• Mer. Ago 17th, 2022

Voce del NordEst

Il web magazine online 24 ore su 24

UN FIUME DI NOTE: “VENTI DELL’EST” TRA POLCENIGO E GEMONA DEL FRIULI 8 E 9 LUGLIO, SUL PALCO IL PIANISTA FERDINANDO MUSSUTTO E UN PRESTIGIOSO QUARTETTO D’ARCHI

DiRedazione

Lug 7, 2022

                                                  Comune di Polcenigo        

“UN FIUME DI NOTE” 2022

La rassegna musicale itinerante site-specific prosegue con un doppio appuntamento

a Polcenigo e a Gemona del Friuli: venerdì 8 e sabato 9 luglio alle 20.45 il concerto

Venti dell’Est

Il pianista Ferdinando Mussutto con il Quartetto d’Archi composto da Lucio Degani e Antonella Defrenza ai violini, Giuseppe Barutti al violoncello e Giancarlo di Vacri alla viola – tutti membri de I Solisti Veneti – trascineranno il pubblico nell’ascolto di danze ungheresi, boeme e tzigane

Proseguono gli appuntamenti in musica della quinta edizione di “Un Fiume di Note Antica Fiera dei Thést”, la rassegna musicale itinerante “site specific” curata dalla direzione artistica di Dory Deriu Frasson, in collaborazione con PianoFVG – diretto da Davide Fregona – e realizzata con il Comune di Polcenigo, sotto l’egida di MusicaeDistretto Culturale del pianoforte, il sostegno della Regione e dei Comuni diGemona e Sacile.

Doppio appuntamento nel week end con il concerto “Venti dell’Est“, in programma venerdì 8 a Polcenigo e sabato 9 luglio a Gemona del Friuli sul Sagrato del Duomo di S. Maria Assunta, sempre con inizio alle 20.45. Due splendide location per il Quartetto di archi e pianoforte che trascinerà il pubblico nell’ascolto di danze ungheresi, boeme e tzigane (musiche di Dvorak, Hubay, de Sarasate, Hubay, Monti, Brahms e Lakatos). Il serbatoio di temi, ritmi ed atmosfere della musica gipsy style di matrice ungherese e boema è il nucleo attorno al quale si forma questo nuovo progetto “Venti dell’Est”, nato su dea del duo violino e pianoforte composto dal violinista Lucio Degani e dal pianista Ferdinando Mussutto, affiancati da Antonella Defrenza al violino, Giancarlo di Vacri alla viola e Giuseppe Barutti al violoncello. Tutti artisti di grande livello che svolgono un’intensa attività concertistica, non da ultimo con i Solisti Veneti.

Dopo il debutto del concerto a Polcenigo, capofila della rassegna, “Un Fiume di Note” approda a Gemona del Friuli. Festeggia con particolare soddisfazione il rinsaldarsi di questa collaborazione l’Assessore alla cultura Flavia Virilli. «Polcenigo e Gemona sono unite dal Cammino di Sant’Antonio: all’amministrazione di Polcenigo, alla Regione e alla direzione della rassegna va tutto il mio ringraziamento per aver allargato la grande famiglia di questa kermesse – rileva Virilli – perché fare rete tra eccellenze regionali è il miglior segnale di ripartenza». «Non può mancare un ringraziamento speciale alla parrocchia di Gemona – conclude l’assessore – che ha voluto accogliere il concerto sul sagrato del Duomo: un evento che perpetua il valore simbolico di ricostruzione e rinascita che questo luogo ha per tutto per tutto il Friuli».

Tutto il programma su: www.musicaefvg.it Per info: 0434 088775

Redazione

Direttore : Stefano SERAFINI Per ogni necessità potete scrivere a : redazione@vocedelnordest.it

Rispondi