• Dom. Lug 14th, 2024

Voce del NordEst

online 24/7

TOLMEZZO VIE DEI LIBRI: OLTRE 3MILA PRESENZE PER LA 2^ EDIZIONE DEL FESTIVAL, OLTRE 120MILA SUI SOCIAL MEDIA

DiRedazione

Giu 24, 2024

«IL PUBBLICO HA PREMIATO ANCHE GLI EVENTI COLLATERALI, COME “LIBRI CON GUSTO” – SPIEGA L’ASSESSORE ALLA CULTURA LAURA D’ORLANDO – E L’AFFLUENZA SPECIALE DEL FINE SETTIMANA SI È RIFLESSA NEI LUOGHI DI RISTORAZIONE E NEGLI ESERCIZI PUBBLICI DEL CENTRO STORICO».

LA 3^ EDIZIONE DI TOLMEZZO VIE DEI LIBRI È GIÀ FISSATA DAL 13 AL 15 GIUGNO 2025, «MA NEL FRATTEMPO – ANTICIPA L’ASSESSORE D’ORLANDO – VIE DEI LIBRI DIVENTERÀ UN “FORMAT” CHE ACCOMPAGNA GLI EVENTI STORICI DI TOLMEZZO, DALLA SAGRA DEL BORGAT ALLA FESTA DELLA MELA, CON L’AFFIANCAMENTO DI INIZIATIVE CULTURALI E LETTERARIE». 

TOLMEZZO – Anche la seconda edizione del Festival Tolmezzo Vie dei Libri si è conclusa con un significativo successo di pubblico: oltre 3mila presenze, da venerdì 14 a domenica 16 giugno, per gli incontri, visite ai Musei, passeggiate ed eventi di spettacolo nel cartellone della manifestazione, promossa dall’Amministrazione Comunale di Tolmezzo con il sostegno della Regione Autonoma Friuli Venezia GiuliaAssessorato alla Cultura, a cura di Fondazione Pordenonelegge.it. Un Festival che, per tre giorni, ha voluto parlare della montagna e del suo futuro attraverso i libri, dispiegando storie racconti e visioni legati alla cura delle persone e dell’ambiente, al fascino della natura e ai suoi profumi e sapori, all’innovazione e al turismo rispettoso dei luoghi. Una trentina di eventi chiamati a scandire intensamente il fine settimana, seguendo la via maestra dei libri e con autrici e autori di riferimento a livello nazionale, da Matteo Bussola e Donato Carrisi, da Concita De Gregorio a Vito Mancuso, Giampiero Mughini, Tullio Avoledo, Franco Faggiani, Angelo Floramo, Eleonora Matarrese, Marco Albino Ferrari. Menzione speciale per l’affluenza agli incontri di Vito Mancuso e Angelo Floramo, andati sold out come l’evento legato al “libro più misterioso del mondo”, raccontato dall’etnobotanica Eleonora Mattarrese, per la quale molti spettatori sono arrivati anche da fuori regione. E insieme agli autori sono state premiate anche le loro opere, con centinaia di libri acquistati in soli 3 giorni.

Un successo in presenza, ma anche un ottimo impatto sul piano digitale: sui social media sono oltre 120mila i navigatori raggiunti e 20mila le interazioni con gli utenti facebook e instagram. La palma d’oro” delle visualizzazioni instagram – oltre 5mila – è andata al reel degli Sbilfs, i giovani volontari del festival che si sono presi cura di pubblico e autori. Anche fuori da social gli webnauti hanno attenzionato il Festival: sono state oltre 20mila le visualizzazioni del sito della manifestazione, e 1 navigatore su 3 ha visualizzato la pagina del programma (6221 visualizzazioni). Interessante sottolineare che l’83% degli utenti, quindi 4 su 5, hanno visitato il sito da device mobile.

Se il direttore artistico di pordenonelegge Gian Mario Villalta si è dichiarato pienamente soddisfatto per la qualità e sensibilità degli interventi proposti e la polifonia di voci che a Tolmezzo si sono incrociate, l’Assessore alla Cultura del Comune di Tolmezzo Laura D’Orlando ha sottolineato la forza di un bilancio complessivo, «legato al riscontro per gli incontri ma non solo: il pubblico ha premiato anche gli eventi collaterali, come la manifestazione “Libri con gusto”, che ha accompagnato il festival nel segno delle degustazioni. E l’affluenza speciale del fine settimana si è riflessa nei luoghi di ristorazione e negli esercizi pubblici del centro storico». Una seconda edizione che ha rinnovato il successo del primo cartellone e permette già di guardare al futuro: «la 3^ edizione di Tolmezzo Vie dei Libri è già in programma dal 13 al 15 giugno 2025, – anticipa l’Assessore D’Orlando – ma c’è una novità importante, un valore aggiunto che potrà diventare elemento identitario per la città, sotto il profilo culturale: “Vie dei libri”, infatti, diventerà un vero e proprio “format”, un percorso letterario ricorrente che accompagnerà gli eventi storici di Tolmezzo, dalla Sagra del Borgat alla Festa della Mela, affiancando di volta in volta le manifestazioni con proposte e incontri. Vie dei libri tutto l’anno, insomma, e con uno sguardo anche al di fuori della città, grazie a un progetto che ci collegherà alla Slovenia con un palinsesto di iniziative culturali legate ad autrici e autori». 

Hanno collaborato alla realizzazione di Tolmezzo Vie dei Libri: la Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, la Camera di Commercio di Pordenone e Udine, Fondazione Friuli, Museo Carnico delle Arti Popolari “Michele Gortani”, Nuova Pro Loco Tolmezzo, Comunità di Montagna della Carnia, Consorzio BIM Tagliamento, Università degli Studi di Udine, ISIS Fermo Solari Tolmezzo, ISIS Paschini – Linussio, Polettini Pietro Costruzioni, Spiga Costruzioni Generali, Saim Industria Marmi, Prima Cassa Credito Cooperativo FVG. Il territorio di Tolmezzo ha partecipato sin dalle fasi della progettazione del festival con le sue associazioni e realtà culturali, compresi gli istituti scolastici di secondo grado, fornendo un contributo importante e diventando protagonisti a pieno titolo della manifestazione. Hanno collaborato a Tolmezzo Vie dei Libri: Istituto Comprensivo di Tolmezzo, Biblioteca civica “Adriana Pittoni”, Nuova Pro Loco Tolmezzo, Museo Carnico delle Arti Popolari “Michele Gortani”, Carnia Legambiente FVG, Associazione della Carnia Amici dei Musei e dell’Arte, Comunità di Rinascita, Università della Terza Età della Carnia APS, Hotel Park Oasi di Arta, Progetto “Estensioni”, Vicino/Lontano Mont, Innovalp/Cramars, innovazione sociale in montagna, Club Soroptimist Alto Friuli, Circolo Culturale Fotografico Carnico.

Di Redazione

Direttore : SERAFINI Stefano Per ogni necessità potete scrivere a : redazione@vocedelnordest.it

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP Radio
WP Radio
OFFLINE LIVE