• Dom. Mag 26th, 2024

Voce del NordEst

online 24/7

PIANO RECITAL di MATTEO BEVILACQUA da BERIO a MOZART e DEBUSSY, MARTEDÌ 21 novembre SALA TARTINI

DiRedazione

Nov 18, 2023

Da Luciano Berio a Mozart e Debussy: una cavalcata fra le pagine musicali di ieri e di oggi nel concerto di uno dei pianisti più interessanti delle giovani generazioni, artista in residenza alla Queen Elisabeth Music Chapel, pubblicato da etichette internazionali come Grand Piano e Naxos Records.

TRIESTE – Le note di Luciano Berio, Maestro del repertorio contemporaneo, dalla Petite Suite a Six Encores for piano; ma anche pagine classiche di Wolfgang Amadeus Mozart, con laFantasia in do min. K475, e l’impressionismo ricercato del Debussy di Estampes nel Piano recital in programma per i “Concerti” autunnali del Conservatorio Tartini, martedì 21 novembre, alle 20.30: nella Sala Tartini di via Ghega a Trieste. Protagonista sarà l’udinese Matteo Bevilacqua, attualmente in forze al Tartini Piano Master di II livello, uno dei pianisti più interessanti delle giovani generazioni, artista in residenza alla Queen Elisabeth Music Chapel, pubblicato da etichette discografiche internazionali come Grand Piano e Naxos Records. Anche questo concerto, inserito nel programma a cura del responsabile di produzione Luca Trabucco e del direttore del Conservatorio Tartini Sandro Torlontano, è proposto con fruizione gratuita, prenotazioni fino ad esaurimento posti, tel. 040 6724911 info e dettagli www.conts.it

Matteo Bevilacqua è vincitore del “Premio Concerti a Teatro” della Fondazione Carispezia, e del Concorso Internazionale “Palma d’oro” di Finale Ligure. Ha ottenuto premi in oltre 30 concorsi internazionali, si esibisce regolarmente al Millennium Amphitheater a Dubai, allo Schlosstheater del Palazzo Schonbrunn a Vienna, al Teatro Civico di La Spezia, al Teatro Palladium a Roma, al Teatro Dei Marsi, al Teatro Massimo di Pescara, al Teatro Nuovo Giovanni da Udine, al Teatro Savoia di Campobasso. Ha al suo attivo oltre 100 concerti solistici, ed è ospite di numerosi festival e stagioni quali il Mittelfest Festival, il Perosi Festival, Piano FVG, il Legno Vivo Festival, il Distretto Culturale del Pianoforte “Musicae”, ERT, la Società del Teatro e della Musica di Pescara, gli Amici della musica di Campobasso e di Udine, l’Accademia Ricci, la Fondazione Teatro Nuovo Giovanni da Udine, Roma 3 Orchestra, l’EEAS (European External Action Service). Ha collaborato e condiviso il palco con illustri musicisti e professionisti di vari settori, tra questi Bruno Canino, Frank Braley, Luca Trabucco, Ferdinando Mussutto, il Cosmologo e divulgatore Lorenzo Pizzuti, il programmatore informatico Alessandro Passoni, i registi Gigi Dall’Aglio e Virginio Liberti, la ballerina Martina Tavano, la flautista e cantante Tinkara Kovac, la mezzosoprano Valentina Volpe Andreazza, la giornalista Cristina Bonadei. È molto attivo nella riscoperta della musica del ‘900 italiano, di prossima uscita l’integrale delle opere pianistiche di Luciano Berio, e nel 2022 è stato pubblicato il primo dei CD registrati a Roma con il Roma 3 Orchestra Ensemble dedicati alle opere cameristiche del compositore Lorenzo Perosi, per l’etichetta internazionale “Naxos Records”. Il disco e stato positivamente accolto dalla critica (Gramophone, 2022), ed è stato trasmesso su Rai Radio 3. Il suo cavallo di battaglia e la performance “Mezzocielo”, un progetto intersettoriale tra la musica, le arti visive e le neuroscienze. La performance è dedicata alle emozioni evocate dal pianista durante un concerto: l’interprete indossa un caschetto neuronale EEG che registra l’attività cerebrale legata al suo stato emozionale, e con la mente “disegna suonando”, il mutare dei suoi parametri genera infatti in tempo reale la variazione cromatica e geometrica delle opere di arte visiva appositamente ideate dal noto designer grafico Paolo Tassinari, che vengono proiettate in un ambiente immersivo e avvolgente dove sono ospitati gli spettatori. La performance nel 2023 debutterà ad Andria al Festival “Castel dei Mondi”. Sviluppa inoltre “Piano unPlugged”: una performance per pianoforte, harmonium, strumenti vari e live electronics in cui l’alta qualita e l’artigianalita degli strumenti acustici si fondono all’innovazione della manipolazione sonora. Il pubblico può così godere di un’esperienza musicale immersiva grazie al suono effettato degli strumenti e a famose melodie e colonne sonore, ma anche grandi pezzi del repertorio musicale classico, suonati su un pianoforte grancoda. Matteo Bevilacqua è direttore artistico dell’Associazione RiMe MuTe (ricerca, media, musica, tecnologie), struttura riconosciuta dal 2022 dal Ministero della Cultura che propone il rinnovamento dell’offerta musicale e del target attraverso eventi concertistici anche a carattere multidisciplinare/intersettoriale e di ricerca, con protagonisti prevalentemente musicisti professionisti under 35, costruendo una vera e propria “musica classica d’Innovazione”.

Di Redazione

Direttore : SERAFINI Stefano Per ogni necessità potete scrivere a : redazione@vocedelnordest.it

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP Radio
WP Radio
OFFLINE LIVE