• Dom. Mag 26th, 2024

Voce del NordEst

online 24/7

TEATRO VERDI DI PORDENONE: GRANDE AVVIO DI STAGIONE CON LO STREPITOSO CONCERTO DELLA BUDAPEST FESTIVAL ORCHESTRA

DiRedazione

Ott 23, 2023

GRANDE AVVIO DI STAGIONE 2023-2024 PER IL TEATRO VERDI DI PORDENONE: IERI SERA (DOMENICA 22 OTTOBRE) PRIMA APERTURA DI SIPARIO NEL SEGNO DELLA GRANDE MUSICA. IL CARTELLONE FIRMATO DAL NUOVO CONSULENTE MUSICALE ROBERTO PROSSEDA HA RISERVATO AL PUBBLICO DEL VERDI UN’ESCLUSIVA ASSOLUTA D’ECCEZIONE: PER LA PRIMA VOLTA A PORDENONE, UNA DELLE ORCHESTRE PIÙ IMPORTANTI DEL MONDO, LA BUDAPEST FESTIVAL ORCHESTRA, DIRETTA DA IVÁN FISCHER, TRA I MIGLIORI 10 DIRETTORI D’ORCHESTRA DEL PIANETA. SUL PALCO ANCHE IL SOPRANO NORA FISCHER E IL VIOLISTA MAXIM RYSANOV

PORDENONE – Prima alzata di sipario ieri sera (domenica 22 ottobre) per la nuova Stagione del Teatro Verdi di Pordenone che si è aperta su uno degli eventi musicali tra i più attesi ed esclusivi di sempre. Protagonista dell’applauditissimo concerto inaugurale la Budapest Festival Orchestra, riconosciuta unanimemente tra le migliori orchestre al mondo, per la prima volta in assoluto al teatro pordenonese, che si è esibita sotto la guida del suo direttore musicale e fondatore, Iván Fischer, classificato tra i 10 migliori direttori d’Orchestra al mondo. Brillanti e schietti, hanno portato sul palco una inesauribile fonte di vivacità e talento e celebrando questa apertura di Stagione con un programma musicale coinvolgente, che proprio a Pordenone viene eseguito per la prima volta in Italia. Dal regime nazista le musiche selezionate per il concerto venivano qualificate come “musica degenerata” (Entartete Musik), musiche di cui erano vietati l’ascolto e l’esecuzione durante il nazismo tra gli anni 1930 e 1940. In programma da Kurt Weill con le celebri Song e il suo ‘Berlin cabaret’ a Paul Hindemith e la sua ispirazione ‘folk’, ai rari luminosi ascolti di Eisler e Schulhoff, tutti compositori ‘proibiti’ dal regime nazista. Il concerto ha celebrato un valore universale che unisce tutti: ascoltare tutta la musica senza confini, senza pregiudizi. Sul palco anche due solisti d’eccezione: il soprano Nora Fischer e il violista Maxim Rysanov.
Nel merito, il programma si è aperto sulla Suite Nr. 2 op. 24 (dalla colonna sonora del film Niemandsland) di Hanns Eisler per passare a Paul Hindemith (Der Schwanendreher, per viola e orchestra) e la Suite per orchestra da camera op. 37 di Erwin Schulhoff. Dopo l’intervallo, grande spazio alle celebri songo di Kurt Weill
Nel pomeriggio di oggi – lunedì 23 ottobre, alle 18.30 – la consulente Prosa Claudia Cannella incontrerà il pubblico nel foyer del Verdi per presentare i primi appuntamenti della Stagione teatrale, che quest’anno proporrà immancabili appuntamenti con i classici ma anche Nuove Scritture. Avvio della programmazione Prosa venerdì 27 ottobre con il maestro indiscusso della regia italiana ed europea Antonio Latella che dirigel’attrice Sonia Bergamasco in una personalissima versione de La locandiera, un grande classico proposto in una delle produzioni più attese della stagione italiana.
Prosegue la prevenduta dei biglietti e la campagna abbonamenti: tutte le info in biglietteria (Tel 0434 247624) e su www.teatroverdipordenone.it

Di Redazione

Direttore : SERAFINI Stefano Per ogni necessità potete scrivere a : redazione@vocedelnordest.it

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP Radio
WP Radio
OFFLINE LIVE