• Lun. Lug 22nd, 2024

Voce del NordEst

online 24/7

DEDICA 30 ESTATE, 4 SPETTACOLI IN OTTO COMUNI DEL FVG, DAL 18 GIUGNO AL 16 LUGLIO

DiRedazione

Giu 16, 2024

La vita è l’arte dell’incontro

DEDICA ESTATE

DAL 18 GIUGNO AL 16 LUGLIO

4 SPETTACOLI IN OTTO LUOGHI DELLA REGIONE TRATTI DALLE OPERE DI 4 PROTAGONISTI DEL FESTIVAL: HISHAM MATAR, GIOCONDA BELLI, PAOLO RUMIZ E MAYLIS DE KERANGAL

READING, CONCERTI, PAROLE E MUSICA

CON ANGELO FLORAMO, NICOLETTA OSCURO E MATTEO SGOBINO (OMAGGIO A CLAUDIA GRIMAZ), CARLOTTA DEL BIANCO, JACOPO CASADIO, IL KARPOS TRIO, LA MAXMABER ORKESTAR

Quattro produzioni del festival ispirate alle opere di altrettanti suoi protagonisti, affidate ad artisti del Friuli Venezia Giulia e rappresentate in otto comuni della regione (Bagnaria Arsa, Budoia, Caneva, Fontanafredda, Montereale Valcellina, San Martino al Tagliamento, Sesto al Reghena, Zoppola), compongono la rassegna estiva itinerante “La vita è l’arte dell’incontro”, con la quale, dal 18 giugno al 26 luglio, l’associazione culturale Thesis e Dedica proseguono la festa per i 30 anni del festival.

La compianta C. Grimaz e Floramo

Fra parole e musica, il pubblico potrà riscoprire alcuni spettacoli andati in scena in passato per il ciclo “Anteprima Dedica”. Luoghi dell’incanto, viaggi reali e di fantasia, suoni, armonie e melodie saranno al centro di reading, concerti, monologhi che impegneranno attori, affabulatori e musicisti su diversi palcoscenici estivi, ispirati dalle opere di Gioconda Belli, Hisham Matar, Paolo Rumiz e Maylis de Kerangal, “Un percorso a tappe – sottolinea Andrea Visentin, curatore di Anteprima Dedica – un vero e proprio viaggio geografico e letterario per rivivere i racconti coinvolgenti e sorprendenti proposti da artisti del nostro territorio e amici di Dedica. E ci fa piacere sottolineare l’omaggio che renderemo alla grande Claudia Grimaz, mancata troppo presto, con il recital “Bastiancontrarie” che l’attrice e cantante portò su palco nel 2019 con Angelo Floramo, affiancato questa volta da Nicoletta Oscuro (con le musiche dal vivo di Matteo Sgobino), che di Claudia fu fra l’altro collega e amica”.

La rassegna (tutti gli spettacoli sono a ingresso gratuito, con inizio alle 21), realizzata con il contributo degli otto Comuni coinvolti, si aprirà martedì 18 giugno, a Bagnaria Arsa (Lascito Dal Dan) con “Un mare di suoni”, dialoghi musicali lungo le rive del Mediterraneo, in replica il 4 luglio a Budoia (Area mercatale,),realizzato nell’ambito Anteprima Dedica a Hisham Matar di nel 2020, affidati al Karpos Trio composto daGianni Fassetta, fisarmonica, Lorenzo Marcolina, clarinetti e Ermes Ghirardini, percussioni: un viaggio fra le sonorità e le tradizioni musicali dei Paesi appartenenti alle due sponde del Mediterraneo, per sottolinearne i tratti identitari e le reciproche contaminazioni.

Venerdì 21 giugno, a Zoppola (in Castello) andrà in scena Riti di passaggio”, letture scelte dai libri di Maylis de Kerangal (Dedica 2023), in replica il 28 giugno a Caneva (giardino di villa Frova),
con Carlotta Del Bianco e le musiche dal vivo di Jacopo Casadio. Un reading con musica per avvicinarsi all’opera di Maylis de Kerangal, scrittrice dotata di profonda sensibilità e di una prosa tagliente quanto poetica. L’uso preciso
del linguaggio è frutto di una ricerca accurata dove le componenti specialistiche finiscono per alimentare
la narrazione, stimolare riflessioni e arricchire una conoscenza non solo tecnica, ma anche e soprattutto emozionale.

Sarà il parco dell’ex centrale idroelettrica di Malnisio di Montereale Valcellina, domenica 30 giugno, ad accogliere Memoria adriatica”, concerto di musica balcanica, klezmer e popolare dell’Europa orientale e del Mediterraneo, con la triestina Maxmaber Orkestar (Lucy Passante Spaccapietra, voce e violino; Alberto Guzzi, voce e sassofono; Max Jurcev, voce e fisarmonica; Fabio Bandera, voce e contrabbasso; Alessandro Perosa, batteria e percussioni). Proposto in occasione di Anteprima Dedica a Paolo Rumiz, nel 2021, sarà replicato a Sesto al Reghena il 24 luglio (piazzetta Burovich). Klezmer, vecchie canzoni italiane e jugoslave, valzer e mazurke, sevdalinke bosniache e danze dalla Serbia e dalla Macedonia si intrecciano in un sound allegro e malinconico allo stesso tempo. Dai loro viaggi vagabondi attraverso tutta l’Italia e l’Europa, dalla Sicilia al Mare del Nord, dalla Spagna ai Balcani, sono nati i brani originali – cantati in dialetto triestino – che li riportano a casa.

Bastiancontrarie”, Storie di femmine libere e disobbedienti, omaggio a Claudia Grimaz, (recital a due voci con Angelo Floramo e Nicoletta Oscuro, musiche dal vivo di Matteo Sgobino), realizzato nell’ambito di Anteprima Dedica a Gioconda Belli, nel 2019, sarà martedì 2 luglio a Fontanafredda (giardino della biblioteca comunale) e in replica venerdì 26 luglio a San Martino al Tagliamento (“Casa Serafin”, Passaggi d’arte) “Bastiancontrarie” è una galleria di figure femminili ostinate e resistenti che nella storia, nel mito e nella letteratura hanno liberato la loro “femminilità”, rivendicando idee, sogni, utopie e aneliti di libertà. Contadine, filosofe, guerrigliere, streghe, poetesse e veggenti, ma anche donne “comuni” giovani e anziane, coinvolte nella battaglia quotidiana contro il pregiudizio e l’arroganza di un mondo che, oggi più che mai, avverte il bisogno di essere riletto e reinterpretato con i loro occhi.

Info: www.dedicafestival.it

In copertina : MaxMaber Orchestra – Anteprima Dedica Festival

Di Redazione

Direttore : SERAFINI Stefano Per ogni necessità potete scrivere a : redazione@vocedelnordest.it

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP Radio
WP Radio
OFFLINE LIVE