• Ven. Giu 14th, 2024

Voce del NordEst

online 24/7

Sabato 25 maggio il pianista Michele Campanella ospite dell’Accademia Ricci a Palazzo Antonini – Udine

DiRedazione

Mag 21, 2024

Il concerto è in programma sabato 25 maggio 2024 alle ore 18.00 a Palazzo Antonini a Udine

Nel segno dei Beethoven e Liszt: il pianista Michele Campanella ospite dell’Accademia Ricci

La stagione concertistica dell’Accademia di studi pianistici Antonio Ricci propone per sabato 25 maggio (inizio ore 18.00) un nuovo, atteso appuntamento nel segno della grande musica. A brillare sarà questa volta, sempre a Palazzo Antonini, sede dell’Università degli Studi di Udine, Michele Campanella. Artista di temperamento assai versatile, grande virtuoso e molto apprezzato a livello internazionale anche come direttore-solista con le più prestigiose orchestre, Campanella proporrà un programma con due grandi capolavori a confronto: la visionaria Sonata in do minore op.111 di Beethoven, autentico testamento musicale del genio di Bonn, e la monumentale Sonata in si minore di Franz Liszt di cui Campanella è da sempre acclamato interprete.

Formatosi alla scuola di Vincenzo Vitale, Michele Campanella ha cominciato la sua carriera come pianista virtuoso per poi allargare i suoi orizzonti alla direzione d’orchestra e alla saggistica, sino ad essere oggi punto di riferimento della musica in Italia. La Società “Franz Liszt” di Budapest gli ha conferito per ben tre volte il prestigioso Gran Prix di Disque per le sue incisioni lisztiane. La sua imponente discografia comprende incisioni per etichette quali Emi, Philips, Foné, Pye, Fonit Cetra, Nuova Era, Musikstrasse, P&P, Brillant Classics, Cam Jazz. Premio della Critica Discografica Italiana per le incisioni con la Fonit Cetra dedicate a Busoni, ha inciso anche opere di Ravel, Cajkovskij, Mussorskij, Balakirev, Brahms, Rossini, Scarlatti, Stravinskij e recentemente un’antologia lisztiana di Parafrasi, i 12 Studi d’esecuzione trascendentale e una scelta di brani del tardo periodo suonati sul Bechstein che appartenne a Liszt. Ha suonato con le principali orchestre europee e statunitensi, collaborando con direttori quali Claudio Abbado, Zubin Metha, Riccardo Muti, Aldo Ceccato, Gianluigi Gelmetti, Eliahu Inbal, Charles Mackerras, Georges Prêtre, Esa-Pekka Salonen, Wolfgang Sawallisch, Thomas Schippers, Christian Thielemann. È stato titolare della cattedra di pianoforte all’Accademia Chigiana di Siena. È stato ospite dei festival internazionali di Berlino, Lucerna, Vienna, Praga e Pesaro (Rossini Opera Festival) ed è frequentemente invitato in Australia, Russia, Gran Bretagna, Cina, Argentina. È stato insignito dei prestigiosi riconoscimenti della “Fondazione Premio Napoli” e della “Fondazione Guido e Roberto Cortese”. È membro dell’Accademia di Santa Cecilia dal 1983, dell’Accademia Filarmonica Romana, dell’Accademia Cherubini di Firenze. Nel 2012 ha ricevuto il prestigioso Premio Scanno per la Musica e il Premio Grotta di Tiberio per l’interpretazione musicale. Tutte le iniziative dell’Accademia di studi pianistici “Antonio Ricci” sono sostenute dal Ministero della Cultura, dalla Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, dalla Fondazione Friuli e dalla Banca di Cividale-Gruppo Sparkasse.

Per qualsiasi informazione: accademiaricci@virgilio.it

Di Redazione

Direttore : SERAFINI Stefano Per ogni necessità potete scrivere a : redazione@vocedelnordest.it

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP Radio
WP Radio
OFFLINE LIVE