• Mar. Lug 23rd, 2024

Voce del NordEst

online 24/7

Presentata la quinta edizione di VISAVI’ Gorizia Dance Festival, in programma ad ottobre

DiRedazione

Lug 10, 2024

ARTISTIASSOCIATI – CENTRO DI PRODUZIONE TEATRALE

Presentata la quinta edizione di VISAVI’ Gorizia Dance Festival, in programma ad ottobre

Un caleidoscopio di proposte con un’attenzione particolare alla parità di genere e ai giovani artisti

21 EVENTI, 2 DEBUTTI ASSOLUTI, 6 PRIME NAZIONALI, 2 WORKSHOP, 13 COMPAGNIE COINVOLTE

A ottobre la danza contemporanea tornerà protagonista con ‘Visavì Gorizia Dance Festival 2024’: così ha esordito Walter Mramor rivelando il ricco programma che si snoderà dal 16 al 20 ottobre. Accanto a lui le istituzioni che sostengono il progetto: il sindaco di Gorizia, Rodolfo Ziberna, il vice sindaco di Nova Gorica Tomaž Horvat,  il presidente della Fondazione CaRiGo, Alberto Bergamin,  il responsabile programma GO!2025! Stojan Pelko, la direttrice dell’SNG di Nova Gorica Mirjam Drnovšček. Il Festival transfrontaliero ideato da ArtistiAssociati – Centro di Produzione teatrale, incrementerà le collaborazioni internazionali preparandosi alle celebrazioni di GO! 2025 – Capitale della cultura europea, con un’attenzione particolare alla parità di genere e al coinvolgimento di giovani artisti già di fama internazionale.  

Giunto alla quinta edizione, il Visavì Gorizia Dance Festival, festival di danza contemporanea di Gorizia e Nova Gorica ideato da ArtistiAssociati, rappresenta un appuntamento consolidato e atteso che offrirà 11 spettacoli6 eventi site specific, 1 contest originale, 2 workshop, per un totale di 21 eventi in 5 giorni, che includeranno 2 prime assolute e 6 prime nazionali13 compagnie provenienti da Italia, Slovenia, Croazia, Germania e Svizzera, con artisti provenienti da ogni parte del mondo: l’occasione per conoscere i più recenti lavori di coreografi affermati a livello nazionale e internazionale. L’aspetto transfrontaliero rappresenta il punto di forza del Visavì Gorizia Dance Festival. Lo svolgimento dei vari eventi in due Stati, Italia e Slovenia e la collaborazione di ArtistiAssociati con SNG di Nova Gorica e con altre strutture culturali dei due Paesi, hanno consentito negli anni di dare al festival un’impronta di qualità, unicità e inclusività che l’ha portato ad essere inserito fra gli eventi ufficiali di GO! 2025 – Capitale europea della cultura transfrontaliera. L’anno della Capitale europea della cultura non sarà però un punto d’arrivo ma un’ulteriore opportunità per ampliare e radicare nel territorio l’offerta artistica e culturale di ArtistiAssociati. Saranno nuovamente coinvolte le città di Cormons e Gradisca d’Isonzo e saranno presentati gli eventi site specific: HOW TO_just another Boléro di Emanuele Rosa & Maria Focaraccio e THAT’S ALL di Davide Tagliavini, in musei e dimore storiche messi a disposizione dal Comune di Gorizia, da ERPAC FVG e da Goriški muzej, dando così anche un impulso allo sviluppo turistico del territorio.

Con la scelta del direttore artistico Walter Mramor di un’offerta originale e variegata, con particolare spazio a giovani coreografi e danzatori, sarà proposto al pubblico un articolato panorama della scena contemporanea della danza, con temi che toccano l’attualità della condizione umana, le relazioni con gli altri, l’incertezza del futuro, la condivisione e la ricerca della felicità.

Il programma della quinta edizione si apre la mattina di mercoledì 16 ottobre a Gorizia con uno spettacolo dedicato ai bambini delle scuole primarie: MELODIA della compagnia toscana TPO dove i bambini diventano protagonisti grazie alle videoproiezioni e allo speciale spazio interattivo. La giornata prosegue sempre a Gorizia con la prima assoluta di PREMIERE WORK, nuova creazione del duo artistico Panzetti/Ticconi per lo Studio za suvremeni ples SSP di Zagabria, coprodotta dal network Pan Adria; ispirandosi al ritmo delle marce militari viene studiato il potenziale ritmico e coreografico del sincronismo e dei passi all’unisono. La giornata si chiude a Nova Gorica con PUPO di Sofia Nappi, una prima nazionale slovena; un racconto di formazione con l’invito a non dimenticare il bambino che c’è in noi, impulsivo e giocoso, con un incontenibile desiderio di danzare. Giovedì 17 si fa tappa a Gradisca d’Isonzo con DESERTO TATTILE di Nicola Galli, che condensa gesto, luce e suono per esplorare e contemplare il deserto inteso come spazio fisico sconfinato e condizione esistenziale. Si torna in serata a Gorizia con due coreografie in prima nazionale presentate da Area Jeune Ballet di Ginevra, compagnia di danzatori under 25 per la prima volta in Italia: WALLS, si interroga sulla tendenza dell’umanità a costruire barriere, fisiche o metaforiche, mentre in WE WILL NEVER GIVE UP ON LOVE i danzatori impersonano dei love fighters, determinati a superare ogni ostacolo per un futuro di amore e speranza. Venerdì 18 la compagnia berlinese cie. toula limnaios, debutta a Nova Gorica in prima nazionale slovena con STAUBKINDER: ispirato dalla musica di Mahler, è dedicato ai ‘figli della polvere’ che siamo tutti noi, alle prese con le criticità del presente e l’incertezza del futuro.  Si prosegue a Gorizia con un’altra prima nazionale, SELECTIVE BREEDING di Pablo Girolami: la ricerca di temi come genetica, logica, manipolazione e globalizzazione per una nuova consapevolezza sul rapporto tra uomo e consumismo, terra e sfruttamento, dignità e tutela della vita. Sabato 19 ci spostiamo a Cormons per DECISIONE CONSAPEVOLE, nuova creazione di Roberto Tedesco: isolamento, intimità, comunicazione, comunità sono le quattro parole chiave per quattro danzatori alle prese con le loro decisioni, in uno spazio da riempire e svuotare attraverso la consapevolezza di ogni interprete. A seguire, un’altra prima nazionale a Gorizia, AMATEUR SMUGGLERS di Silvia Gribaudi e Andrea Rampazzo, spettacolo, spettacolo finanziato dal fondo per piccoli progetti GO!2025 – programma Interreg Italia- Slovenija 2021-2027 gestito dal GECT GO. Attraverso una città divisa da un confine storico e da un sistema politico, si sviluppa una performance sull’appartenenza e sul desiderio di comunità. Conclude la serata una doppia proposta: SKRIK di Adriano Bolognino, ispirato dal dipinto L’Urlo di Munch, sull’angoscia e la piccolezza dell’uomo di fronte all’universo e WEIRDO di Enrico Morelli, in prima assoluta, sul senso di inadeguatezza: l’unico vero ostacolo di qualunque forma di rapporto, compreso quello con sé stessi. Domenica 20, a Gorizia, ritorna il Visavì Experimental Contest realizzato in collaborazione con Compagnia Bellanda, l’originale competizione su musica dal vivo che nelle scorse edizioni ha visto partecipanti italiani e stranieri sfidarsi su ogni genere di danza. Chiude il festival a Nova Gorica, FLIGHTS di Michal e Nastya Rynia, spettacolo finanziato da GO!2025 – Capitale europea della cultura, in prima nazionale slovena: un’incessante ricerca dello spirito umano di un significato, di un legame e dell’orizzonte sconfinato dell’ignoto.

Completano il programma due workshop gratuiti per giovani danzatori e praticanti: uno con Silvia Gribaudi e Andrea Rampazzo, dal titolo STOP & GO! e uno con Valerio Longo dal titolo DANCING OUTDOOR. 

Il programma completo su www.goriziadancefestival.it

In copertina : Mramor, Bergamin, Ziberna, Horvat, Pelko, Drnovšček

Di Redazione

Direttore : SERAFINI Stefano Per ogni necessità potete scrivere a : redazione@vocedelnordest.it

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP Radio
WP Radio
OFFLINE LIVE