• Dom. Dic 5th, 2021

VNE

online 24 ore su 24

Erickson con Alberto Pellai e il Coro dell’Antoniano al Salone del Libro di Torino

DiRedazione

Ott 1, 2021

ERICKSON AL XXXIII SALONE INTERNAZIONALE

DEL LIBRO DI TORINO CON DUE INCONTRI

Affrontare le tempeste della vita: l’importanza dell’educazione emotiva

di Alberto Pellai

con la partecipazione di una delegazione del Piccolo Coro «Mariele Ventre» dell’Antoniano ospite dell’incontro con Sta passando la tempesta

Destinazione Bellatrix. Matematica con gli Escape Book di Andrea Maffia

Saranno due gli appuntamenti che vedranno Erickson protagonista del XXXIII Salone Internazionale del Libro di Torino, tra un’occasione di incontro e di confronto su temi educativi allo stesso tempo universali e di più stringente attualità, e un laboratorio attivo per la crescita e lo sviluppo delle abilità logico-matematiche degli studenti della scuola secondaria di primo grado.

Primo tra i due, venerdì 15 ottobre alle 13, Destinazione Bellatrix. Matematica con gli Escape Book: un’esperienza attiva pensata e guidata da Andrea Maffia, ricercatore dell’Università di Pavia, che, nel Lab4 del Padiglione 2, salperà sulla nave spaziale Numerion accompagnato da una ciurma di piccoli partecipanti, dagli 11 ai 13 anni, che tenteranno di risolvere il mistero della scomparsa del prezioso carico riportando la nave sulla rotta verso Bellatrix, attingendo in modo collaborativo alle proprie abilità logiche, di ragionamento e al pensiero laterale. Il laboratorio prende avvio a partire da Destinazione Bellatrix, un coinvolgente escape book ideato per consolidare le abilità matematiche attraverso la proposta di appassionanti enigmi di aritmetica e geometria, necessari a superare i misteri e le difficoltà di un’incredibile avventura nello spazio. L’uscita è parte della collana PLAYSCAPE – “Gioca ed esplora”, una nuova linea targata Erickson di giochi da tavolo e libri che – basandosi sul modello dell’Escape Room – ne fanno propri alcuni principi per applicarli ai contenuti didattici, stimolando i ragazzi a procedere nell’avventura risolvendo codici, enigmi, rompicapo e indovinelli.

Andrea Maffia, PhD in didattica della matematica, è ricercatore presso il Dipartimento di Matematica dell’Università di Pavia. Già insegnante di matematica nella scuola secondaria di primo grado, si occupa dello studio dei processi di apprendimento. Al centro dei suoi interessi di ricerca vi è l’uso di artefatti (anche storici) per stimolare l’apprendimento nel campo moltiplicativo.

Sabato 16 ottobre, alle ore 11.30 nella Sala Gialla, sarà invece la volta di Alberto Pellai nell’incontro Affrontare le tempeste della vita: l’importanza dell’educazione emotiva: un momento di proposta concreta di percorsi, strategie e suggerimenti per imparare a esplorare le proprie risorse interiori necessarie a far fronte alle difficoltà, e ad accompagnare i più piccoli sullo stesso percorso. L’appuntamento si svolgerà alla presenza di una delegazione del Piccolo Coro «Mariele Ventre» dell’Antoniano e della sua Direttrice Sabrina Simoniche si esibirà in Sta passando la tempesta, e prenderà spunto dalla recente uscita di Sta passando la tempesta. Una storia e dieci attività per affrontare la paura e ripartire con coraggio (Erickson).

Sostenere la crescita nei tempi di tempesta significa per gli adulti insegnare ai più piccoli non solo ad affidarsi loro quando le onde sembrano troppo alte, ma anche e soprattutto a trovare dentro di sé le risorse adeguate per affrontare le sfide del momento. Dopo un tempo prolungato che ha messo alla prova le competenze emotive dei più piccoli, con Sta passando la tempesta, Alberto Pellaipropone quindi un percorso, rivolto ai bambini della scuola dell’infanzia e dei primi anni della scuola primaria, che intende prenderli per mano e aiutarli a esplorare le proprie risorse interiori con cui far fronte alle difficoltà. Le stesse che l’Organizzazione Mondiale della Sanità chiama Life Skills, proprio perché indispensabili per fronteggiare i momenti più impegnativi, quelli che chiedono di sapersi adattare velocemente a nuovi contesti di vita.

A partire dalla storia in rima da cui l’autore ha tratto una canzone originale dello Zecchino d’Oro per la scuola Sta passando la tempesta, musicata da Paolo Giovanni D’Errico e cantata dal Piccolo Coro «Mariele Ventre» dell’Antoniano diretto da Sabrina Simoni, il libro propone dieci azioni per allenare alla resilienza accompagnate da alcune attività da svolgere in gruppo che permettono all’educatore (docente o genitore che sia) di reclutare tutte le intelligenze multiple del modello di Howard Gardner: intelligenza musicale (cantare), intelligenza intrapersonale (immaginare), intelligenza artistica (disegnare), intelligenza spirituale (meditare), intelligenza cinestesica-corporea (rilassarsi e respirare), intelligenza interpersonale (fare squadra, giocare), intelligenza verbale-linguistica (raccontare i ricordi), intelligenza naturalistica (generare un contatto profondo con la natura).

L’obiettivo del libro è di aiutare a rinforzare in modo giocoso, allegro e divertente le competenze auto-regolative dei bambini,ma soprattutto di ridare speranza dopo un tempo prolungato così extra-ordinario.

Redazione

Per ogni necessità potete scrivere a : redazione@vocedelnordest.it

Rispondi