• Dom. Mar 3rd, 2024

Voce del NordEst

online 24/7

Dal 27 al 29 gennaio la Di Prampero ospita le gare di sci alpino femminile del circuito GP Italia Giovani Dicoflor

DiRedazione

Gen 23, 2024

GRAN PREMIO ITALIA GIOVANI DICOFLOR: A TARVISIO DAL 27 AL 29 GENNAIO 2023 LE GARE DI SCI ALPINO FEMMINILE ORGANIZZATE DALLO SCI CAI XXX OTTOBRE


Tutto pronto per la tappa regionale del Gran Premio Italia Giovani – Dicoflor di sci alpino femminile che si terrà a Tarvisio da venerdì 27 a lunedì 29 gennaio 2024, affidata allo storico sodalizio SCI CAI XXX OTTOBRE di Trieste, guidato dal presidente Stefano Marchesi, a cui era stata già assegnata l’organizzazione delle gare femminili nel 2021 a Sella Nevea e di quelle maschili a gennaio 2022 a Tarvisio.
Le gare fanno parte del circuito Grand Prix Italia Giovani inaugurato a Solda (BZ) lo scorso novembre e riservato agli atleti e alle atlete non facenti parte di squadre nazionali, i cui vincitori e le cui vincitrici entreranno di diritto nelle squadre nazionali della stagione 2024/25. Le atlete che partecipano al Grand Prix Italia Giovani sono quelle nate tra il 2003 e il 2007, ma le gare FIS organizzate dallo Sci CAI XXX Ottobre sono aperte a tutte le categorie e metteranno in palio un trofeo per le migliori Aspiranti (‪2006-2007‬), le migliori Giovani (‪2003-2007‬) e le vincitrici assolute (dal 2007 in giù).
Queste gare FIS chiudono la serie di eventi sciistici organizzati sul Monte Lussari, una delle chicche del Friuli Venezia Giulia, che dal 22 al 26 gennaio 2024 ospita anche le gare della Coppa Europa maschile. La pista dedicata è la famosa “Di Prampero”, la regina delle piste delle Alpi Orientali e una delle più belle discese dell’intero arco alpino, che deve il suo nome al generale degli Alpini Artico Di Prampero. Oltre che per l’aspetto tecnico è amata anche per la bellezza del paesaggio che offre: il Monte Santo di Lussari è posto in posizione dominante dell’intera Valcanale e della conca del Tarvisiano. Dalla sua cima si può osservare uno fra i più suggestivi panorami delle Alpi: dalle Dolomiti Cadorine e dalle Alpi Carniche agli austriaci Tauri e Grossglockner, dalle carinziane Caravanche al gruppo del Mangart e al Tricorno in Slovenia, dalla Cima del Cacciatore ai Gruppi del Jof Fuart e del Jof di Montasio.
Quest’anno la presenza ravvicinata della Coppa Europa maschile (secondo circuito mondiale) e del GP Italia (primo circuito nazionale) ha portato lo Sci CAI XXX Ottobre e l’U.S. Camporosso a rafforzare ulteriormente la già presente collaborazione tanto da sottoscrivere un accordo di supporto reciproco per garantire la migliore riuscita delle gare e per valorizzare al massimo il territorio che fa da cornice. 
Il Gran Premio Italia FIS inizia venerdì 26 gennaio con le procedure di accredito, mentre la giornata di sabato 27 è riservata alle prove di discesa libera. Domenica 28 gennaio è dedicata alle due gare di discesa libera, mentre lunedì 29 gennaio spazio alle due tornate di SuperGigante. Nel suo complesso la manifestazione coinvolgerà direttamente circa 150 persone, tra atlete e personale tecnico, che alloggeranno nelle strutture ricettive del comprensorio sciistico di Tarvisio-Valcanale. La zona accoglienza sarà ospitata nella struttura della Vicinia di Camporosso; le premiazioni si terranno alla base della pista del Monte Lussari e l’area verrà personalizzata con un truck messo a disposizione da PromoTurismoFVG. 
Un ringraziamento speciale va alle aziende che hanno deciso di sostenere in maniera congiunta la realizzazione delle quattro gare di sci alpino: I.S.A.Q. S.r.l., B. Pacorini S.p.A., C.M.G. S.r.l., Esteco S.p.A., S.I.F.RA Est S.r.l., Alternativa Sport, Ottica Occhiblu. La manifestazione gode inoltre del patrocinio del Comune di Tarvisio.
DICHIARAZIONI
Siamo davvero orgogliosi che la FISI e il GP Italia abbiano assegnato nuovamente allo SCI CAI XXX OTTOBRE l’organizzazione delle gare a Tarvisio. Siamo tutti pronti ad accogliere al meglio le atlete che arriveranno in Friuli Venezia Giulia e che potranno fare un’esperienza completa in cui lo sport abbraccia anche la cultura e le peculiarità del nostro territorio – afferma Stefano Marchesi, presidente SCI CAI XXX OTTOBRE – “Ringrazio la Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia e PromoTurismoFVG per il prezioso supporto che ci stanno dando per offrire una competizione internazionale di alto livello e condivido la soddisfazione per la formalizzazione della collaborazione operativa reciproca con lo U.S. Camporosso, sodalizio con il quale condividiamo l’obiettivo di valorizzare al meglio il territorio in cui abbiamo la fortuna di vivere e di praticare lo sport”.
A nome mio personale e del Consiglio Direttivo del Comitato FISI del Friuli Venezia Giulia sono a portare i saluti a tutti gli atleti che si confronteranno nelle gare del Gran Premio Italia FISI Giovani di sci alpino femminile che avranno luogo a Tarvisio dal 27 al 29 gennaio 2024 sulla mitica pista Di Prampero che scende dal Monte Lussari. Anche quest’;anno le montagne della nostra regione sono pronte ad accogliere un appuntamento di altissimo livello e di interesse nazionale ed internazionale per lo sci alpino, organizzato dallo Sci Cai XXX Ottobre di Trieste, al quale va il plauso di tutto il Comitato Regionale, in particolare al Presidente Stefano Marchesi e allo staff tecnico che supporterà l’intera organizzazione dell’evento”. – dichiara Maurizio Dunnhofer, presidente del Comitato FISI FVG – “Auspico che questa manifestazione possa essere per gli atleti, i tecnici e le famiglie anche un momento di aggregazione, confronto e crescita, oltre che dare agli atleti l’opportunità di realizzare i loro obiettivi. Agli organizzatori, ai dirigenti e a tutti gli atleti va quindi il mio più sincero “in bocca al lupo”; per un importante e prestigioso successo, un grazie particolare a Promoturismo per la disponibilità e la professionalità sempre dimostrata nei confronti del nostro movimento sportivo dello sci regionale”.
“A partire dall’ultima legislatura, la Regione ha scelto di investire con convinzione nello sviluppo della montagna del Friuli Venezia Giulia, grazie ad un binomio vincente: da un lato il cambio di passo nella comunicazione turistica, dall’altro la crescita qualitativa e quantitativa dell’offerta ricettiva e di intrattenimento, che può contare anche sui prezzi degli skipass più competitivi dell’arco alpino. Anche lo sport è un veicolo fondamentale di promozione: l’epica cronoscalata del Lussari che ha chiuso l’ultimo Giro d’Italia ha raggiunto un’audience totale di 4,5 milioni di persone.” – asserisce Sergio Emidio Bini, Assessore regionale al Turismo e alle Attività produttive – “In questo percorso virtuoso si inserisce anche il Gran Premio Italia FIS Giovani di sci alpino femminile, che vedrà protagonista l’iconica pista Di Prampero. Eventi sportivi di questo livello mettono in risalto la bellezza dei nostri scenari montani, nonché la qualità e le ottime condizioni di sicurezza dei nostri impianti. Per questo, un plauso agli organizzatori e un benvenuto alle atlete che si sfideranno sulla neve di Tarvisio”.
SCI CAI XXX OTTOBRELo SCI CAI trae origine dell’associazione “XXX OTTOBRE”, polisportiva fondata il 24 novembre 1918 da una cinquantina di giovani che nel nome volevano ricordare il giorno dell’insurrezione di Trieste contro l’Austria. Nel 1938 la “Trenta” entra a far parte del Club Alpino Italiano e, accanto al Gruppo Rocciatori e alla Sezione Grotte, viene costituito lo SCI CAI, che nel 1947 si affilia alla FISI – Federazione Italiana Sport Invernali. Uno dei primi istruttori fu Ermanno Nogler, che divenne allenatore della squadra azzurra di discesa. Con Franz Freund i giovani fecero un salto di qualità non solamente sotto il profilo tecnico ma, soprattutto, per l’impostazione morale e della volontà.Oggi, ad oltre sessant’ anni dalla sua costituzione e forte di circa 200 tra iscritti e simpatizzanti, è uno degli sci club più numerosi e attivi di tutto il panorama regionale. Si rivolge sia ai ragazzi che praticano attività agonistica sia a bambini e ragazzi che vogliono vivere in allegria lo sci imparando a farlo in sicurezza e con padronanza dei propri mezzi. Gli atleti coprono tutte le categorie previste dalla FISI che vanno dai Superbaby di appena 6 anni ai Master maschili e femminili.Sia durante l’inverno che d’estate si svolge un’attività agonistica e ricreativa di altissimo livello nello sci da discesa, da fondo e nello snowboard occupando una posizione di tutto rilievo in campo cittadino, regionale e nazionale. Nella corrente stagione sciistica lo SCI CAI vanta ben 60 iscritti nei gruppi pre-agonistici (asilo e superbaby), 50 nei gruppi agonistici (baby- cuccioli, ragazzi allievi e giovani) oltre ai numerosi master che si cimentano in gare FISI ed internazionali. Per gestire i gruppi pre-agonistici, agonisti e master lo SCI CAI si avvale di ben 12 allenatrici e allenatori oltre alla collaborazione di una scuola sci.A livello nazionale i nostri atleti il più delle volte hanno ottimi riscontri. A livello regionale siamo uno dei principali sci club sia a livello giovanile che Senior/Master.Fin dall’inizio della sua attività lo SCI CAI XXX OTTOBRE ha inoltre curato, con competenza ed entusiasmo, l’organizzazione di gare di diverso genere.

Di Redazione

Direttore : SERAFINI Stefano Per ogni necessità potete scrivere a : redazione@vocedelnordest.it

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP Radio
WP Radio
OFFLINE LIVE