• Dom. Mar 3rd, 2024

Voce del NordEst

Il web magazine online 24/7

PUBBLICO IN DELIRIO A PORTO VIRO PER LE FIABE DA AGGIUSTARE DE “IL TEATRO SIETE VOI”

DiRedazione

Nov 7, 2023

“Storie incartate per Principesse ribelli” fa sold out e libera la fantasia

PORTO VIRO (RO) – Sala Eracle piena zeppa di bambini, di libri e di fantasia. È stato un successo di partecipazione lo spettacolo “Storie incartate per principesse ribelli”, a cura della veronese Fondazione Aida, andato in scena ieri pomeriggio, domenica 5 novembre, per la rassegna “Il teatro siete voi-Palcoscenico Polesine”.

Non si finiva più di staccare biglietti e la presenza è andata molto oltre le aspettative, come ha segnalato l’assessore all’Istruzione di Porto Viro Alessia Tessarin. L’amministrazione portovirese ha fatto la scelta di puntare sulle nuove generazioni, programmando l’appuntamento col teatro ragazzi come evento finale della fiera del libro “Il fantastico mondo del fantastico”, che dal primo al 5 novembre, ha vestito la Sala Eracle con un mercato di migliaia di libri di fiabe e temi fantasy e tanti incontri con gli autori. La programmazione de “Il teatro siete voi” di Irene Lissandrin, con ViviRovigo, Arteven e Provincia di Rovigo, ha portato uno spettacolo interattivo di condivisione creativa col pubblico, incentrato sul personaggio dell’Aggiustafiabe, che con l’aiuto dei bambini, va a riparare le fiabe dimenticate nei libri ammuffiti, cambiandone il finale. Un connubio perfetto, segnalato anche dalle consigliere Francesca Pregnolato delegata alla Cultura e Chiara Bovolenta, capogruppo di maggioranza, delegata alle Biblioteche. Il risultato è stata una vera festa della fantasia dei bambini, che si sono spolmonati per urlare dal posto i loro suggerimenti all’Aggiustafiabe: l’attrice Elisa Lombardi. Rimandi di battute e risate, per un vero spettacolo compartecipato, in cui ogni azione teatrale si trasformava in un gioco collettivo. Complici le sorprendenti scenografie multiformi in cartone sostenibile della “Todo talent cardboard”, che ha coprodotto lo spettacolo, i personaggi prendevano vita dalle sagome di cartone con la voce di Lombardi, trasformista a vista. In modo leggero e quasi impercettibile, le principesse delle fiabe classiche, Aurora e Biancaneve, si dimostrano ribelli e anticonvenzionali, ribaltando gli stereotipi di genere. Tra tempeste e peripezie varie, sempre con l’aiuto dei ragazzi del pubblico, liberano il Principe dalla prigionia di un Drago rosso sputa-enigmi, e si rifiutano di baciarlo, tanto che lui, alla fine, preferisce tornare a far compagnia al Drago. Uno sfogo di fantasia di quelli liberatori. A fine spettacolo, popcorn e zucchero filato, ma anche acquisto di libri. Bambini e adulti non volevano più lasciare la Sala Eracle. “Perché il teatro è cultura e felicità”, come ripete sempre la direttrice artistica Irene Lissandrin.

Di Redazione

Direttore : SERAFINI Stefano Per ogni necessità potete scrivere a : redazione@vocedelnordest.it

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP Radio
WP Radio
OFFLINE LIVE