• 23 Novembre 2020 20:23

Notizie dal Nord Est ONLINE 24 ore su 24

LE PAGELLE DI STERA : UDINESE vs VICENZA 3 – 1

DiStera

Ott 28, 2020

LE PAGELLE DI STERA

UDINESE vs VICENZA 3 – 1
28/10/2020

SCUFFET: 6
Alla sua prima stagionale tra i pali dei bianconeri si fa trovare reattivo e pronto. Serata relativamente tranquilla per il friulano che comunque trasmette sicurezza al reparto.
B E N T R O V A T O

STRYGER LARSEN: 6
Messo come quarto di destra al suo rientro stenta a trovare il ritmo partita dovendo più coprire che spingere sulla fascia di competenza. Esce per lasciare spazio a MOLINA.
R E D I V I V O

BONIFAZI: 6,5
Esordio da titolare per l’ex SPAL, che rischia subito un pericoloso svarione difensivo, evitato con un colpo da ginnasta. Messo al centro della difesa, si fa notare per tecnica e posizione e ci mette il giusto piglio agonistico.
P R O M E T T E N T E

SAMIR: 6,5
Centrale a fianco di BONIFAZI, copre con sicurezza le incursioni dei veneti, senza sbavature. Esce per DE MAIO.
S I C U R O

ZEEGELAAR: 6
Messo come quarto di sinistra della difesa bianconera, si preoccupa maggiormente di sostenere il lavoro difensivo senza strafare.
O R D I N A T O

FORESTIERI: 7
Apre le marcature con un facile (mai dire mai..) tap-in in area piccola. E’ molto mobile sullo scacchiere messo in campo da GOTTI e si fa trovare spesso come soluzione per fare avanzare i bianconeri, di sicuro tra i migliori oggi in campo. Valida opzione per il mister in chiave campionato.
R I L E V A N T E

DE PAUL: 6,5
Costretto ad un ruolo diverso dal solito con cui GOTTi lo mette in campo, il capitano fa partire le azioni dei suoi costruendo il gioco da una posizione forse a lui non molto congeniale e stenta ad entrare in partita. Più a suo agio nella seconda parte quando prima scalda i guantoni al portiere e poi lancia a rete Nacho con un colpo dei suoi. Esce per ARSLAN.
I L L U M I N A N T E

MAKENGO: 6
Molto movimento, ma poca concretezza per il giovane francese che deve evidentemente ancora ambientarsi e adattarsi al gioco del MISTER, ci saranno altre occasioni.
T E N U E

PUSSETTO: 6,5
Si mette subito in mostra esibendo grinta e voglia di fare però con troppa foga, cosa che lo fa commettere troppi errori in appoggio. La sua velocità e rapidità negli spazi sono però molto utili e vengono premiati quando realizza il terzo goal dei friulani grazie ad un lancio illuminante di DE PAUL. Lascia il posto a GONZALES.
M O T I V A T O

NESTOROVSKI: 6
Messo al centro dell’attacco bianconero, pare ereditare dai titolari in campionato una scarsa vena agonistico/tecnica. Se si esclude una certa voglia di fare bene, si distingue più per il vorrei che per il posso. Non riesce a concretizzare.
I N S I P I D O

DEULOFEU: 7
Subito in campo lo spagnolo, che dopo un iniziale adattamento al terreno di gioco, sfodera dribbling e conclusioni che scaldano i guantoni al portiere vicentino. Come premio per il suo impegno, condito dalla sua classe, sigla il raddoppio dell’Udinese umiliando l’estremo difensore vicentino con un tunnel sotto le gambe. Esce per COULIBALY
S O S T A N Z I O S O

COULIBALY : 6
Rileva DEULOFEU ma sul finire rimedia un infortunio che lo costringe ad uscire in barella. Speriamo non sia nulla di serio.

DE MAIO : 6
Entra al posto di SAMIR per dare nuove energie al reparto arretrato.

MOLINA : s.v.
Subentra a STRYGER

GONZALES : s.v.
Da il cambio a PUSSETTO per l’esordio stagionale, il giovane spagnolo che nella primavera bianconera si sta facendo notare a suon di goal.

ARSLAN : s.v.
Ultimo cambio del mister per DE PAUL

IL MISTER: 6,5
Ottima occasione questa per GOTTI al fine di poter provare dal primo minuto molti di quei giocatori che ben hanno impressionato nelle ultime partite come rincalzi e con pochi minuti a disposizione. Finalmente schiera in porta SCUFFET e azzarda uno schema molto più aggressivo, vestito in tuta ginnica come a voler trasmettere la sua vicinanza ai giocatori. DE PAUL messo molto basso a costruire ne risente quanto a prestazione, forse si sarebbe potuto sperimentare altri in quella posizione!?! Squadra che all’inizio paga forse le scarse sinergie tra i suoi interpreti di giornata, ma che esce alla distanza nella prima parte di gioco. Inizia il secondo tempo e il divario tecnico in campo si fa più marcato con l’Udinese che prende il largo grazie a DEULOFEU e PUSSETTO. Il mister saggiamente mette in campo forze fresche, COULIBALY, DE MAIO e MOLINA prima, CRISTO GONZALES e ARSLAN poi. Paga il solito calo psico fisico dei suoi che consentono ai veneti di accorciare.
A G G U E R R I T O

CITAZIONE SPECIALE DI OGGI

STADI DI NUOVO VUOTI: 4
Tristezza, ma non rassegnazione!

LA SINTESI: GLI EX WATFORD REGALANO IL TRIS
Impegno infrasettimanale per i bianconeri per la prima stagionale in Coppa Italia. Avversario il Vicenza, già incontrato in precampionato uscendone pure sconfitti per 1 a 0 e che non attraversa un particolare periodo di forma, in 4 partite di campionato di Serie B due soli punti in classifica. Formazione aggressiva quella bianconera, con finalmente in campo dal primo minuto DEULOFEU e PUSSETTO, a cui GOTTI non ha voluto far mancare il supporto del capitano DE PAUL con finalmente SCUFFET in porta. Rientra STRYGER dopo il lungo infortunio. Novità a centrocampo con MAKENGO e in difesa con BONIFAZI dal primo minuto. Temperatura autunnale e campo in buone condizioni. Friulani maglia bianconera a bandoliera, vicentini nella storica biancorossa a righine. Caricato come una molla il Vicenza in avvio. Bianconeri che stentano a trovare spazi e biancorossi abili a spingersi in contropiede. NESTOROVSKI e PUSSETTO scaldano i guantoni a PERINA ma con conclusioni non impegnative. Giallo a BARLOCCO che stende Nacho in fuga sulla destra e meritato vantaggio bianconero al 21° minuto ad opera di FORESTIERI, che si fa trovare pronto in area per un easy tap-in. Vicenza che comunque si dimostra ben messo in campo, mettendo in difficoltà l’impostazione di gioco dei bianconeri. DEULOFEU prova prima a superare PERINA dalla destra, ma il suo tiro viene facilmente bloccato a terra e successivamente costringe l’estremo difensore a salvare in angolo. Certi palleggi friulani fanno capire, se ce ne fosse bisogno, che le due compagini sono di categoria diversa con un buon giro palla bianconero. Occasione per PUSSETTO che di testa mette a lato. Si nota un DE PAUL molto basso che ha l’incarico di far partire l’azione, ma ancora poca sostanza nel gioco dei 3 davanti. DEULOFEU prova a sorprendere il portiere avversario su punizione, ma l’estremo difensore fa buona guardia. Si fa vivo il Vicenza davanti alla porta di SCUFFET con una conclusione insidiosa ma calciata a lato da BARLOCCO. Erroraccio in uscita tra DE PAUL e PUSSETTO e palla regalata a BARLOCCO che per poco non trova la rete del pari con un altra conclusione da fuori di poco a lato. Tutto sommato meritato il vantaggio bianconero alla fine del primo tempo, ma attenzione ai cali di tensione finali. Vicenza che al riavvio cambia LONGO con JALLOW. Molto movimento con la palla dei friulani, ma senza arrivare in area, ci prova dalla distanza DE PAUL , ma senza fortuna. DEULOFEU scalda ancora i guantoni a PERINA che si supera poco dopo su una conclusione di NESTOROVSKI. Chiede anche un rigore Gerard, che si vede respingere in angolo un suo cross a suo dire con il braccio, non è d’accordo RAPUANO. DEULOFEU concretizza un inizio di secondo tempo a mille all’ora siglando il raddoppio bianconero, con tunnel al valido PERINA. Giocano in scioltezza ora i friulani, e DE PAUL con un sontuoso lancio in profondità serve PUSSETTO che con un colpo sotto supera PERINA per il 3 a 0. Girandola di cambi per GOTTI, che mette in campo COULIBALY e DE MAIO. Altri cambi da una parte e dell’altra, e gioco saldamente in mano ai friulani. Ultimi minuti di partita anche per ARSLAN e GONZALES che entrano al 32° minuto. Come spesso succede, come abbassi la guardia subisci, ed arriva la rete dei biancorossi, che accorciano le distanze con GORI sugli sviluppi di un contrattacco. Brutto infortunio a COULIBALY costretto ad uscire in barella che lascia i suoi in dieci per gli ultimi stanchi minuti di gioco. Esce comunque vittoriosa la squadra che ha fatto vedere di più…

VICENZA : PERINA 6.5, ZONTA 5.5, BIZZOTTO 5.5, PASINI 5.5, BARLOCCO 6 (BERUATTO sv), VANDEPUTTE 6, CINELLI 6 (TRONCHIN sv), DA RIVA 6, GIACOMELLI 6 (GORI 6), LONGO 5.5 (JALLOW ), GUERRA 5.5

Stera

Stefano SERAFINI, alias STERA, direttore di VOCEDELNORDEST.IT email : redazione@vocedelnordest.it

Rispondi