo su Lucca al 98^. Finisce al 102^ la partita dell’Olimpico! Grande vittoria dell’ammazza grandi bianconera, che fuori casa sa come farsi valere!

L’ANALISI: Manca anche un rigore per i friulani!

Il possesso palla e il palleggio della Lazio hanno messo alle corde la squadra bianconera, che seppur con qualche difficoltà, ha retto l’urto laziale, concedendosi anche qualche buona ripartenza. Ma la qualità del gioco messo in campo tra le due formazioni è evidente. Solo verso il finire dei primi 45^ minuti i friulani riescono ad essere consistenti oltre la propria metà campo. Il secondo tempo si apre con un immediato vantaggio bianconero e un fulmineo quanto sfortunato pareggio laziale grazie ad una deviazione di Giannetti. Ma basta poco per i friulani per riportarsi avanti e invertire il rendimento del primo tempo. Lottano i friulani concentrati e attenti, e portano a casa unmeritato risultato che consente ai bianconeri di salire al tredicesimo posto!

LAZIO : PROVEDEL 6 (MANDAS s.v.), GILA 6.5, HYSAJ 6, LAZZARI 6, ROMAGNOLI 6, ANDERSON 6.5 (ISAKSEN 5), CATALDI 6 (KAMADA 5), LUIS ALBERTO 6.5 (PEDRO 5.5), VECINO 5, IMMOBILE 6 (CASTELLANOS 5), ZACCAGNI 6

Di Redazione

Direttore : SERAFINI Stefano Per ogni necessità potete scrivere a : redazione@vocedelnordest.it

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP Radio
WP Radio
OFFLINE LIVE