• Mer. Ago 17th, 2022

Voce del NordEst

Il web magazine online 24 ore su 24

TRIESTELOVESJAZZ AL VIA MARTEDì 5 luglio a SAN GIUSTO con LA SERATA LUTTAZZI (NICO GORI 10TET, SPAKKAZUCK)

DiRedazione

Lug 3, 2022

TRIESTELOVESJAZZ

SEDICESIMA EDIZIONE

LUGLIO-SETTEMBRE 2022

JOHN SCOFIELD

HORACIO HERNÁNDEZ

BALZANELLI, BEGANOVIC TRIO, CASTELLI-PONCHIROLI, COMISSO, DEDIC, EMSI, GORI SWING QUARTET, GRAFITTI TRIO, JEGHER QUINTET, MASSARIA&DITMAS, MOMBAO, NOCTURNAL FOUR, SCARAMELLA, SPAKKAZUCK, THE LAST COAT OF PINK, TSLOVESJAZZTRIO, VENIER, VIOLONCELLI ITINERANTI…

Promosso dal Comune di Trieste nell’ambito di “TriesteEstate” ed organizzato dalla Casa della Musica/Scuola di Musica55, la sedicesima edizione del Festival Internazionale TriesteLovesJazz si articola in ventitré appuntamenti nel periodo compreso tra i mesi di luglio e di settembre.

Nel programma non mancheranno l’appuntamento dedicato al Maestro Lelio Luttazzi, i premi Franco Russo e Jacopo Starini dedicati ai giovani musicisti ed il consueto e suggestivo concerto all’alba per pianoforte.

Il palco del Castello di San Giusto e quello del Parco del Museo Sartorio ospiteranno concerti con la partecipazione di protagonisti della scena del Jazz mondiale (come i vincitori di Grammy Horacio Hernández, batterista e percussionista cubano, e il chitarrista americano John Scofield in quartetto) di vari artisti italiani, europei ed extraeuropei di primo piano e musicisti della nostra città e della nostra area geografica che testimoniano, come in ogni edizione, l’alto profilo musicale e la vocazione internazionale del festival.


Gabriele Centis


Tutti i concerti sono ad entrata libera ad esaurimento dei posti.

IL PROGRAMMA della prima settimana:

NICO GORI SWING 10TET

SPAKKAZUCK

BEGANOVIC

JEGHER

Martedì 5 Luglio 2022

Castello di San Giusto, Trieste

Ore 20.30

Ingresso Libero

Serata Luttazzi
Nico Gori Swing 10tet

Spakkazuck


“SERATA LUTTAZZI”

L’immancabile omaggio a Lelio Luttazzi, emblema dello swing ed icona della Trieste musicale del Novecento. Serata organizzata in collaborazione con La Fondazione Lelio Luttazzi.

ORE 21.00:

NICO GORI SWING 10TET

Il tentetto, che conta nel proprio organico anche due voci, maschile e femminile, presenta un repertorio composto da brani della tradizione delle storiche big band di autori come Benny Goodman e Count Basie, che Lelio Luttazzi amava molto, da musiche originali dello stesso Gori e naturalmente da alcuni dei brani più famosi del Maestro Luttazzi.

Se è vero, come diceva Gustav Mahler, che «Tradizione è conservare il fuoco, non adorare le ceneri», allora questo gruppo di 10 musicisti più un presentatore è il più vivace, moderno e fiammeggiante alfiere della musica che proprio nel 2017 ha compiuto cent’anni e che nelle sue origini vanta anche radici italiane: il jazz e lo swing da ballare! E cantano e ballano tutti o quasi, in questo 10tet. C’è un presentatore che non resiste alla tentazione di gettare via la cartellina con i titoli da leggere e trascina il pubblico sulle note di Cab Calloway, una cantante che rievoca tanto la swingante Ella Fitzgerald quanto le atmosfere fumose e sensuali di Jessica Rabbit, un chitarrista rubacuori che a tratti lascia la chitarra per incantare tutti con una voce à la Chet Baker, «il James Dean del jazz». E ancora, la band di volta in volta invita sul palco chi voglia cimentarsi con i passi di tip tap di “Puttin’ On The Ritz” (magari rievocando la famosa scena di Frankenstein Junior!), e infine lui – il direttore d’orchestra e arrangiatore – il clarinettista Nico Gori, capace di inanellare note impossibili a velocità supersoniche.

La creatività del Nico Gori Swing 10tet sta proprio nel suonare una musica nata cento anni fa in un modo attuale e non manieristico, senza voler copiare o essere nostalgici nei confronti di un passato che non c’è più, bensì modernizzando e rendendo di volta in volta sempre diversa e fresca ogni performance, soprattutto coinvolgendo attivamente un pubblico molto vario e interagendo con tale pubblico in tempo reale, con l’immediatezza e l’autenticità che solo la musica improvvisata può fare.

“Swingin’ Hips” è un album fresco, allegro e carico di swing, che vede come ospiti la magnetica Drusilla Foer e un inedito Stefano Bollani in veste di crooner. Nella sua espressione dal vivo il repertorio del disco, edito da Saifam e disponibile anche su tutte le piattaforme digitali, diventa un vero e proprio live show: dinamico, travolgente e che fa ballare.

Anche questo disco, come tutta la produzione del tentetto, è un progetto promosso da Pisa Jazz e ideato da Nico Gori, che vede la partecipazione di alcuni giovani musicisti del territorio toscano al fianco di affermati artisti della costa tirrenica. Il tentetto presenta un repertorio formato da brani della tradizione delle storiche big band, di autori come Benny Goodman e Count Basie e brani originali dello stesso Gori, sempre ispirati alla tradizione swing degli anni ’30 e ’40. Seppur con un organico ridotto rispetto alla big band classica, gli arrangiamenti, il sound ricercato e la scelta del repertorio sono volti a recuperare quel rapporto tra musica, spettacolo e ballo proprio delle grandi orchestre jazz di quegli anni.

Il Nico Gori Swing 10tet, pur essendo una giovane formazione, è andato in scena con artisti del calibro di Fabrizio Bosso e Rossana Casale, esibendosi sui grandi palchi del capodanno fiorentino in piazza San Lorenzo, di Ancona Jazz, Ravenna Jazz e partecipato alla serata speciale per Amatrice organizzata da Umbria Jazz ad Assisi, con ospite il grande Renzo Arbore.

Nico Gori: Clarinetto, Direzione e Arrangiamenti

Vladimiro Carboni: Batteria

Matteo Anelli: Contrabbasso

Federico Frassi: Pianoforte

Renzo Cristiano Telloli: Sax Alto

Francesco Felici: Sax Tenore

Silvio Bernardi: Trombone

Tommaso Iacoviello: Tromba

Mattia Donati: Chitarra, Voce

Michela Lombardi: Voce

Iacopo Crudeli: Voce speaker

ORE 20.30 APERTURA SERATA:
SPAKKAZUCK BRASS BAND
Una moderna Brass Band di Trieste che propone con grande brio e forte comunicativa una rivisitazione del suono e del repertorio tradizionale delle bande di New Orleans.

SPAKKAZUCK


Paolo Bernetti: Tromba

Flavio Davanzo: Tromba

Giuliano Tull: Sax Tenore

Pietro Ricci: Batteria
Max Ravanello: Susafono

Marco Kappel: Trombone

Jurica Prodan: Sax Baritono

Giovedì 7 Luglio 2022

Parco di Villa Sartorio, Trieste

Ore 20.30

Ingresso Libero

Denis Beganovic Trio

Emanuele Grafitti Trio

Spakkazuck

ORE 21:

DENIS BEGANOVIC TRIO

Lo sloveno Denis Beganovic, vero virtuoso del suo strumento, ha scelto la particolare formula del trio con contrabbasso e chitarra, per proporre nei concerti live il suo progetto musicale. Questa formazione gli ha permesso di valorizzare al massimo le sue composizioni ottenendo un suono unico e riconoscibile. Del trio fanno parte l’eccezionale Peter Smrdel al contrabbasso e l’originalissimo Mario Babojelič alla chitarra classica.

Denis Beganovic: Trombone

Mario Babojelič: Chitarra

Peter Smrdel: Contrabbasso


EMANUELE GRAFITTI TRIO

Il trio propone quello che viene definito “Crossover Flamenco”: una novità nella musica dell’Andalusia immigrata verso il mondo Occidentale della Classica e del Jazz. Attualmente il trio sta lavorando alla produzione di un disco che comprenderà brani originali e rivisitazioni di celebri temi della cultura del Flamenco.

Emanuele Grafitti: Chitarra

Simone Lanzi: Contrabbasso

Mathias Butul: Batteria


ORE 20.30 APERTURA SERATA:
SPAKKAZUCK BRASS BAND
Una moderna Brass Band che propone con grande brio e forte comunicativa una rivisitazione del suono e del repertorio tradizionale delle bande di New Orleans.

Paolo Bernetti: Tromba

Flavio Davanzo: Tromba

Giuliano Tull: Sax Tenore

Pietro Ricci: Batteria

Max Ravanello: Susafono

Marco Kappel: Trombone

Jurica Prodan: Sax Baritono

Sabato 9 Luglio 2022

Terrazza Biblioteca Quarantotti Gambini, Trieste

Ore 21.00

Ingresso Libero

Fabio Jegher Quintet

FABIO JEGHER QUINTET

Il triestino Jegher, batterista, compositore e didatta, un veterano del Jazz, capitana un quintetto che propone un repertorio di musiche originali. Una formazione particolare, fortemente caratterizzata dalle sonorità del vibrafono e del flauto che eseguirà brani composti dallo stesso Jegher, da Gusella e da Nicita.

Fabio Jegher: Batteria

Carlo Nicita: Flauto

Luca Gusella: Vibrafono

Maki Cepack: Chitarra

Nikola Matosic: Contrabbasso

RIEPILOGO EVENTI:

5 LUGLIO: “SERATA LUTTAZZI” NICO GORI SWING QUARTET, SPAKKAZUCK Castello di San Giusto

7 LUGLIO: DENIS BEGANOVIC TRIO, EMANUELE GRAFITTI TRIO, SPAKKAZUCK Sartorio

9 LUGLIO: FABIO JEGHER QUINTET Biblioteca Quarantotti Gambini

11 LUGLIO: TSLOVESJAZZTRIO, EMSI Sartorio

12 LUGLIO: CASTELLI-PONCHIROLI, MATJA DEDIC Sartorio

13 LUGLIO: HORACIO HERNANDEZ San Giusto

16 LUGLIO: JOHN SCOFIELD San Giusto

19 LUGLIO: GLAUCO VENIER, VIOLONCELLI ITINERANTI Sartorio

20 LUGLIO: THE LAST COAT OF PINK, ANGELO COMISSO Sartorio

21 LUGLIO: MAURILIO BALZANELLI, MOMBAO Sartorio

22 LUGLIO: NOCTURNAL FOUR, ANDREA MASSARIA&DITMAS Sartorio

7 AGOSTO: “CONCERTO ALL’ALBA” GIULIO SCARAMELLA Molo Audace

2 SETTEMBRE: “PREMIO FRANCO RUSSO” Sala Luttazzi (“Una luce sempre accesa”)

3 SETTEMBRE: “PREMIO JACOPO STARINI” Sala Luttazzi (“Una luce sempre accesa”)

Redazione

Direttore : Stefano SERAFINI Per ogni necessità potete scrivere a : redazione@vocedelnordest.it

Rispondi