• Dom. Gen 29th, 2023

Voce del NordEst

Il web magazine online 24 ore su 24

RITORNA IL FESTIVAL ANTICHI ORGANI DEL POLESINE

DiRedazione

Dic 1, 2022

La dimensione spirituale della musica

Conferenza stampa venerdì 2 dicembre 2022

La presentazione del festival in conferenza stampa aperta al pubblico venerdì 2 dicembre 2022, alle ore 11, nella Sala consigliare di Palazzo Celio, sede della Provincia di Rovigo.

ROVIGO, 30 novembre 2022 – “La musica aiuta a non sentire dentro il silenzio che c’è fuori”. Lo scrisse Johan Sebastian Bach, il compositore tedesco fra i più grandi musicisti di tutti i tempi, che non per caso, iniziò la sua attività artistica nel 1704, suonando l’organo di San Bonifacio in Arnstadt.

La musica più significante, quella che fa risuonare la pienezza dei sentimenti umani e trasporta i silenzi in una dimensione spirituale, sta per tornare. Parte la 19ma edizione del Festival Antichi Organi del Polesine, nato per riscoprire e valorizzare lo straordinario patrimonio organario della provincia di Rovigo. Organizzato da Asolo Musica/Amici della musica col contributo della Regione del Veneto e Ministero della Cultura nell’ambito del circuito concertistico “Cantantibus organis”: un percorso sonoro-emozionale, che a varie tappe in diversi periodi dell’anno, coinvolge gli organi storici di buona parte del Veneto. Il Festival gode del patrocinio della Provincia di Rovigo e delle Diocesi di Adria Rovigo e di Chioggia, con la partnership dei Comuni di Lendinara, Loreo, Porto Tolle e Rovigo e la collaborazione delle Parrocchie di Santa Maria assunta in Loreo, San Biagio in Lendinara e San Nicolò in Ca’ Venier e del Sindacato del Tempio La Rotonda di Rovigo. Direzione artistica, Nicola Cittadin, rodigino, organista concertista e docente d’organo al Conservatorio di Castelfranco Veneto, membro della Commissione per la tutela e valorizzazione degli organi della Diocesi di Adria Rovigo.

Redazione

Direttore : SERAFINI Stefano Per ogni necessità potete scrivere a : redazione@vocedelnordest.it

Rispondi