• Dom. Mar 3rd, 2024

Voce del NordEst

online 24/7

UDINESE vs H. VERONA : 3-3 – Le pagelle di STERA

DiStera

Dic 3, 2023

LE PAGELLE DI STERA

UDINESE vs HELLAS VERONA : 3 – 3

03/12/2023

SILVESTRI: 5,5

Quasi para il rigore (non è una sua specialità), ma sul suono della campanella si fa beffare costando caro, con un uscita scellerata fa perdere di fatto 2 punti!

S C I A G U R A T O

PEREZ: 6

Messo a sinistra, si fa spesso trovare fuori giri. Alla lunga anche sulla sua fascia i gialloblue si fanno valere.

S M U S S A T O

KABASELE: 5,5

Porta in vantaggio i bianconeri, segnando la sua prima rete in Serie A, ma ha le sue colpe sui goal subiti.

I M P R E C I S O

EBOSELE: 6

Con le sue sgambate garantisce velocità e profondità alla manovra friulana. Esce per Lovric.

C  O N S I S T E N T E

FERREIRA: 6

Viene spesso cercato nelle ripartenze, mettendo in evidenza le sue qualità tecniche. Gli manca però il colpo del KO.

S O L I D O

SAMARDZIC: 6,5

Ispira la manovra, serve assist ma gioca a ritmi blandi, In Serie A servono più grinta e più costanza, se vuole confermare di essere quel campione che tutti indicano da mesi!

T A N G I B I L E

WALACE: 5,5

Poco consistente, manca soprattutto nel fare filtro a centrocampo. Non mancano i suoi errori in appoggio alla manovra.

F L U I D O

PAYERO: 6

Un centrocampista tutto fare, bravo con i piedi e con una visione di gioco notevole. Esce per Ehizibue.

C O N S I S T E N T E 

ZEMURA: 5,5

Non sarà una prestazione da ricordare, ma non commette grosse sbavature. Si è visto poco in fase propositiva. Esce per Kamara.  

P L A C A T O

PEREYRA: 6

Quando gioca la palla fa alzare il tasso tecnico della manovra. Suo l’assist, delizioso, per il primo goal di Lucca. Esce stremato, al suo posto Thauvin.

P E C U L I A R E

SUCCESS: s.v.

Dura 4 minuti la sua partita. Esce per infortunio, dopo un brutto intervento di Amione. Al suo posto entra Lucca.

I E L L A T O

———–

LUCCA : 7

Rileva Success al 4^ minuto, di fatto una partita da titolare condita da due reti da vera punta.

THAUVIN : 6,5

Entra al posto di Pereyra. Un assist al bacio e un palo non giustificano il suo impiego con il contagocce!

LOVRIC : 5,5

Subentra a Ebosele macchiandosi di un grosso errore davanti a Montipò.

KAMARA : 5

Da il cambio a Zemura colui che avrebbe dovuto fare densità sulla fascia sinistra quando il cross del tre a tre parte…

EHIZIBUE : s.v.

Quinto cambio per Payero, al rientro dal suo lungo infortunio il #19.

IL MISTER: 5,5

Obbligato a sostituire Bijol, sceglie Kabasele centrale e mette Pereyra (appena recuperato) alle spalle di Success. Se personalmente non concepisco un impiego costante del 7# come punta, almeno mi accontento delle evidenze, Lucca e Thauvin danno un altro spessore alla squadra!

C O N F U S O

CITAZIONE SPECIALE DI OGGI

Stati confusionali : 5

Non puoi concedere campo e palla per troppo tempo agli avversari. Specialmente se giochi in casa, contro una diretta concorrente per la salvezza!

______________

LA PARTITA:

Derby triveneto che, forse, peggio non si ricorda! Due squadre che poco segnano e poco giocano, con una classifica che più povera non si può. La panchina veneta traballa non poco, mentre quella friulana ha visto il ritorno di Cioffi, ex di entrambe! Un incrocio con molta carne sul fuoco quindi! Distanziate di soli due punti e in fondo alla classifica, cercano di invertire la rotta in quello che è oramai un match classico per i propri tifosi, divisi da un acerrima rivalità. Molte le assenze importanti per i friulani, ultima quella di Bijol, che obbliga a rivedere la difesa. Una curiosità, presente in tribuna, ospite dei friulani, il danese Martin Jorgensen, indimenticabile ex bianconero. Arbitra Maresca, coadiuvato da Palermo e Mokhtar, quarto uomo Rutella, al VAR Chiffi e Miele.

STATISTICHE:

Le ultime 5 sfide vedono 2V Friulane, 2P e 1V degli scaligeri. Media goal disastrosa e uguale (peggio ha fatto finora solo l’Empoli) anche se i friulani sono arrivati molto più spesso al tiro. Bianconeri squadra che corre meno in Serie A ma seconda solo al Napoli per dribbling riusciti. Verona ancora a caccia del primo rigore a favore.     

SINTESI: La testa…manca la testa!

Ventidue in campo con i friulani in divisa ufficiale, veronesi in completo giallo con bordi blue. Friulani che iniziano padroni della manovra. Al 4^ Success, dopo aver clamorosamente sbagliato un appoggio in fase di attacco, chiede il cambio per problemi muscolari. Si lamenta con Amione per un intervento falloso subito in precedenza. Al suo posto dentro Lucca. Su corner dalla sinistra, al 10^ Kabasele di testa manda a lato. Punizione dalla destra di Samardzic con il suo preciso sinistro, palla in area che trova la difesa scaligera distratta. Bravo ad approfittarne Kabasele che porta avanti i friulani al minuto 15 con un destro sottoporta. Verona che ora cerca di spingere, cross dalla destra che Ferreira manda in corner di testa al 20^. Coppola di testa, sugli sviluppi del corner, manda alto sulla traversa. Suslov al 23^ da fuori area calcia alto sulla traversa. Lucca resta a terra colpito al volto ma l’azione prosegue al 24^, palla in area per Ebosele che viene contrastato senza arrivare sulla palla. Perez disinnesca una pericolosa ripartenza clivense e serve Pereyra che si inventa un cross/assist sul quale Lucca sceglie tempo e movimento perfetti per colpire e superare Montipò, raddoppio friulano al 29^. Rigore per il Verona al 35^ per una parata di Kabasele sul tiro di Ngonge, eccolo il primo penalty stagionale per i veneti. Djuric la mette a rete indovinando l’angolo giusto per battere Silvestri (noto NON PARA rigori) nonostante lo avesse intuito e quasi parato. Assedio gialloblue in questa fase, veronesi ringalluzziti dalla rete del due a uno. Servono le cure dei sanitari per Lucca che ha subito un fallo al piede destro al 38^. Giallo per Zemura al 43^ per fallo su Ngonge. Baricentro basso dei bianconeri che da troppo tempo sono vittima della foga atletica degli uomini di Baroni. Giallo a Payero per un brutto intervento su Terracciano al 45^. Quattro i minuti di recupero. Finisce il primo tempo con i friulani in vantaggio. Un attenta analisi alle statistiche però ci racconta una partita su binari diversi : possesso palla saldamente in mano scaligera (61%), tiri 8 a 4 per i veneti (ma in porta 3 a 2 per i bianconeri). Numeri che potrebbero incidere molto se confermati nella seconda metà di partita. Rientrano in campo le due squadre con gli stessi ventidue giocatori che hanno giocato nella prima frazione. Ammonito Coppola per un fallo “furbo” su Zemura al 49^. Ebosele salva in corner un azione pericolosa degli scaligeri. Payero porta palla per 60 metri guadagnandosi un corner al 52^. Montipò bravo ad anticipare Kabasele e mandare in corner una palla difficile nata dal calcio d’angolo precedente. Ora tocca a Djuric mandare a lato il corner ben calciato da Pereyra. Verona nettamente più in palla in queste fasi. Resta a terra Pereyra al 57^ che chiede il cambio ma dopo un consulto medico stringe i denti e rimane in campo. Rovesciata spettacolare di Ngonge su assist di Suslov al 61^ e palla in rete per il due a due, dove aveva esordito in Serie A si ripete. Rete che era nell’aria , visto l’atteggiamento sottomesso dei friulani negli ultimi minuti. Pereyra ha sui piedi il pallone del sorpasso sugli sviluppi di un corner, ma Montipò chiude bene al 64^. Arrivano i cambi, dentro Lovric e Thauvin per Pereyra e Ebosele. Walace diventa capitano. Stupenda, meravigliosa la terza rete friulana che arriva al 71^. Cross al bacio di Thauvin per Lucca che stacca imperioso e manda la palla all ‘angolo, dove Montipò non può arrivare! Spreca malamente Lovric al 76^, occasione nata da un errore di Amione, palla a lato dello sloveno. Grande azione di Thauvin che calcia in porta a giro trovando però il palo!   Al 78^ dentro Bonazzoli per Djuric. Ci prova Samardzic al 79^ da fuori area, palla tra le braccia di Montipò. All’83^ dentro Henry per Lazovic. Payero si invola verso la porta scaligera sfruttando un rimpallo in fase difensiva, passaggio verso Thauvin che ha seguito l’azione ma brava la difesa veronese a chiudere al’85^. Cambi di Cioffi, dentro Ehizibue e Kamara per Payero e Zemura. Cinque i minuti di recupero. Si accoscia Silvestri jn area al 92^, problemi per il portiere emiliano, ex dei veronesi. Maresca comanda extra minuti di recupero, 3 per la precisione! Kabasele perde palla, fuori tempo in uscita Silvestri ed Henry pareggia mandando la palla in rete di testa al 97^! Finisce così, inspiegabilmente in pareggio! Squadra da psicanalisi quella friulana che si lascia fregare da una squadra tecnicamente e qualitativamente inferiore. La Serie B rischia di essere un rischio concreto!       

ANALISI: Serve la pscicanalisi!

La qualità vista in campo non si discute, ma vincere oramai è un miraggio. Doppietta di Lucca inutile, le amnesie difensive costano caro. Le pagelle del Verona ci fanno capire che siamo pericolosamente in balia di avversari che non fanno molto per evitare di perdere, facciamo tutto da soli! Serve altro per raddrizzare una stagione che rischia di diventare un incubo!

HELLAS VERONA : MONTIPO 6 , AMIONE 5, COPPOLA 5, DUDA 5, FOLORUNSHO 5, LAZOVIC 5.5 (HENRY 6), SUSLOV 6, TCHATCHOUA 5.5, TERRACCIANO 6.5, DJURIC 6 (BONAZZOLI 6), NGONGE 7

Di Stera

Stefano SERAFINI, alias STERA, direttore di VOCEDELNORDEST.IT email : redazione@vocedelnordest.it

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP Radio
WP Radio
OFFLINE LIVE