• Sab. Dic 3rd, 2022

Voce del NordEst

Il web magazine online 24 ore su 24

Da Trieste e dalle frequenze di RAI3 FVG arriva “ILYM, il primo “ACADEMIC REALITY” con lezioni di musica e grandi protagonisti: il 20 novembre la prima puntata

DiRedazione

Nov 17, 2022

AL VIA DOMENICA 20 NOVEMBRE, ALLE 9.15 SULLE FREQUENZE DI RAI3 FRIULI VENEZIA GIULIA, ILYM, INTERNATIONAL LESSONS FOR YOUNG MUSICIANS, UN FORMAT TELEVISIVO DI LEZIONI MUSICALI CON GRANDI MAESTRI, PRODOTTO DAL CONSERVATORIO TARTINI DI TRIESTE CON LA SEDE RAI FRIULI VENEZIA GIULIA, PROGETTATO DAL DOCENTE E MUSICOLOGO MARCOMARIA TOSOLINI. LA SALA TARTINI COME SET DELLA VIDEO PRODUZIONE CON GRANDI PROTAGONISTI, DAL FLAUTISTA ROBERTO FABBRICIANI AI COMPOSITORI SALVATORE SCIARRINO E FABIO NIEDER, AI PIANISTI MAURIZIO BAGLINI E ALESSANDRO TAVERNA. E L’ATTORE ALESSIO BONI È IL VOLTO SPECIALE DELLA SIGLA DEL FORMAT

LE PUNTATE PROSEGUIRANNO CON CADENZA MENSILE

ILYM, International Lessons for Young Musicians, è un progetto di format televisivo per un Academic Reality di didattica musicale avanzata, ideato dal musicologo Marco Maria Tosolini, prodotto dal Conservatorio Tartini di Trieste con la sede regionale RAI del Friuli Venezia Giulia. ILYM è il primo caso di produzione televisiva di un Conservatorio in collaborazione con la RAI, ed è realizzato per la regia di Mario Mirasola. A lungo docente di Storia della Musica al “Tartini”, musicologo, musicista, compositore e drammaturgo, Marco Maria Tosolini terrà le lezioni del programma, che esordisce domenica 20 novembre alle 9.15 sulle frequenze di Rai3 Friuli Venezia Giulia e in replica mercoledì 23 novembre alle 21.20 su Rai3 bis (canale 810 DTT e canale 310 Tivùsat). La Sala Tartini del Conservatorio di Trieste è stata set della video produzione, nella quale si alterneranno grandi protagonisti, dal flautista Roberto Fabbriciani ai compositori Salvatore Sciarrino e Fabio Nieder, ai pianisti Maurizio Baglini e Alessandro Taverna. Testimonial d’eccezione, nella sigla di apertura è il grande attore Alessio Boni, il programma si articola in sei puntate di circa un’ora l’una corrispondenti a sei lezioni di Storia della Musica. Sei lezioni molto particolari, organizzate non secondo un prevedibile percorso cronografico – dall’antichità ai giorni nostri – ma secondo sei temi generali che permetteranno, in ogni lezione, di viaggiare nel tempo della Musica, delle sue espressioni, dei suoi stili, delle sue vicende estetiche, storiche e socioculturali.  Nel corso delle lezioni tre-quattro studenti saranno chiamati ad eseguire altrettanti frammenti di quattro autori di epoche assai diverse fra loro, mentre due ospiti di prestigio, “catturati” nei corridoi del “Tartini” o collegati via videotelematica, saranno invitati a “irrompere” nella grande aula per spendere brevi parole a tema ed eseguire anche loro brevi frammenti dimostrativi. Tenebrae titola la prima lezione, chiamata ad indagare, domenica 20 novembre, su quella sorgente profonda da cui emerge la creatività volta, però, alle zone oscure dell’espressione artistica. Tema che ha fortemente stimolato autori di tutte le epoche, dando vita addirittura a veri e proprio generi e stili: dalle Totentanz tardomedievali e altorinascimentali  a “zone espressive” del  Rock Metal e della generica area Dark nata nell’ultima parte del secolo scorso non dimenticando La Ténébreuse di Couperin simbolo di un barocco misterioso. Per non dire di tutta l’aura sepolcrale e demoniaca, poi, del Romantik così ben rappresentata da grandi compositori e pianisti romantici. Alessandra Cossi e Fabio Accurso diDramsam, storico ensemble di musica antica, la raffinata clavicembalista Paola Erdas, il grande compositore Fabio Nieder saranno gli ospiti di Tenebrae mentre lo studente Andrea Virtuoso si esibirà al pianoforte. Gli audiovideo a scopo didattico sono stati curati dallo studente Enrico Ciacchi e, nel corso di ogni lezione, la traduttrice di lingua madre inglese Daniela De Alti leggerà brevi e riassuntivi abstracts per la diffusione internazionale del programma.Il tutto si concluderà con l’esecuzione di Tutu di Miles Davis da parte della “Music Academy Jazzfunk”, gruppo musicale guidato da Tosolini (batteria, chitarra, keytar) con ospiti studenti provetti e formato da Paolo Viezzi (basso, direzione), Lorenzo Marcolina (sassofoni), David Tomasetig (pianoforte, tastiere). Anna Fabris, Alessia Trevisiol, Sanja Marija Viviani, voci, André Araujo,percussioni, Francesco Pandolfo, batteria, Riccardo Pitacco, trombone sono gli studenti del Conservatorio “ospiti” della Band.

Info e dettagli: Conservatorio Tartini conts.it

Redazione

Direttore : Stefano SERAFINI Per ogni necessità potete scrivere a : redazione@vocedelnordest.it

Rispondi