• Mer. Lug 6th, 2022

Voce del NordEst

Il web magazine online 24 ore su 24

L’associazione Scricciolo inaugura la seconda casa per mamme e famiglie di bimbi prematuri del Burlo Garofolo di Trieste

DiRedazione

Giu 21, 2022

SCRICCIOLO ASSOCIAZIONE GENITORI – ODV

Pronta per l’inaugurazione la seconda Casa di Scricciolo

Venerdì 24 giugno alle ore 17.30, verrà presentata la nuova struttura

dedicata alle famiglie dei neonati prematuri dell’IRCCS Burlo Garofolo di Trieste

Venerdì 24 giugno alle ore 17.30, dopo un importante intervento di ristrutturazione, verrà inaugurata la seconda Casa di Scricciolo, appartamento situato in via dell’Istria 77 (a poca distanza dall’IRCCS Burlo Garofolo) che offrirà ospitalità alle famiglie dei neonati ricoverati all’ospedale infantile provenienti da fuori Trieste.

L’Associazione Scricciolo raddoppia così le residenze messe a disposizione delle famiglie dei bimbi del reparto di Neonatologia e Terapia Intensiva Neonatale del Burlo che ogni anno accoglie, per degenze più o meno lunghe, numerosi neonati. Scricciolo fino ad ora ha messo a disposizione un appartamento per permettere alle mamme non residenti di restare accanto ai loro bambini, ma da fine mese la seconda struttura permetterà maggiori opportunità di accoglienza.

“La disponibilità di due abitazioni – afferma la presidente di Scricciolo, Serena Bontempi – ci permetterà di accogliere interi nuclei familiari e non più solo le mamme. Papà, sorelle e fratelli, avranno garantita così la vicinanza affettiva in un momento difficile come il ricovero di un figlio in terapia intensiva. Gli appartamenti offrono tutti i comfort necessari e, come già detto, sono vicinissimi all’ospedale che dà la possibilità di assistere i piccoli ricoverati in Tin 24 ore su 24.

Le spese per i lavori di rinnovamento sono stati finanziati dalle donazioni di Fondazione BNL, Comando VV.F., Associazione VV.F. e Associazione dei Vigili del Fuoco in quiescenza di Pordenone. Un importante contributo è stato fornito dal proprietario dell’appartamento.

Inoltre, una generosa donazione dei giovani del Rotaract ha permesso di acquistare un tiralatte professionale per la nuova casa e due poltrone per la canguro-terapia in Neonatologia.

All’inaugurazione sono stati invitati i rappresentanti dei Vigili del Fuoco di Pordenone, il Sindaco di Trieste, l’Assessore alle Politiche Sociali e i vertici del Burlo Garofolo.

Le Case di Scricciolo fanno parte delle tante iniziative dell’Associazione Scricciolo, di riferimento all’IRCCS Materno Infantile Burlo Garofolo, realtà formata da genitori che promuove interventi di sostegno morale, materiale e psicologico in favore dei familiari dei bambini ricoverati in TIN. 

Redazione

Direttore : Stefano SERAFINI Per ogni necessità potete scrivere a : redazione@vocedelnordest.it

Rispondi