• Sab. Lug 20th, 2024

Voce del NordEst

online 24/7

UDINESE vs SPEZIA : 2-2 – La pagella di STERA

DiStera

Feb 26, 2023

LE PAGELLE DI STERA

UDINESE vs SPEZIA : 2 – 2

26/02/2023

SILVESTRI: 5,5
Meno brillante e risolutivo del solito, commette alcune leggerezze e non riesce a disinnescare le conclusioni di Nzola.
A N N E B B I A T O

BECAO: 5
Centrale al posto dello squalificato Bijol. Alcune sue inconsistenze sono pericolose. Si fa bucare da Nzola.
I N E F F I C A C E

MASINA: 6
Rientra tra i titolari dopo il lungo infortunio. Non riesce ad essere risolutivo, pur senza commettere gravi errori.
A D E G U A T O

PEREZ: 6
Osa anche proporsi avanti, ma la fase difensiva a volte è lacunosa. Per fortuna dalla sua fascia vengono meno pericoli.
C A P A C E

LOVRIC: 6,5
Si fa trovare tra le linee di centrocampo e sa anche disturbare a dovere le diagonali avversarie. Dovrebbe imparare ad essere più aggressivo, come in occasione del raddoppio spezzino. Esce per Arslan.
C O R P O S O

PEREYRA: 7
IL capitano spinge con efficacia sulle fasce e sin dai primi minuti si fa trovare pericolosamente in area, una costante spina nel fianco degli avversari. Realizza la rete del due a uno dopo aver più volte cercato la via del goal. Esce per Samardzic.
C O S P I C U O

WALACE: 5,5
Pulito ed essenziale nelle sue giocate, non riesce mai a incidere in chiave di regia. Bravo invece nel fare da interditore. Esce per Nestorovski.
S O B R I O

EHIZIBUE: 5
Non garantisce la necessaria spinta sulla fascia e a volte è dannosamente e pericolosamente impreciso.
D O Z Z I N A L E

UDOGIE: 6,5
E’ dalla sua fascia che i bianconeri riescono ad essere efficaci e pericolosi. Manca di poco il guizzo vincente.
P E R C E P I B I L E

SUCCESS: 6
La solita partita fatta di fisico e sportellate. Fornisce l’assist a Beto mantenendo costante la sua presenza nelle ripartenze, pecca però di precisione. Esce per Thauvin.
C O R I A C E O

BETO: 7
I compagni giocano spesso su di lui. Li ripaga con una rete e una prestazione di costante impegno e dedizione. Meno impreciso del solito solo Dragowski riesce a negargli la doppietta.
I N F E R V O R A T O


THAUVIN : 5
Rileva Success senza incidere.

SAMARDZIC : 5
Entra al posto di Pereyra ma non si fa trovare pronto a dovere.

ARSLAN : s.v.
Subentra a Lovric.

NESTOROVSKI: s.v.
Da il cambio a Walace.

IL MISTER: 5
Dopo una settimana condita da mille supposizioni sulla formazione domenicale, il mister esclude dai titolari Thauvin e Samardzic, preferendogli il deludente Success e Lovric. Decide di mettere Thauvin e Samardzic nella mischia quando i suoi sono in vantaggio per provare a legittimare il risultato. La squadra però si disunisce e subisce la rimonta. Troppo pochi i minuti concessi a Thauvin e Samardzic.
I N C O M P LE T O

CITAZIONE SPECIALE DI OGGI
La vittoria, questa sconosciuta : 4
Troppo inconsistenti per essere veri.


LA PARTITA:
Da molti indicata come la partita della svolta, in questa 24^ giornata si incontrano due squadre in crisi. Saltata la panchina dell’ex Gotti in quel di La Spezia, si vedrà all’opera il nuovo tecnico Semplici, panchina che la settimana era stata affidata temporaneamente a Lorieri. In casa friulana, pesano le assenze in difesa che costringono a scelte forzate con il recupero di Masina a tappare la falla lasciata dallo squalificato Bijol. All’andata fu pareggio per 1 a 1. Arbitra il signor Marchetti coadiuvato dai guardalinee Meli e Peretti, quarto uomo Rutella, al VAR Irrati e Di Martino. Lo Spezia al Friuli ha riportato la sua prima storica vittoria in Serie A con il 2 a 0 del settembre 2020.

STATISTICHE:
Negli ultimi cinque scontri diretti 2V bianconere, 1 pareggio e 2 V spezzine. Spezia con quartultimo in classifica con sole 19 reti realizzate in 23 giornate, 9 delle quali ad opera di Nzola, quinto in classifica nella classifica marcatori del massimo campionato. Bianconeri ancora a secco di rigori a favore in questa stagione, 3 invece quelli assegnati ai liguri. Spezia che non ha mai realizzato reti con i sostituti, friulani con ben 8 reti arrivate dalla panchina (terza in questa speciale classifica che vede i liguri ultimi). Friulani in cerca di una vittoria in casa che manca da settembre contro l’Inter che tanto aveva fatto illudere i tifosi e la dirigenza, e con una sola vittoria nelle ultime 15 giornate. Bianconeri che ripartono in casa proprio dopo la partita di ritorno contro gli uomini di Inzaghi, che nell’ultimo turno hanno restituito il 3 a 1 subito al Friuli.

SINTESI:
Nel pre partita Silvestri ha ricevuto la Zebretta d’oro 2022 come miglior giocatore bianconero della stagione 2021/22, premio conferito dal Messaggero Veneto e dall’AUC. Il #1 bianconero ha avuto la meglio nella classifica con 15 preferenze, davanti a Deulofeu arrivato un punto più indietro. Nell’albo d’oro succede a Bram Nuytinck. Friulani in campo con la divisa ufficiale, Spezia con la terza maglia gialla di base e ispirata alle Cinque Terre, molto colorata e sicuramente originale nel suo pattern multicolore. Pronti via e Pereyra conclude di poco a lato. Al 2^ minuto ancora il tucu che palla al piede entra in area ma viene ostacolato dalla difesa ligure, che libera. Molto più spregiudicata la formazione ligure messa in campo da Semplici rispetto all’11 bianconero. Dopo 6 minuti Success perde palla a centrocampo, lancio immediato verso Nzola che anticipa Becao uscito male dalla linea difensiva e rete che si gonfia sulla conclusione del capocannoniere spezzino che supera Silvestri in uscita, immediato vantaggio degli uomini di Semplici! Ennesima rete subita nei primi minuti dai bianconeri, i peggiori in serie A in questa classifica. Spezia vicino al raddoppio all’11, grande lancio dalle retrovie per Bourabia che aggancia benissimo e prova il pallonetto, palla alta sulla traversa. Spezia che domina il possesso palla in questi primi 15 minuti di gioco. Success salta la difesa ligure e lancia Beto che riesce ad aggirare Dragowski e mettere in rete al 22^ minuto, ma il goal viene annullato dal guardalinee per fuorigioco. La verifica VAR però ribalta la decisione e conferma la rete, è goal per i bianconeri che pareggiano la rete di Nzola. Dedica speciale dei bianconeri per festeggiare il goal, esponendo le maglie degli infortunati Deulofeu ed Ebosse, che domani verrà operato al ginocchio. Alza il ritmo ora la squadra di Sottil che prova ad essere più aggressiva e meno compassata rispetto ai primi minuti. Grandissima occasione per i bianconeri al 32^. Success trova lo spazio per mettere un cross basso sul quale Ehizibue di tacco impegna Dragowski, bravo a respingere. Palla che arriva a Beto girato di schiena sull’out di sinistra che di tacco la mette subito in area ma troppo difficile da colpire per Pereyra che ti testa la manda a lato, arrabbiandosi molto con il compagno. Unica giustificazione il fatto che Beto dalla sua posizione non poteva vedere la posizione del tucu. Su corner da destra Ekdal colpisce male mandando a lato al 36^. Lovric e Success si ostacolano a vicenda in area spezzina al 37^. Finisce sul risultato di uno a uno la prima frazione di gioco. Nessun cambio al rientro dagli spogliatoi, si riparte con gli stessi ventidue del primo tempo. Scambio Success-Lovric al limite dell’area al 47^, il tiro dello sloveno finisce abbondantemente alto. Success sbaglia il passaggio all’indietro lanciando il contropiede avversario, bravo Becao a sbarrare la via della porta alla conclusione di Nzola al 50^. Pereyra di sinistro dal limite conclude debolmente tra le braccia di Dragowski al 53^. Ancora palla a Pereyra al 54^ che riceve da Lovric all’interno dell’area e con il destro, di precisione, trafigge Dragowski per il vantaggio friulano. Silvestri prima e Masina poi chiudono la via della rete ai liguri al 59^. Success in controiede lancia al volo per Beto che controtempo conclude debolmente tra le braccia di Dragowski al 60^. Entra Shomurodov al 62^. Brividi in area bianconera, quando al 65^ un cross dall out di destra attraversa tutta l’area senza trovare la deviazione di nessun giocatore. Entrano Samardzic e Thauvin al 66^. Bravissimo Gyasi ad anticipare Udogie che era lanciato vero la porta al 70^. Perde palla Samardzic e parte immediato il contropiede spezzino con Agudelo non limitato a dovere da Lovric che lancia Nzola al 71^. Bravissimo il #18 a puntare l’area e fucilare Silvestri non perfetto in uscita, due a due e tutto da rifare per i friulani. Al 73^ entra Maldini per Agudelo. Giallo a Nikolaou per un brutto fallo su Perez al 75^. Beto per Samardzic al 76^, palla abbondantemente a lato. Brutto rilancio di Silvestri al 78^, appare un po stordito dalla seconda rete il portierone friulano. Sciagurato retropassaggio di Becao all’80, bravo Silvestri nell’essere reattivo e anticipare Shomurodov lanciato a rete. Lancio per Beto che di poco manca il controllo, Dragowski fa suo il pallone in uscita. Squadre che si sono allungate notevolmente in questi ultimi minuti. Entra Arslan per Lovric all’82^. Destro di Arslan murato in corner all’83^. Walace di potenza dal limite, palla che rimbalza tra più gambe ed esce dall’area. Dragowski salva prima sulla punizione di Samardzic e poi su Beto che a pochi metri in semi rovesciata lo impegna seriamente. Cross di Thauvin che Dragowski non trattienem si getta sulla palla Beto che disturbato dal portiere polacco perde il tempo per la conclusione all’86^. Chiedono il rigore i friulani, non è dello stesso avviso l’arbitro che lascia correre. All’89^ entrano Caldara e Kovalenko. Al 91^ dentro anche Nestorovski. Finisce con la divisione della posta, Nzola MVP!

ANALISI: Vittoria, questa sconosciuta?!
Aquilotti che partono molto meglio delle zebrette, una rete e una nitida occasione da rete nei primi 15^ minuti. Bianconeri però bravi ad uscire alla distanza e pareggiare grazie all’asse Success-Beto. Dopo aver subito gli avversari, i friulani riescono a calibrare la propria manovra e impongono il loro gioco, sfiorando almeno due volte il vantaggio. Nel secondo tempo i friulani riescono ad essere più incisivi fino al meritato vantaggio. Purtroppo i cambi questa volta sortiscono l’effetto inverso e la squadra si disunisce e subisce il ritorno avversario. Mancano grinta e fame tra i bianconeri, troppo essenziali e poco ispirati.

SPEZIA : DRAGOWSKI 5.5, AMIAN 5.5, AMPADU 6.5, NIKOLAOU 6, RECA 5, AGUDELO 5.5 (MALDINI 6), BOURABIA 5(KOVALENKO s.v.), EKDAL 5.5, GYASI 6, NZOLA 7.5 (CALDARA s.v.), VERDE 5.5 (SHOMURODOV 5.5)

Di Stera

Stefano SERAFINI, alias STERA, direttore di VOCEDELNORDEST.IT email : redazione@vocedelnordest.it

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP Radio
WP Radio
OFFLINE LIVE