• Mar. Apr 16th, 2024

Voce del NordEst

online 24/7

ROVIGO, TEATRO SOCIALE : STAGIONE LIRICA – PIGMALIONE

DiRedazione

Nov 20, 2023

COMUNE DI ROVIGO
ASSESSORATO ALLA CULTURA
TEATRO SOCIALE

IL SOGNO CH’IO VORREI SEMPRE SOGNAR
STAGIONE LIRICA
PIGMALIONE

Nuovo appuntamento con la Stagione Lirica del Teatro Sociale di Rovigo.
Giovedì 30 novembre alle 20.30 andrà in scena Pigmalione opera composta nel 1714 per la città di Rovigo e in particolare per il Teatro Manfredini. La prima edizione e ricostruzione in tempi moderni vede la regia di Federico Bertolani, già direttore di scena dell’Arena di Verona oltre che regista cresciuto professionalmente a Rovigo. L’opera, come sottolinea Edoardo Bottacin, direttore artistico del Teatro Sociale, rappresenta, inoltre, la chiusura del primo concorso di scenografia e costumi Gabbris Ferrari, indetto proprio dal Teatro Sociale in quanto lo scenografo e il costumista, rispettivamente Matteo Corsi ed Elisabetta Nascimbeni, ne sono i vincitori. Nel cast, guidati dalla prestigiosa bacchetta di Federico Guglielmo, alcune delle voci più rappresentative del repertorio barocco di oggi: Silvia Frigato e Marina De Liso affiancate da Bruno Taddia nel ruolo di Pigmalione e i controtenori Niccolò Balducci, già vincitore del celebre concorso P. A. Cesti di Innsbruck, e Antonio Giovannini.

TEATRO SOCIALE DI ROVIGO
martedì 28 novembre 2023 ore 16.00 TeatroRagazzi
giovedì 30 novembre 2023 ore 20.30
domenica 3 dicembre 2023 ore 16.00
Pigmalione
dramma in musica
musica di Giovanni Alberto Ristori
libretto di Francesco Passarini
Prima esecuzione in tempi moderni
trascrizione musicale a cura di Bernardo Ticci
revisione drammaturgica a cura di Marco Schiavon

Opera andata in scena al Teatro Manfredini di Rovigo in prima assoluta nel 1714

PERSONAGGI E INTERPRETI
Pigmalione Bruno Taddia
Eburnea Silvia Frigato
Isifile Marina De Liso
Laurindo Antonio Giovannini
Elviro Nicolò Balducci
attore Giulio Canestrelli 

maestro concertatore e direttore d’orchestra Federico Guglielmo
regia Federico Bertolani
assistente alla regia Chiara Villa
scene Matteo Corsi*
costumi Eleonora Nascimbeni*
L’Arte dell’Arco su strumenti d’epoca in collaborazione con la classe di violino barocco del Conservatorio Statale di Musica Francesco Venezze di Rovigo
Clavicembalo Roberto Loreggian

* vincitori del 1° Concorso di scenografia Gabbris Ferrari

Nuovo allestimento del Teatro Sociale di Rovigo
Realizzazione scene e costumi laboratori scenografici e sartoriali del Teatro Sociale di Rovigo

durata 2 h e 30 min

PIGMALIONE RO 1714
riflessioni per una messinscena di Federico Bertolani
TEATRO MANFREDINI
FIERA DELL’AUTUNNO 1714
MUSICHE GIOVANNI ALBERTO RISTORI
POESIE FRANCESCO PASSERINI

L’idea è quella di ricreare idealmente, con gli strumenti oggi a nostra disposizione, lo spettacolo e il presumibile evento mondano che nell’ ottobre del 1714 hanno avuto luogo a Rovigo per il debutto della nuova opera di Giovanni Alberto Ristori. Ancora all’inizio del Settecento debutti come questi esprimevano in pieno la concezione del teatro in epoca Barocca sia in palcoscenico che in platea e in ultima analisi nella città; scene magiche, costumi preziosi, interpreti “divini” e pubblico trepidante davano la possibilità ai cittadini di vivere una serata unica. Per omaggiare la lunga tradizione del teatro musicale a Rovigo e per aiutare lo spettatore moderno ad entrare in queste due storie si è deciso, tramite un gioco squisitamente metateatrale, di inserire un sesto personaggio: l’allora podestà della città a cui il Passerini dedica un’accoratissima lettera nel frontespizio del libretto. Rispetto al Passerini possiamo pensare che al podestà Girolamo Trevisan suscitasse più curiosità e interesse il giovanissimo e talentuoso Giovanni Alberto Ristori reduce dei due fortunati debutti Veneziani e Padovani; del resto, il musicista dopo il nostro Pigmalione, sarà protagonista di una brillante carriera internazionale di cui rimane ben poco dopo il bombardamento nel 1945 di Dresda, sua città d’elezione. Sarà proprio questo personaggio ad introdurci al sogno e malinconicamente a farcelo abbandonare quando al termine dello spettacolo assisterà al disfacimento perpetuo dell’illusione magica del teatro. Venendo al Pigmalione, l’opera è di fatto pienamente calata nell’epoca in cui nasce; infatti, se l’aspetto musicale aderisce a pieno allo stile barocco e ne rispecchia tutti i canoni formali e stilistici, l’aspetto scenico e drammaturgico non è da meno. In particolare, l’ambientazione dell’opera, tipicamente bucolica, sposa la passione dell’élite culturale di quegli anni per i luoghi esotici, fantastici e appunto bucolici. Le scene e i costumi dovrebbero fare riferimento all’estetica e alla tecnica barocca del fare teatro, cercare la “meraviglia” e tramite essa creare lo “stupore” nello spettatore. Macchine sceniche, escamotage teatrali che a noi oggi possono apparire superati, ci aiuteranno a dar vita ad uno spettacolo, che lungi dall’essere una pedissequa e folklorica operazione di recupero, ci faccia immergere in una serata magica. Uno spettacolo in linea con l’estetica barocca dell’epoca ci permette inoltre di omaggiare Gabbris Ferrari alla cui memoria è dedicato il concorso per la realizzazione di scene e costumi; il suo Teatro infatti, era sì basato sulla tecnica e sull’artigianalità, ma a queste si aggiungeva sempre la sua “magica” poetica.


ATTORNO A PIGMALIONE

LE STORIE DIETRO LA STORIA
sabato 25 novembre 2023 ore 10.30
ACCADEMIA DEI CONCORDI

Conferenza
Un’opera per Rovigo: il Pigmalione di Ristori
Relatori Federico Giglielmo, Bernardo Ticci, Marco Schiavon e Adriano Mazzetti

durata della conferenza 1 h

evento ad ingresso gratuito

UN GELATO ALL’OPERA 
domenica 26 novembre 2023
GELATERIA GODOT 
DEGUSTAZIONE DEL GUSTO 

PIGMALIONE, PANNA E LIMONE!!!!
Dal Maestro Gelataio Elio: “il primo “ingrediente” su cui lavorare,  è stato il colore del gusto. Il bianco della statua e la sua liscia superficie mi ha fatto decidere che non doveva essere un gelato variegato. La giovane fioraia  l’ho associata alla panna ricca di vita e buonumore. Il “professore/attore” interpretato dal limone che ci fa allappare e modulare la bocca che nella cucina esalta,  “cuoce”,  accompagna, arricchisce molte preparazioni sia dolci che salate quindi in finale anche un po’ di rima… il pigmalione panna e limone!” 
 

ROVIGOCITTA’CHELEGGE
PRESENTAZIONE DELL’OPERA PIGMALIONE

lunedì 27 novembre 2023 ore 18.00
RIDOTTO DEL TEATRO SOCIALE 

PIGMALIONE

dramma per musica in due atti

musica di G.A. Ristori

libretto di F. Passarini

La presentazione vedrà relatori il direttore artistico del Teatro Sociale di Rovigo, il regista, lo scenografo, il direttore d’orchestra e la partecipazione di due allieve di canto di Marina De Liso del Conservatorio “ G. Frescobaldi” di Ferrara

Interpreti:
Soprano Elena Pinna

Contralto Ester Ferraro

Programma
Aria Isifile: Ricorda all’idol mio ( ester)

Aria Eburnea : T’annodo a questo petto 

Duetto: Siete pur fortunate

durata della presentazione 1 h

evento ad ingresso gratuito

LE PIACE…?
A TU PER TU CON I GRANDI INTERPRETI DELLA LIRICA
domenica 3 dicembre 2023 ore 11.00
RIDOTTO DEL TEATRO SOCIALE
Il Ridotto del teatro trasformato in un salotto per accogliere alcuni tra gli interpreti più acclamati del panorama lirico internazionale che si raccontano senza filtri con Elena Filini, giornalista e critico musicale. Sarà questa l’occasione straordinaria di incontrare il mezzosoprano rodigino Marina De Liso, interprete di Isifile in Pigmalione. 
A fine incontro il pubblico è invitato ad un aperitivo da Borsari

durata dell’incontro 1 h

evento ad ingresso gratuito

INFO PREZZI 

BOTTEGHINO TEATRO SOCIALE 

0425 25614‬
www.comune.rovigo.it/teatro
www.myarteven.it

La Stagione 23.24 del Teatro Sociale di Rovigo è sostenuta da:
Ministero alla Cultura, Regione del Veneto, Comune di Rovigo.
Partner: Arteven, Conservatorio Statale di Musica “Francesco Venezze” di Rovigo, Associazione Musicale Venezze di Rovigo, Compagnia Fabula Saltica, MusikDrama, Filarmonica Arturo Toscanini, Orchestra Regionale Filarmonia Veneta, Orchestra di Padova e del Veneto, I Virtuosi della Rotonda, Teatro La Fenice di Venezia, I Solisti Veneti, Ente Rovigo Festival, Rovigo Jazz Club, Accademia dei Concordi, Associazione Dante Alighieri. Sponsor: Camera di Commercio di Venezia Rovigo, Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo, Fondazione Banca del Monte di Rovigo, Fondazione Rovigo Cultura, Adriatic Lng, Banca del Veneto Centrale, Asm Set. Irsap spa, Coldiretti Rovigo. Technical partner PlayPiano pianoforti, Pasticceria Borsari, Gelateria Godot. Media partner La Piazza.

Informazioni
BOTTEGHINO TEATRO SOCIALE 

piazza Garibaldi, 14 – Rovigo
telefono ‪0425 25614‬ – e mail teatrosociale.botteghino@comune.rovigo.it

Orari di apertura
‪9.00-13.00‬ / ‪15.30-19.30‬
giorni di spettacolo:
• mattutini 8.30/‪13.00 – 15.30‬/19.30
• matinée 9.00/‪13.00 -15.00‬/19.30
• serali ‪9.00-13.00‬ / ‪15.30-22.30‬
Giorno di chiusura: domenica.
Aperto nei giorni di spettacolo domenicale con chiusura il lunedì successivo.
 


www.comune.rovigo.it/teatro
 

Di Redazione

Direttore : SERAFINI Stefano Per ogni necessità potete scrivere a : redazione@vocedelnordest.it

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP Radio
WP Radio
OFFLINE LIVE