• Gio. Mag 19th, 2022

Voce del NordEst

Il web magazine online 24 ore su 24

Lingua Friulana : YOUpalTUBO progetto utile per nuove generazioni

DiRedazione

Gen 25, 2022

“Il progetto ‘YOUpalTUBO’ è un’iniziativa molto utile per diffondere la lingua friulana nelle giovani generazioni e mi complimento con Arlef per come è stata strutturata e soprattutto per il target a cui si rivolge: per salvaguardare la lingua friulana occorre diversificare i mezzi ed è bene trovare canali che non hanno confini territoriali”

Lo ha affermato l’assessore regionale alle Lingue minoritarie e corregionali all’estero Pierpaolo Roberti alla presentazione in Regione del progetto che coinvolge una “squadra” di otto youtubers protagonisti di una serie di video.

Nei mesi scorsi l’ARLeF – Agjenzie Regjonâl pe Lenghe Furlane ha lanciato in rete una “call” con l’obiettivo di trovare ragazzi che avessero voglia di raccontarsi e condividere i propri interessi, in friulano, ma non solo. Ne è nata una piccola squadra di otto youtubers, tra i 20 e i 28 anni: Lucia Bello, Federico Benedet, Davide Bucchieri, Mattia Cantarutti, Francesco Colombino, Federico Iob, Diego Scarsini, Fabio Valvason.

Si tratta di un gruppo eterogeneo per capacità linguistica (non tutti, volutamente, sanno il friulano alla perfezione), età, passioni, impiego e luogo di provenienza (Fanna, Tolmezzo, Ragogna, Basiliano, Udine, Rizzolo, San Daniele del Friuli), ma che presto si è ben amalgamato ed è stato capace di creare format divertenti per affrontare i temi più diversi. L’Arlef con questo progetto, come ha sottolineato dal presidente Eros Cisilino, nel quadro del “Piano generale di politica linguistica per la lingua friulana 2021-25″ rende ancora più articolato il percorso di coinvolgimento dei nativi digitali”.

“Penso ai ragazzi – ha aggiunto Roberti – che sono all’estero, che hanno sentito parlare in friulano per esempio i nonni ma che nel passaggio generazionale non lo hanno ancora praticato e sono però desiderosi e interessati a riprenderlo, aggiornarlo, usarlo in argomenti vicini al loro sentire: trovo quindi molto appropriata la scelta di rendere protagonisti anche ragazzi che non padroneggiano perfettamente il friulano, perché questo potrà facilitare in molti l’immedesimazione e quindi la voglia di iniziare a parlarlo senza problemi: attraverso questo canale i ragazzi potranno informarsi e informare, imparare e insegnare, prendere o dare ispirazione, ciascuno con il proprio e personale stile”.

Roberti ha indicato la collaborazione con l’Ente Friuli nel mondo presente alla conferenza stampa il presidente Loris Basso – come molto importante “affinché il canale venga diffuso tra le giovani generazioni di friulani all’estero”.
ARC/EP/pph

Redazione

Direttore : Stefano SERAFINI Per ogni necessità potete scrivere a : redazione@vocedelnordest.it

Rispondi