• Lun. Feb 26th, 2024

Voce del NordEst

Il web magazine online 24/7

INTER vs UDINESE : 4-0 – Le pagelle di STERA

DiStera

Dic 9, 2023

LE PAGELLE DI STERA

09/12/2023

SILVESTRI: 6

Ne raccoglie quattro dalla sua rete ma senza averne colpa alcuna. Fa quel che può, ma non basta!

B E R S A G L I A T O

PEREZ: 5

Il fallo di paura su Lautaro apre la porta ai nerazzurri. Molto nervoso, distratto e impreciso, si dimentica le marcature. Il terzo goal è frutto di una delle sue troppe amnesie difensive.

S C A S S A T O

KABASELE: 5,5

Malissimo non ha fatto, ma non trasmette la dovuta sicurezza al reparto. Ci mette il fisico, ma manca tutto il resto.

A S S A L I T O

EBOSELE: 5

Si è visto poco. Sono mancate, e molto, le sue accelerazioni dopo una sola fiammata a inizio partita. Ha inoltre concesso troppo campo al suo diretto avversario. Esce per Kristensen.

F L O S C I O

FERREIRA: 5,5

Ha qualità nei piedi e conosce i giusti movimenti in fase difensiva. Ma i ritmi di questo avversario non li ha retti.

T O R C H I A T O

SAMARDZIC: 5,5

Se voleva dare sfoggio delle sue qualità davanti alla sua mancata platea, oggi ha perso una buona occasione. Esce tra i fischi di San Siro, al suo posto Lovric.

A S T R A T T O

WALACE: 4

Dispiace avere ragione, ma non è un giocatore di Serie A. Aveva illuso alcuni dopo il ritorno di Cioffi, oggi invece ha fatto quello che mi aspetto da lui….

V A N O

PAYERO: 5,5

Il meno peggio del centrocampo friulano si concede una sola grossa sbavatura a fine gara, lanciando Lautaro per la quarta rete avversaria. Di fatto uno dei pochi ad aver provato a fare male alla difesa nerazzurra. Esce per Zarraga.

C A P A R B I O 

ZEMURA: 5

Sulla sua fascia stasera sono più dolori che gioie. In forte imbarazzo contro il diretto avversario e quasi nullo in fase di impostazione. Esce per Ehizibue.

S U R C L A S S A T O

PEREYRA: 5

Pesano sulla sua prestazione le due occasioni mal gestite sul risultato di parità. Una partita da comprimario, cosa che non è da tucu!

S P E N T O

LUCCA: 5,5

Palloni giocabili quasi zero e una rete annullata per fuorigioco. Questa in sintesi la sua partita. Ha fatto poco, ma non per colpa sua. Esce per Thauvin.

I S O L A T O

———–

LOVRIC: 6

Rileva Samardzic cercando di dare profondità al gioco.

KRISTENSEN: 5,5

Entra al posto di Ebosele. Speriamo Cioffi lo impieghi più spesso.

THAUVIN: 5,5

Subentra a Lucca, ma poco cambia. Lassù palloni non ne arrivano stasera.

ZARRAGA: s.v

Da il cambio a Payero.

EHIZIBUE: s.v.

Quinto cambio per Zemura.

IL MISTER: 5

Ha presentato la gara come complicata, se non impossibile, mettendo le mani avanti. Sceglie Lucca come prima punta, e conferma Kabasele centrale. La squadra si scioglie come neve al sole in poco più di 20 minuti, dopo il rigore discutibile concesso contro i suoi. Con quello che ha fa quel che può, ma Pafundi…  

I N C O M PL E T O

CITAZIONE SPECIALE DI OGGI

A cosa serve il Var : 4

Il rigore su Lautaro si poteva dare, in tempi non sospetti. Ma con la tecnologia a disposizione, un fallo/non fallo come questo non può essere valutato così male!

______________

LA PARTITA:

Nella partita del sabato sera, di fronte la quasi capolista (Juventus avanti di un punto ma con una partita in più) contro una squadra che non riesce ad allontanarsi dalle sabbie mobili della retrocessione nonostante il cambio di panchina e una prestigiosa vittoria a San Siro contro il Milan. La macchina da goal del campionato contro una squadra che ha segnato meno del solo Lautaro! Non recupera Success, al suo posto Lucca. Arbitra Di Bello, coadiuvato da Bottegoni e Di Monte, quarto uomo Prontera, al VAR Mazzoleni e Abbattista.

STATISTICHE:

In quattordici giornate di campionato, la squadra di Inzaghi ha già fatto quasi tre volte i punti dei bianconeri. Nelle ultime 5 sfide, i nerazzurri hanno vinto 4 volte contro solo una dei friulani. Friulani i peggiori in Serie A per passaggi riusciti in campionato (263), contro i nerazzurri tra le migliori quattro (446). Pochi invece i dribbling riusciti (78) contro i friulani seconda migliore in campionato (127) in questa particolare classifica.    

SINTESI: Assenti e sottomessi…

Squadre in campo con le divise ufficiali sotto una leggera pioggia. Pallino del gioco in mano alla formazione milanese sin dai primi minuti. Palo di Lautaro al 9^ che di testa manda la palla alla sinistra di Silvestri, azione viziata da un fallo non fischiato ai danni di Pereyra. Con una serie di scambi senza soluzione di continuità la beneamata arriva al tiro con Dimarco che trova la risposta strepitosa di Silvestri che salva la porta distendendosi sulla sua destra al 12^. Inter padrona del campo, friulani che non riescono ad uscire dalla loro metà campo. A smentirmi prontamente ci pensa un lampo dei friulani, che arrivano al tiro con Pereyra al 15^, palla di poco a lato. Pericolosa la squadra di Inzaghi al 17^, prima con Lautaro anticipato da Perez e poi con Thuram che anticipa Silvestri in uscita alta ma non riesce a controllare. Ebosele per Pereyra che però di sinistro in area conclude male al 18^. Cross di Bastoni per la testa di Thuram al 21^, palla alta sulla traversa. Calhanoglu prova la conclusione dalla distanza al 24^, palla a lato. Ancora Calhanoglu al 27^, Kabasele di testa si immola e respinge di testa. Si mette a sedere il belga, alcuni secondi di pausa per verificare le sue condizioni. Mkhitaryan ci prova al volo al 32^, pallone alto fuori misura. Mano sulla spalla di Perez a Lautaro lanciato a rete in cerca della palla crossata dalla sinistra al 33^. Vuole il rigore il #10 nerazzurro, il Var deve chiarire la situazione. Ha deciso per il rigore l’arbitro, su una palla che mai e poi mai sarebbe stato in grado di raggiungere l’argentino!!! A cosa serve il Var non si capisce più. Inzaghi ammonito perché voleva anche un ammonizione, quella per Perez tocca invece a lui! Calhanoglu dal dischetto spiazza Silvestri e Inter avanti al 37^! Friulani che pasticciano con il pallone al 41^, palla a Dimarco che dal lato sinistro dell’area trafigge Silvestri per il raddoppio del biscione. La grinta e la costanza del pressing nerazzurro non lascia spazi ai friulani, troppo bassi e passivi, la differenza di qualità è più che evidente. Il terzo goal arriva al 44^, con un pallone deviato in porta da Thuram che raccoglie il cross di Mkhitaryan che taglia la difesa di burro friulana. Lautaro al 45^ conclude di poco a lato. Primo tempo che si chiude sul tre a zero, partita che probabilmente è già chiusa qui!  Nessun cambio nelle due formazioni al rientro dagli spogliatoi. Friulani che cercano di evitare l’imbarcata, nerazzurri con meno intensità ma in pieno controllo. Samardzic si crea spazio per la conclusione al 54^, palla murata dalla difesa. Primi cambi, al 55^ dentro Carlos Augusto e Arnautovic. Calati i ritmi ora, bianconeri che provano ad affacciarsi alla porta di Sommer, Payero al 59^ conclude alto. Ci prova anche Cioffi a cambiare le carte in tavola, inserendo Lovric e Kristensen al 61^. Kristensen a sinistra, avanzato Ferreira a centrocampo come quinto. Lucca va in rete dopo una parata di Sommer su tiro di Lovric al 67^, ma il goal non è valido, il #17 si trovava in posizione di fuorigioco.  Al 70^ dentro l’ex Cuadrado e Asllani. Al 72^, su corner di Lovric, Perez colpisce male di testa e manda a lato. Entra Thauvin al 74^. Entra Sensi al 78^.  Lautaro mancava sul tabellino dei marcatori, e allora all’84^ decide di inventarsi un gran goal rubando palla a centrocampo ad un distratto Payero e involandosi verso Silvestri per poi trafiggerlo. Quarto goal del biscione.  Entrano Zarraga ed Ehizibue. Calano ritmi e voglia di fare, sia da una parte che dall’altra. Si arriva al quarto minuto di recupero senza sussulti. Finisce la partita, con l’Inter che cala il poker ai bianconeri, assenti ingiustificati!     

ANALISI: Arbitro, che aiuto al biscione! Non serviva…

Anche se a fatica, i bianconeri inizialmente reggono l’onda d’urto dei nerazzurri, per cedere solo su rigore. Massima punizione per un fallo mooooolto discutibile su Lautaro. Da lì in poi la beneamata dilaga, colpendo subito con Dimarco e Thuram per chiudere tre a zero la prima parte del match. Friulani che accusano la differenza di motivazioni e qualità, finendo sbattuti all’angolo! Il suono del gong, probabilmente, evita altre reti nerazzurre, almeno nel primo tempo!  Ripresa con nerazzurri in pieno controllo e poca voglia di infierire, bianconeri inefficaci e spenti. Lautaro si inventa un goal dei suoi che di fatto manda tutti a casa. La classifica piange, non si può scherzare da ora in poi o saranno dolori.

INTER : SOMMER 6, ACERBI 6, BASTONI 6.5 (CARLOS AUGUSTO 6), BISSECK 6, BARELLA 6, CALHANOGLU 6.5 (CUADRADO 6),  DARMIAN 6, DI MARCO 7 (ASLLANI 6), MKHITARYAN 6.5 (SENSI s.v.), MARTINEZ 7.5 , THURAM 6.5 (ARNAUTOVIC 6)

Di Stera

Stefano SERAFINI, alias STERA, direttore di VOCEDELNORDEST.IT email : redazione@vocedelnordest.it

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP Radio
WP Radio
OFFLINE LIVE